Uno sparo nella notte: (I processi Di Stefano - 1916/1949) (La corte! Processi celebri teramani Vol. 5)

Domenica 2 maggio 1915, a pochi giorni dall’entrata dell’Italia nella Grande Guerra, alcuni giovani di Casanova di Cortino, organizzano una festa da ballo. Nelle stesse ore Enrico Belmonte si reca a Faieto per “combinare” il matrimonio della figlia Letizia con Giovanni Di Stefano. A sera è troppo ubriaco per tornare a Casanova da solo e si fa riaccompagnare.

Domenico De Angelis trascorre le sue ultime ore di vita in uno stato di grande nervosismo. Uno sparo nella notte e, poche ore dopo, Vito Toscani, che si reca a Montorio per la fiera, trova il suo cadavere in mezzo alla strada vicino alla croce di Casanova. Come non sospettare di Giovanni di Faieto, che contendeva a Domenico l’amore di Letizia Belmonte? L’indagine non è complessa, ma si muove in mezzo ad un intreccio quasi inestricabile di parentele e di liti giudiziarie tra fratelli e sorelle, padri e figli, zii e nipoti. Poi, martedì 7 dicembre 1948…

Segnala o richiedi rimozione

Condividi questo libro

Recensioni e articoli

Aggiungi una recensione   Aggiungi un articolo

Altri libri di Elso Simone Serpentini

La corda che suona: (I processi atriani - 1901 / 1910) (La Corte! Processi celebri teramani)

La corda che suona: (I processi atriani - 1901 / 1910) (La Corte! Processi celebri teramani) di

Dopo la conclusione dei processi relativi ai più inquietanti delitti compiuti ad Atri sul finire dell’Ottocento (l’omicidio di Donna Leonilde Catucci e lo scempio del 12enne Luigi Scena) oscure e misteriose presenze fanno intuire che, forse, non tutta la verità è stata svelata. Lo scenario è apparentemente mutato, ma forme e costumi che altrove la civiltà ha cancellato sopravvivono come inveter...

Tredici minuti prima di mezzanotte: (Il processo De Marco - 1904) (La Corte! Processi celebri teramani)

Tredici minuti prima di mezzanotte: (Il processo De Marco - 1904) (La Corte! Processi celebri teramani) di

Antonio De Marco, titolare del forno di Corso Trivio, ha architettato tutto alla perfezione per sorprendere in intimo colloquio la moglie Irene e il suo amante Leonardo Scaccini. Leonardo è il suo panificatore di lusso, dorme in casa sua, è suo amico e condivide con lui gli ideali dell’anarchia. Antonio si sente doppiamente tradito, dalla moglie e dall’amico. La sorpresa riesce e porta al dramm...

Il segreto di Annina: (Il processo D'Alesio - 1881) (La Corte! Processi celebri teramani)

Il segreto di Annina: (Il processo D'Alesio - 1881) (La Corte! Processi celebri teramani) di

Dalla mattina di giovedì 24 luglio 1879 l’Avv. Fedelangelo D’Alesio sembra scomparso nel nulla. La sera precedente è tornato a casa a Villa Reja, ha cenato in silenzio, ed è andato a dormire. L’indomani, di buon ora, la moglie Albaceleste De Ascentiis lo ha visto partire, probabilmente diretto verso Chieti. Da allora non se ne sa più nulla. Che fine ha fatto? E’ annegato nell’attraversamento de...

L'officina del vizio: (Il processo Scena 2° parte - 1897/1901) (La Corte! Processi celebri teramani)

L'officina del vizio: (Il processo Scena 2° parte - 1897/1901) (La Corte! Processi celebri teramani) di

Dopo la misteriosa morte di Gaetano Cherubini, avvenuta mercoledì 26 maggio 1897, alcune lettere anonime danno impulso a nuove indagini su un tragico delitto avvenuto ad Atri ben 14 anni prima: lo stupro e l’assassinio del giovane 12enne Luigi Scena. E’ ancora possibile individuare con certezza le responsabilità dei presunti autori dell’orribile misfatto e dei poteri occulti che, in tanti anni ...

Fuochi sotto la cenere: (Il processo Scena - 1a parte:1871/1897) (La Corte! Processi celebri teramani Vol. 6)

Fuochi sotto la cenere: (Il processo Scena - 1a parte:1871/1897) (La Corte! Processi celebri teramani Vol. 6) di

E’ noto che il fuoco può “covare” o “dormire”, sotto la cenere e che questa può ricoprire le braci, occultandole, e basta un soffio per ravvivare fuochi apparentemente estinti. Così può avvenire anche per le passioni e per le emozioni, che possono “covare” a lungo, riardere per breve tempo, per poi tornare ad essere, dopo una gran vampata, ancora cenere. Avviene così anche per alcuni misteriosi...

Un tragico Carnevale: (Il processo Di Pietro - 1892) (La Corte! Processi celebri teramani Vol. 4)

Un tragico Carnevale: (Il processo Di Pietro - 1892) (La Corte! Processi celebri teramani Vol. 4) di

Sono tanti anni che i teramani non festeggiano come si deve il Carnevale. Ma per il 1892 si vogliono fare le cose in grande per accogliere in città “Sua Maestà Carnevale, Duca di Magnanella, Principe di Castagneto, Barone di Colle Izzoni, Marchese di Forcella, Conte di Nepezzano e di Frondarola”. Tutto è stato preparato per bene, sia dal “Casino Teramano” che dalla “Società Borghese”, all’inseg...