Vannina: il fascino della melanconia

Compra su Amazon

Vannina: il fascino della melanconia
Autore
Luigi David Gandolfo
Pubblicazione
1 agosto 2014
Categorie
Vannina è una ragazza catanese colta e introversa, profondamente influenzata dalla letteratura romantica del tempo. La sua complessa e instabile psiche emerge attraverso le poesie, che scrive grazie agli insegnamenti del precettore, il professore De Nicola. Costui svolge “ante litteram” il ruolo dello psicologo e riesce a mantenere Vannina ancorata alla realtà: la ragazza, infatti, sembra più desiderosa di vivere nell’immaginario fiabesco e sentimentale del Romanticismo dello “Sturm und Drang” che nella vita quotidiana: questa infatti le appare del tutto insignificante. L’incontro con Giovanni Verga potrebbe aprirle orizzonti affettivi e letterari inattesi, ma presto il rapporto si spegne. È invece la conoscenza del pittore Antonino Gandolfo, chiamato dal padre di Vannina per eseguire i ritratti di famiglia, a rappresentare l’inizio di una clandestina e appassionante storia d’amore. Quando gli eventi sembrano volgere verso un epilogo favorevole, questioni di torbido interesse economico associate a calunnie artatamente costruite, portano al fallimento del matrimonio tra Vannina e Antonino, per il veto posto dal padre di lei. Inizia così un complesso e profondo sconvolgimento del mondo psichico della ragazza, mentre attorno a lei una girandola di eventi coinvolge i numerosi personaggi del romanzo, i cui drammi personali finiscono per influenzare la vita della protagonista. Nello sfondo di una Catania che riemerge dalle devastazioni dell’epidemia colerosa del 1867 e che si proietta verso lo splendore artistico-letterario del Verismo, Vannina si troverà a lottare da un lato contro coloro che, per motivi a lei incomprensibili, ostacolano la sua felicità e, dall’altro, contro i fantasmi che albergano nella sua mente e che la attraggono inesorabilmente verso l’abbraccio del terribile “male oscuro” della melanconia. A suo modo Vannina prevarrà sui propri nemici, ma ad altissimo prezzo.

Segnala o richiedi rimozione

Condividi questo libro

Recensioni e articoli

Aggiungi una recensione   Aggiungi un articolo

Altri libri di Luigi David Gandolfo

Spettri,  cimiteri, vampiri  e altre amenità: Racconti

Spettri, cimiteri, vampiri e altre amenità: Racconti di

Perché scrivere ancora di spiriti e vampiri, visto che la letteratura passata e recente è piena di racconti e romanzi di successo? Ecco la domanda che mi sono fatto prima di iniziare. Ho pensato così che, nei miei racconti, i fantasmi, i vampiri e gli indemoniati non sarebbero dovuti essere i soliti fantasmi, vampiri e indemoniati. Insomma, avrei dovuto provare a bandire lo stereotipo del vamp...