L'anima del Führer: Il vescovo Hudal e la fuga dei nazisti in Sud America (Gli specchi)

Le ragioni della chiesa cattolica e del nazismo si incontrano a Roma, negli anni '30 e '40, nella persona di un vescovo austriaco: Alois Hudal. Fu lui, con la collaborazione del Vaticano, a organizzare le fughe in Sud America di numerosi nazisti, compresi i più efferati criminali di guerra. Il suo progetto politico fallì, ma i più grandi criminali nazisti, grazie a lui e ai suoi collegamenti col Vaticano e la Croce Rossa, riuscirono effettivamente a lasciare l'Europa. La storia si intreccia con la città di Königsberg, conquistata dai sovietici. Un soldato russo d'origine tedesca viene incaricato di indagare a Roma sull'operato del vescovo. Per farlo si finge un nazista in fuga, bisognoso d'aiuto.

Condividi questo libro

Recensioni e articoli

Aggiungi una recensione   Aggiungi un articolo

Non ci sono ancora recensioni o articoli

Altri libri di Dario Fertilio

L'ultima notte dei fratelli Cervi: Un giallo nel triangolo della morte (Gli specchi)

L'ultima notte dei fratelli Cervi: Un giallo nel triangolo della morte (Gli specchi) di

La storia di Archimede, giovane contadino reclutato nei Gap, si intreccia con la tragedia dei sette eroici fratelli Cervi fucilati dai fascisti. I crescenti dubbi del protagonista lo portano a scoprire una realtà scomoda sulla morte dei fratelli Cervi. La guerra civile gli rivela il suo volto disumano: i Cervi erano stati traditi e denunciati da un infiltrato, una verità che deve essere...