La gabbia e i suoi animali

Stai andando al lavoro a piedi. Pacifico, cammini per strada, è un mattino come un altro.
E, dal nulla, ti ritrovi accasciato a terra, la guancia che ti pulsa. Steso da un pugno che non hai visto arrivare. Chi è stato? Com'è possibile che nessuno l'abbia visto? E soprattutto: perché si è scatenato proprio contro di te? Inizia una caccia al colpevole che lascerà su di te segni ben più profondi di un livido.
Una brillante parabola dell'esistenza contemporanea, inquietante, violenta e spiazzante. Come un ceffone che colpisce dal nulla.
Numero di caratteri: 21.061

Segnala o richiedi rimozione

Condividi questo libro

Recensioni e articoli

Aggiungi una recensione   Aggiungi un articolo

Altri libri di Alberto Schiavone

Nessuna carezza

Nessuna carezza di

Veronica e Mauro, una normale coppia di trentenni prossimi a diventare genitori: lei lavora come cameriera, lui ha un contratto a termine presso un ingrosso alimentare. Una sera Mauro investe un collega, ferendolo: per sostituirlo, l'azienda è costretta ad assumere in via definitiva un altro dipendente. Veronica, apprendista Lady Macbeth di provincia, convince allora Mauro a uccidere uno dei la...

Belushi. In missione per conto di Dio. (BD Comics)

Belushi. In missione per conto di Dio. (BD Comics) di

Animal House, Blues Brothers, Saturday Night Live e un faccione da maschera comica come pochi altri nella storia del cinema. John Belushi e? una delle grandi icone dello spettacolo del secolo scorso, scomparso per overdose a soli 33 anni: fama, successo e un’insaziabile fame di vita, col sorriso in faccia e l’abisso dentro. Alberto Schiavone (La mischia e La libreria dell’armadillo, Rizzoli, Ne...

Ogni spazio felice

Ogni spazio felice di

«Questo bellissimo romanzo possiede il dono della pietas. Racconta delle vite minori senza giudicarle e senza facili consolazioni: l'amore e la resistenza che le animano sono consegnati, intatti e luminosi, ai lettori.»Giorgio Fontana «Schiavone ha la grazia di un nuovo Testori, per come rivela il cuore in affanno, e perché mette a nudo una Milano dimenticata che ha ancora un senso di possibili...