Mare '78

"(...) Storie complicate, altre semplici da dire. Era tempo che scappava via in fretta questo, tempo che non si riesce a raccontare, troppe cose assieme. Eppure se quel bagnino avesse fatto caso a noi gli saremmo sembrati l'ennesima versione di una storia già vista tante altre volte, e in fondo non avrebbe avuto torto. Ma adesso era presto per capire, per stare lì a pensarci. Squarci di esistenze assieme a lei che non avevo mai vissuto. E a immaginarle mi parvero possibili. E poi no, che non avrebbero mai potuto essere (...)".

"(...) Quelle sere. Gente fino a tardi, negozi aperti, luci dappertutto colorate di tutti i colori, come a una festa preparata apposta per chi si trovava lì. E musica, liscio, canzonette, piano bar o juke box, che dai locali si riversava per strada, diventava la colonna sonora di quelle estati e per qualche giorno all’anno ci si poteva sentire spensierati, immersi in quell’aria di festa perenne, popolare (...).

La Riviera di Romagna, 1978. Luoghi e persone di quel tempo. E 'lei', quella ragazza e, vent'anni dopo, quella donna. Perché certi fatti della vita non vanno più via, restano come un interrogativo. Nonostante tutto, nonostante noi stessi.

Segnala o richiedi rimozione

Condividi questo libro

Recensioni e articoli

Aggiungi una recensione Aggiungi un articolo

Non ci sono ancora recensioni o articoli

Altri libri di Maurizio Grandi

Lei, l'altra, tu

Lei, l'altra, tu di Maurizio Grandi

"(...) Abbiamo voluto farla davvero. Quella cosa. Di baciarsi. Per tutto il tempo. Finché sarebbe durata la canzone. "Quella" canzone. Proprio qui. Alla Tavernetta. Prima che "lei" se ne vada. Adesso (...)". Scandaloso Maurizio Grandi, che osa raccontarci del suo "primo amore", quello che "non si scorda mai". Addirittura. Di un "allora", la giovinezza. Di un paesello lassù, dove ...