Lindau

Libri pubblicati da Lindau

La regina Ginga: e come gli africani inventarono il mondo

La regina Ginga: e come gli africani inventarono il mondo di Lindau

Angola, 1620: un prete poco più che ventenne, Francisco José da Santa Cruz, sbarca da una nave negriera su una spiaggia del Regno del Congo, per raggiungere la scuola dei gesuiti di São Salvador cui è stato assegnato. Orinigario del Pernambuco, è entrato nella Compagnia di Gesù come novizio a quindici anni e mette piede nel continente africano carico delle certezze ingenue che i lunghi studi ne...

Smarrimenti

Smarrimenti di Lindau

Già con questo suo primo romanzo Hjalmar Söderberg suscitò scandalo, guadagnandosi la fama di scrittore cinico e in qualche modo sovversivo. A distanza di più di un secolo dalla pubblicazione, rileggendo queste pagine che restano tra le più belle della letteratura a cavallo del secolo, riesce però difficile credere che una storia di giovanili sviamenti ? raccontati senza indulgere a facili mora...

Piccoli racconti di un'infinita giornata di primavera

Piccoli racconti di un'infinita giornata di primavera di Lindau

I venticinque Piccoli racconti di un'infinita giornata di primavera apparvero sull'«Osaka Asahi Shimbun» a partire dal 1909, e vennero riuniti da Sōseki in questa raccolta nel 1910. A prima vista, non sembra esistere un filo conduttore che li leghi, tanto sono diversi sia nel contenuto sia nello stile – soprattutto nelle pagine in cui vengono utilizzate tecniche sperimentali di scrittura.Ma è p...

Le coincidenze significative: Da Lovecraft a Jung, da Mussolini a Moro la sincronicità e la politica

Le coincidenze significative: Da Lovecraft a Jung, da Mussolini a Moro la sincronicità e la politica di Lindau

Partendo da un concetto definito da Jung nel 1950, quello di sincronicità, Giorgio Galli propone un’analisi della realtà politica italiana e internazionale dell’ultimo secolo, attraverso l’individuazione di «coincidenze significative» fra gli eventi della storia. Esse, secondo lo psicoanalista svizzero, riguarderebbero fatti non vincolati da un rapporto di causa ed effetto (l’uno non è la conse...

Fosca

Fosca di Lindau

In questo suo terzo e ultimo romanzo, rimasto incompiuto a causa della sua morte, Tarchetti esplora tutte le forme ossessive della malattia, della follia, e infine dell'attrazione mortale. In pagine fitte di eccessi e di contrasti violenti e irrisolti, Giorgio racconta la perturbante vicenda che lo ha legato a due donne, la raggiante e vitale Clara, e la tetra Fosca, consumata dalla malattia. M...

Ludwig o il Re Amleto

Ludwig o il Re Amleto di Lindau

Fra le teste coronate nell'Europa del XIX secolo, merita un posto speciale Ludwig II di Baviera. Salito al trono in giovane età, del tutto inadatto e disinteressato al governo, ricoprì il suo ruolo seguendo la naturale inclinazione del suo carattere, ovvero creando un mondo fatato ed enigmatico nel quale trovare rifugio. Un mondo costruito pietra su pietra e di cui restano tuttora i celebri cas...

Bibliomania: Dell'amore per i libri e per la lettura

Bibliomania: Dell'amore per i libri e per la lettura di Lindau

Come definire la bibliomania? Una passione sfrenata per i libri, certo, ma non solo.Essere un bibliomane significa vivere di un amore viscerale per le storie che stanno dietro, dentro, intorno ai libri, amarne la forma quasi quanto il contenuto.Oggetti di culto, beni di prima necessità, piccole grandi ossessioni: i libri ci accompagnano per tutta la vita con la loro presenza silenziosa ed eloqu...

Paesaggio dopo la battaglia

Paesaggio dopo la battaglia di Lindau

In questi racconti sulla guerra e il campo di concentramento, lo sguardo di Borowski si fissa sui sofferenti, sui vinti, e con oggettiva spietatezza mette a nudo la crudeltà e il cinico egoismo che prevalgono nell’animo dell’uomo in lotta per la sopravvivenza. Quel che ci si rivela è un inferno in cui la violenza è esercitata dall’aguzzino sul prigioniero, ma anche da quest’ultimo sul compagno ...

La serietà non è una virtù

La serietà non è una virtù di Lindau

I brevi saggi raccolti in questo volume furono scritti nell'arco di vent'anni per due giornali inglesi, «The Illustrated London News» e «The New Witness».In essi Chesterton prende di mira alcuni aspetti del suo (ma anche del nostro…) tempo, indicativi di un atteggiamento ideologico di irragionevole, e un po' ottuso, scetticismo nei confronti della Tradizione e di ingenua fiducia verso tutto ciò...

Oscariana: Wilde secondo Wilde

Oscariana: Wilde secondo Wilde di Lindau

Quella che avete tra le mani non è una qualunque raccolta di aforismi. Pubblicata per la prima volta nel 1895 da Arthur Humphreys – direttore della storica libreria londinese Hatchards e amico di Oscar Wilde –, è l'unica di mano dello scrittore. Una prima selezione era stata concepita da Constance, la moglie di Wilde, ma quest'ultimo, non del tutto soddisfatto, decise di rivederla per intero. I...

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10