Il Figlio di mio Padre: Una Memoria: My Father's Son: A Memoir

Un avvincente libro di memorie di padri, figli e le strade di Brooklyn.


Ogni famiglia ha i propri segreti. I nostri erano appena più grandi degli altri.

"Il mio primo ricordo è di una pistola."

Quella pistola era nella mano di suo padre ed era puntata alla testa di sua madre.

John Davis è cresciuto negli anni 1970 e '80 per le strade poco raccomandabili di Brooklyn, un luogo in cui nessuno può mai pensare che i genitori schiaffeggino i loro figli o altri. Al centro del quartiere tumultuoso, il mondo di John, c’era suo padre, il grande e grosso Roberto. L'argentino commerciante macellaio e boss della droga era un bullo sadico il cui carattere volubile ha lasciato una scia di lacrime e il caos in tutta la sua famiglia. John, in particolare, sembrava sopportare il peso degli umori violentemente oscillanti di Roberto. Ogni parola sbagliata avrebbe potuto provocare un'esplosione. Ogni colpo alla porta sarebbe potuto essere di uno dei nemici di Roberto o della polizia.

Nel suo debutto editoriale, Davis racconta come ha trascorso la sua infanzia in costante terrore e la sua adolescenza, imparando a reagire. Ma è stato molto più tardi, quasi da adulto, quando ha imparato la cosa più sconvolgente di tutti su suo padre, il suo passato e se stesso. Raccontato con onestà cruda e profonda emozione, il figlio di mio padre è un libro di memorie di paura, abuso, sopravvivenza ed identità.

Segnala o richiedi rimozione

Condividi questo libro

Recensioni e articoli

Aggiungi una recensione   Aggiungi un articolo