Il Napoleone di Notting Hill

Che cosa accadrebbe se il re d'Inghilterra venisse eletto tramite un sorteggio?
E se a essere sorteggiato fosse un bislacco funzionario governativo in frac, Auberon Quin, dotato di un sulfureo senso dell'umorismo e di un gusto particolare per l'epoca feudale?
E che cosa accadrebbe se a condurre questo gioco narrativo fosse Gilbert K. Chesterton?

Re Auberon conferisce ai quartieri di Londra la dignità di città-stato e un ragazzo dai capelli rossi di Notting Hill, Adam Wayne, prende talmente a cuore le burle del Re che per contrastare il progetto di una strada che attraversa il suo quartiere scatena una vera e propria guerra con gli altri «boroughs» londinesi.
L'unico modo per sconfiggerlo sarà affrontarlo sul suo stesso terreno.

Con il suo spirito incline al paradosso e all'ironia, Chesterton imbastisce una farsesca allegoria sulla condizione dell'uomo, costretto a domandarsi se il mondo è uno scherzo di Dio e se lui deve stare al gioco seriamente, oppure scherzare, a sua volta, fino alla morte.

Segnala o richiedi rimozione

Condividi questo libro

Recensioni e articoli

Aggiungi una recensione   Aggiungi un articolo

Il sogno diviene romanzoIl Consigliere Letterario

Abita la dimensione dell’immaginazione e del sogno Gilbert Keith Chesterton; nella sua prosa riverberano il fanciullesco entusiasmo per l’avventura e il desiderio di ridisegnare il reale, il quotidiano, plasmandolo, trasformandone lo spento grigiore nello sgargiante arcobaleno di colori dell’invenzione fantastica, del gioco, dell’intuizione estemporanea che si fa idea, trama, storia compiuta. Continua…

Piace a 0 persone

Registrati o Accedi per rispondere.

Altri libri di Gilbert Keith Chesterton

Il club dei mestieri stravaganti

Il club dei mestieri stravaganti di

Il club dei mestieri stravaganti è la prima raccolta di racconti di Chesterton, scritta nel 1905, quando lo scrittore, allora trentaduenne, era ancora incerto sul suo futuro artistico, diviso tra la carriera di illustratore e quella di scrittore, e molto lontano dai travagli interiori che lo avrebbero portato, nel 1922, alla conversione al cattolicesimo. Nelle sei storie che lo compongono, Ches...

San Tommaso d'Aquino

San Tommaso d'Aquino di

Nel suo stile sagace e arguto, Chesterton traccia un profilo del grande santo della Chiesa cattolica rievocandone le principali tappe: la decisione giovanile di diventare frate domenicano nonostante l’opposizione della sua ricca e potente famiglia; gli studi sotto la guida di Alberto Magno; l’approdo a Parigi e all’insegnamento universitario; il ritorno in Italia e la morte. Dio, l’uomo e ogni ...

La superstizione del divorzio (Dimensioni dello spirito)

La superstizione del divorzio (Dimensioni dello spirito) di

Un saggio sul matrimonio e contro le false illusioni del divorzio, firmato dall'indimenticabile autore di Padre Brown. Per Chesterton il matrimonio "non è un'indagine, o un esperimento, o un incidente"?; è un voto, un giuramento. E il giuramento è un limite, una finestra. L'unica finestra dalla quale affacciandosi l'uomo possa comprendere il senso della propria vita e della Storia. Chesterton...

La saggezza di padre Brown

La saggezza di padre Brown di

I racconti originali contenuti nella raccolta La saggezza di padre Brown sono apparsi tutti irregolarmente nella rivista letteraria inglese Pall Mall Gazette tra il marzo 1913 e il settembre 1914; l'unica eccezione è La favola di padre Brown che è apparsa direttamente nella prima edizione della raccolta in lingua inglese pubblicata da Cassell and Co nel 1914, arricchita dalle illustrazioni di S...

Il club dei mestieri stravaganti

Il club dei mestieri stravaganti di

Gilbert Keith Chesterton è stato uno scrittore e giornalista inglese famoso per i suoi racconti ironici, a volte paradossali, ma sempre ricchi di morale e buoni sentimenti. Famoso per le fortunate serie di Padre Brown, in questo libro, pubblicato nel 1905, ci propone sette racconti in cui due amici, lo scrittore stesso e un ex-giudice (forse un po' pazzo) si trovano coinvolti in avventure para...

L'uomo che fu Giovedì

L'uomo che fu Giovedì di

In un piccolo giardino londinese, sotto un cielo dal tramonto infuocato, comincia l’avventura del poeta Gabriel Syme, che, da quel momento, attraversa una notte dell’anima, un vero e proprio incubo popolato di colpi di scena, figure inquietanti, duelli e fughe rocambolesche. Anche nelle storie poliziesche più geniali e ardite c’è uno sfondo solido su cui s’innestano enigmi e incidenti; in quest...