La ballata di Peckham Rye (Fabula)

Pubblicato nel 1960, ai tempi delle più pensose e tediose divagazioni sulla «letteratura industriale», questo romanzo le doppiava fulmineamente con uno sberleffo, proiettandosi in un paesaggio che molto somiglia a quello di oggi. Scandendo i tempi di una «ballata» sinistra ed euforica, la Spark ci racconta come la direzione di una fabbrica tessile ebbe la malaugurata idea di assoldare un «esperto in scienze umane» capace di «far andare a braccetto industria e cultura», di infondere «un’ampia visione del mondo» in impiegati e operai, infine di debellare l’assenteismo. Ma non fece i conti col diavolo, al quale compiti di questo genere sono quanto mai congeniali – oltre che produttivi di imbrogli, beffe, ricatti e occasionali assassinii. Con uno humour freddo e irresistibile, che si limita a mostrarci l’evidenza meccanica e incongrua dei comportamenti e delle parole, Muriel Spark si abbandona nella "Ballata di Peckham Rye" a un divertimento vizioso e lancinante, quasi un apologo che irride tutto, anche la propria morale.

Segnala o richiedi rimozione

Condividi questo libro

Recensioni e articoli

Aggiungi una recensione   Aggiungi un articolo

Non ci sono ancora recensioni o articoli

Altri libri di Muriel Spark

Memento mori (Gli Adelphi)

Memento mori (Gli Adelphi) di Muriel Spark Adelphi

Una cerchia di anziani signori e signore londinesi, tutti agiati membri della migliore società, riceve successivamente una telefonata misteriosa con il seguente messaggio: «Ricorda che devi morire». Questo segnale, che all’inizio appare come un fastidioso disturbo, poi come una scandalosa beffa, alla fine risulterà essere il primo artificio di una vendetta sottilmente escogitata. A poco a poco...

Invidia (Fabula)

Invidia (Fabula) di Muriel Spark Adelphi

Nina e Rowland Mahler, una coppia di giovani e cinici inglesi, sembrano aver messo a segno il colpo della loro vita: sfruttare l’inesauribile fame di bon ton di una rampante e cosmopolita nuova casta – parvenus, oscuri principi e bancarottieri – disposta a spedire, senza badare a spese, i suoi rampolli nella intramontabile Svizzera, dove potranno apprendere le regole fondamentali dell’etichetta...