Storie Dimenticate, Spagna: L'uomo dell'Ambulanza e la Guerra Civile Spagnola

Provate a immaginare la città di Malaga che viene evacuata da un giorno all'altro. Centocinquantamila persone dovranno fare duecento chilometri a piedi lungo la strada costiera N-340, in cerca di un rifugio sicuro, mentre le inseguono i carri armati italiani, e le bombardano aerei tedeschi e navi dei nazionalisti insorti. Uomini disarmati, donne e bambini saranno presi di mira dagli aerei o uccisi dai colpi delle navi che li perseguitano dal mare aperto, i loro corpi saranno lasciati sul ciglio della strada, abbandonati al caos e alla disumanità degli adulti in guerra. Ci saranno poco cibo, mezzi di trasporto o acqua fresca. Nutrendosi solo di speranza e spinti dalla paura, esposti agli agenti atmosferici e al fuoco nemico, cammineranno tutto il giorno e tutta la notte. Molti saranno troppo deboli per riuscire a raggiungere il porto sicuro di  Almería  e sopravviveranno solo grazie a un medico Canadese che li aiuterà. Un medico che, più tardi, sarà accusato di spionaggio e tradimento e sarà cacciato dalla Spagna contro la sua volontà, ad opera delle stesse persone che aveva soccorso.

Segnala o richiedi rimozione

Condividi questo libro

Recensioni e articoli

Aggiungi una recensione   Aggiungi un articolo