Via della Casa Comunale n° 1

Un ragazzo perde i genitori, il fratello, la casa e finisce per strada. Per vincere la disperazione apre un blog. Dopo una diagnosi medica spietata come una condanna comincia a pedalare. Viaggia per cinque anni "percorrendo venticinquemila chilometri, pedalando a tratti felicemente e a tratti da idiota". Durante il viaggio continua a scrivere di sé e di quello che vede attorno, raccontando l'amore per la bici, la forza di spirito che lo aiuta a contrastare i problemi, gli incontri e il mondo visto a diciassette chilometri orari. "Via della Casa Comunale n° 1" (l'indirizzo che viene assegnato ai senza fissa dimora torinesi per mantenere la cittadinanza e il supporto sanitario), raccoglie queste pagine caustiche, irriverenti, ma anche ironiche e sognatrici. Per non smettere di pedalare. Prefazione di don Luigi Ciotti.

Segnala o richiedi rimozione

Condividi questo libro

Recensioni e articoli

Aggiungi una recensione   Aggiungi un articolo

Non ci sono ancora recensioni o articoli