Pomodori verdi fritti al caffè di Whistle Stop (Narrativa)

Compra su Amazon

Pomodori verdi fritti al caffè di Whistle Stop (Narrativa)
Autore
Fannie Flagg
Editore
BUR
Pubblicazione
2 aprile 2015
Valutazione
(1)
Categorie
Vero e proprio caso editoriale, Pomodori verdi fritti al caffè di Whistle Stop è un piccolo capolavoro che molti lettori hanno scoperto e amato anche grazie all’omonimo fortunato film dei primi anni Novanta. Coniugando uno humour irresistibile alla rievocazione struggente di un mondo che non c’è più, Fannie Flagg racconta la storia del caffè aperto in un’isolata località dell’Alabama dalla singolare coppia formata da Ruth, dolce e riservata, e Idgie, temeraria e intraprendente. Un locale, il loro, che è punto di incontro per i tipi umani più diversi e improbabili: stravaganti sognatori, poetici banditi, vittime della Grande Depressione. La movimentata vicenda che coinvolge Ruth e Idgie, implicate loro malgrado in un omicidio, e la tenacia che dimostrano nello sconfiggere le avversità, donano a chiunque segua le loro avventure la fiducia e la forza necessarie per affrontare le difficoltà dell’esistenza.

Segnala o richiedi rimozione

Condividi questo libro

Recensioni e articoli

Aggiungi una recensione   Aggiungi un articolo

Pomodori verdi fritti al caffè di Whistle StopStamberga d'Inchiostro

Vorrei iniziare in modo molto diverso dal solito, forse questo commento alla storia non sarà nei soliti canoni di analisi, non so bene dove ci condurrà, mi lascerò trasportare da tutto ciò che ha reso speciale ai miei occhi questo romanzo. Una delle cose che mi è piaciuta di più è la storia d’amore tra Idgie e Ruth. Si vede, si percepisce che le due si amano in modo incondizionato. Siamo di fronte a qualcosa di davvero bello, un sentimento vero cresciuto con il tempo che sarà sempre piuttosto celato sotto forma di grande amicizia soprattutto a causa della mentalità dell’epoca, ricordo che siamo nel profondo sud degli Stati Uniti, Alabama. Di tutti i loro momenti sicuramente la mia scena preferita, anche in generale (sia del romanzo sia del film) è quando Idgie invita Ruth ad un pic-nic, la porta in un campo vicino ad un grande albero dove lei si procura il miele selvatico, senza protezioni, senza niente e senza nemmeno essere punta. Decide di portarne un favo all’amica che la soprannomina “incantatrice di api”. Mi ha colpito molto il modo di vivere degli abitanti di Whistle Stop. Whistle Stop non credo si possa neanche considerare un paese, è costituito da una cerchia ristretta di case costruite attorno alla fermata del treno. È proprio attorno ai treni che è costruita la loro vita, infatti con l’avvento di aerei e trasporti moderni le ferrovie andranno in crisi tanto che questa fermata sarà dimenticata e i suoi abitanti costretti ad abbandonarla. In generale le persone del posto non sono benestanti, si accontentano di quel poco che riescono a guadagnare stando nei dintorni, inventandosi lavori utili per la comunità. È proprio la comunità un qualcosa di fondamentale nella vita di tutti, sanno che possono sempre contare su tutti i concittadini, nel momento del bisogno nessun abitante è dimenticato. Ho notato un certo senso di coesione anche nei confronti della popolazione nera locale che credo non fosse qualcosa di comune. L’episodio più saliente credo che sia il grande aiuto ai fini del processo dato dal reverendo a Idgie e, contemporaneamente aiuta anche Big George. Proprio bello questo grande senso di Comunità che, secondo me, è andato ormai perduto. Di impatto è il personaggio di Evelyn Couch. Siamo di fronte ad una donna che ha quasi raggiunto la mezza età senza vivere realmente. Si è sempre trovata schiava degli schemi in cui la società ingabbiava le donne (eh ahimé alcuni di essi sono ancora in piedi), non è mai riuscita a vivere serenamente il fatto di essere donna, la propria relazione con il marito, l’età di mezzo raggiunta. Grazie ai racconti di Ninny essa verrà spronata a reagire, a fare non solo a subire, ispirata maggiormente dall’incantatrice di api. Conosceremo una Evelyn che non si rifugerà unicamente nel cibo ma che condurrà vere e proprie missioni da paladina della giustizia nella propria immaginazione. Alcune di queste operazioni saranno molto violente tanto da spaventare la donna e spingerla ad orientarsi molto più sulla realtà. Starei ancora non so quanto tempo a scrivere piccoli pensieri su ciò che mi ha colpito di questo romanzo, ma diventerebbe uno scritto lunghissimo quindi ho scelto le prime tre cose che ho evocato in questo momento. Date un’occasione a questo libro, vi ruberà il cuore. Continua…

Piace a 0 persone

Registrati o accedi per rispondere.

Altri libri di Fannie Flagg

In piedi sull'arcobaleno (Narrativa)

In piedi sull'arcobaleno (Narrativa) di

Dal 1946 Dorothy racconta le cronache della sua placida cittadina, Elmwood Springs, attraverso la radio casalinga che ha sistemato in salotto: le sue trasmissioni sono piene di storie irresistibili, tra piccoli drammi, pettegolezzi, stranezze dei vicini di casa, episodi esilaranti, tutti intrecciati a formare la memoria di una piccola provincia americana e di una grande nazione in perpetuo...

Pane cose e cappuccino: dal fornaio di Elmwood Springs

Pane cose e cappuccino: dal fornaio di Elmwood Springs di

Dena Nordstrom è alta, bionda e bellissima, lavora come giornalista televisiva a Manhattan e la sua carriera è al massimo dello splendore. La sua vita sembra perfetta, ma in realtà Dena è sfinita dai ritmi frenetici della metropoli, ed è infelice, anche se non se ne è ancora resa conto. Ci vorrà un tracollo fisico per costringerla a una vacanza e riportarla a Elmwood Springs, la piccola e...

Voli acrobatici e pattini a rotelle: A Wink's Phillips Station (Best BUR)

Voli acrobatici e pattini a rotelle: A Wink's Phillips Station (Best BUR) di

La signora Sookie di Point Clear, in Alabama, ha appena accompagnato all’altare l’ultima delle sue figlie e si prepara a godersi il meritato riposo. Un giorno però, Sookie riceve una lettera dalla figlia dell’ex governante di sua madre, morta di recente, che le rivela una verità inaspettata. Da quel momento inizia per lei un’avventura nel passato, precisamente nella California degli anni...