Storielle, racconti e fabliaux

«Quando manca la virtù, il vizio che si comporta con decenza e con riguardo può servire da modello: non è forse piacevole quanto saggio peccare senza scandalizzare il prossimo e, a ben guardare, che pericolo può costituire il male quando non è conosciuto?» In queste poche righe – irriverenti fino alla provocazione – è racchiuso molto dello spirito che anima i racconti riuniti in questo volume, in cui De Sade dichiara ancora una volta guerra alla serietà artificiosa, al moralismo, all’ipocrisia.
L’ironia corrosiva, l’irriverenza, la leggerezza di un’impareggiabile sapienza narrativa, sono le armi che rivolge contro i costumi di una società borghese che curiosamente si rivela non troppo dissimile dalla nostra.
Leggere questi brevi e scintillanti testi è come immergersi in un bagno di salutare realismo, da cui si esce forse disincantati, ma certamente molto divertiti e un po’ fortificati.

Segnala o richiedi rimozione

Condividi questo libro

Recensioni e articoli

Aggiungi una recensione   Aggiungi un articolo

Altri libri di Donatien-Alphonse-François de Sade

Le 120 giornate di Sodoma (eNewton Classici)

Le 120 giornate di Sodoma (eNewton Classici) di

Cura e traduzione di Gianni NicolettiEdizione integraleQuattro personaggi, il duca di Blangis, un suo fratello vescovo, il giudice Curval e il finanziere Durcet si isolano in un inaccessibile castello insieme a quarantadue persone di ambo i sessi, destinate a essere utilizzate come strumenti di piacere. La vita della piccola “comunità” è meticolosamente ordinata per consentire ai quattro protag...

Justine.Le disgrazie della virtù

Justine.Le disgrazie della virtù di

Justine e Juliette, figlie adolescenti di un ricco commerciante di Parigi, educate in collegio, si trovano improvvisamente sole in seguito alla rovina finanziaria della famiglia. Per affrontare le avversità della vita le due sorelle scelgono due strade differenti.Juliette, la maggiore, ambisce a una prestigiosa posizione sociale e i mezzi le importano poco, infatti non esita ad abbandonarsi all...

Il marito prete e altri racconti (L'Isola)

Il marito prete e altri racconti (L'Isola) di

«Quando manca la virtù, il vizio che si comporta con decenza e con riguardo può servire da modello: non è forse piacevole quanto saggio peccare senza scandalizzare il prossimo e, a ben guardare, che pericolo può costituire il male quando non è conosciuto?» In queste poche righe – irriverenti fino alla provocazione – è racchiuso molto dello spirito che anima i dieci racconti riuniti in questo vo...

Storielle (L'Isola)

Storielle (L'Isola) di

Gli scritti del marchese De Sade sono divenuti terreno di riflessione e ricerca per psicoanalisti e semiologi, oltre che i prototipi di un genere di letteratura licenziosamente maliziosa. Eppure le pagine di De Sade recano un'impronta moralista, cioè di colui che riconosce come proprio essenziale nemico quell'ipocrisia che in ogni epoca caratterizza, con i suoi molteplici travestimenti, la vita...