Un uomo (Best BUR)

Compra su Amazon

Un uomo (Best BUR)
Autore
Oriana Fallaci
Editore
BUR
Pubblicazione
01/10/2014
Valutazione
2
Categorie
Un uomo è il romanzo della vita di Alekos Panagulis, che nel 1968 è condannato a morte nella Grecia dei colonnelli per l’attentato a Georgios Papadopulos, il militare a capo del regime. Segregato per cinque anni in un carcere dove subisce le più atroci torture, restituito brevemente alla libertà, conosce l’esilio, torna in patria quando la dittatura si sgretola, è eletto in Parlamento e inutilmente cerca di dimostrare che gli stessi uomini della deposta Giunta sono ancora al potere. Perde la vita in un misterioso incidente d’auto nel 1976.
Oriana Fallaci incontra Panagulis nel 1973 quando, in seguito alla grazia, esce dal carcere. I due si innamorano, e in questo libro l’autrice ripercorre la loro relazione coraggiosa e tormentata: raccontando le battaglie politiche, i momenti di incertezza, la fiducia reciproca, Oriana ci restituisce l’immagine indelebile di quella “voglia di amare, di desiderare, di lottare. È una voglia oscura, dolorosa, fragile come un cristallo. Ma a un eroe basta per compiere lo sforzo finale”.

Segnala o richiedi rimozione

Condividi questo libro

Recensioni e articoli

Aggiungi una recensione

Aggiungi un articolo

Le Notti Bianche

Un uomo, Oriana FallaciLe Notti Bianche

È un libro duro e la Fallaci, come è nel suo stile, ci racconta gli avvenimenti con una scrittura coraggiosa che non ha paura di esporre le proprie idee, le sue impressioni e le emozioni. Utilizza i dialoghi interpersonali e i ricordi per portarci, insieme alle descrizioni accurate degli spazi, direttamente sul luogo dei fatti. Leggi tutta la recensione

Registrati o Accedi per commentare.

RecensioniLibri.org

Un uomo di Oriana Fallaci, la storia di “un poeta, più che un eroe”RecensioniLibri.org

Oriana Fallaci colpisce come un pugno allo stomaco fin dalle prime, struggenti parole del prologo di Un uomo, il libro che la giornalista fiorentina dedica ad Alekos Panagulis, solitario attentatore del dittatore greco Georgios Papadopulos e suo compagno di vita. Quell’urlo incessante “Zi, zi, zi! Vive, vive, vive!” che l’uomo della folla grida al funerale di Panagulis, assassinato in un misterioso incidente d’auto nel 1976, è... Leggi tutta la recensione

Registrati o Accedi per commentare.

Altri libri di Oriana Fallaci

La Rabbia e l'Orgoglio

La Rabbia e l'Orgoglio di Oriana Fallaci

La luna di Oriana

La luna di Oriana di Oriana Fallaci Rizzoli

Lo sbarco sulla Luna, la realizzazione di un grande sogno che infuocò l'immaginario mondiale e segnò i confini di un'epoca. Fu Oriana Fallaci, sempre testimone in prima linea della Storia, a raccontare agli italiani la corsa americana allo spazio, inviata da "L'Europeo" a Cape Kennedy, dove i razzi alti come grattacieli si preparavano a lanciare l'uomo nel futuro. La giornalista intervistò ...

1968

1968 di Oriana Fallaci Rizzoli

"Ricordo l'estate del 1968. Rientrai a New York dodici ore dopo l'assassinio di Robert Kennedy. In aprile Martin Luther King, in giugno Robert Kennedy. Le fotografie dei bambini che morivan di fame nel Biafra, i combattimenti fra gli arabi e gli israeliani, i carrarmati sovietici a Praga, i vandalismi degli studenti borghesi che osano invocare Che Guevara e a scuola ci vanno con la fuoriserie ...

Lettera a un bambino mai nato (BUR OPERE DI ORIANA FALLACI)

Lettera a un bambino mai nato (BUR OPERE DI ORIANA FALLACI) di Oriana Fallaci

Solo io posso scrivere la mia storia

Solo io posso scrivere la mia storia di Oriana Fallaci BUR

Oriana Fallaci ha vissuto la Storia: lo ha fatto dalle trincee in Vietnam e dagli uffici della Casa Bianca, così come dalla tenda di Gheddafi o dal quartier generale di Khomeini. Ha subito sparatorie e bombardamenti, ha testimoniato "l'umana crudeltà e imbecillità", e con lucidità ha saputo riconoscere il più grande incubo del Ventunesimo secolo: il terrorismo globale. In una vita dedicata alla...

La paura è un peccato VINTAGE: Lettere da una vita straordinaria

La paura è un peccato VINTAGE: Lettere da una vita straordinaria di Oriana Fallaci BUR

Oriana Fallaci odiava scrivere lettere perché le rubavano tempo prezioso al lavoro sui libri. Eppure nessuno più di lei ha legato il suo nome alla scrittura epistolare. Fin dagli esordi nel giornalismo ha tenuto una fitta corrispondenza pubblica e privata con i protagonisti della politica, della cultura, del giornalismo, da Andreotti a Nenni, da Ingrid Bergman a Shirley MacLaine, da Henry ...