LENA

Siamo nell’anno 2046 Una spedizione partita per il pianeta Venere al comando del maggiore Fred Mallory che forma l’equipaggio scegliendo, a suo vedere, i migliori della base luna/terra, fra cui il suo amico di sempre Ernest Vartas, a cui ha portato via la ragazza. In prossimità del pianeta, l’astronave viene colpita da guardiani posti a protezione di Venere. Si tratta di alberi, servi di un popolo che in quel momento si trova in letargo ma prossimi al risveglio. Cercando di riparare l’astronave gli astronauti vengono attaccati da questi alberi ma la nave, posandosi al centro di un grande spiazzo, le foglie di quegli strani alberi non possono colpire. Nel frattempo uno scienziato, facente parte dell’equipaggio escogita un sistema per dialogare con questi esseri vegetali riuscendo così a considerare le intenzioni ostili e il nome del satellite guardiano su cui si sono adagiati ma al risveglio dei veri padroni di Lena, questo il nome del satellite, per l’equipaggio cominciano i problemi perché questi ultimi, al contrario degli alberi, si possono muovere e avviene che i terrestri vengono attaccati a sorpresa Alla fine una drastica decisione del comandante risolverà le difficoltà.

Segnala o richiedi rimozione

Condividi questo libro

Recensioni e articoli

Aggiungi una recensione   Aggiungi un articolo

Altri libri di Santi Maimone

Vestivano di nero

Vestivano di nero di

È raccontata la storia immaginaria di Carmelo, un elemento del Comitato di Liberazione dell’alta Italia mandato in missione in Sicilia per scoprire quando e come sarà lo sbarco degli alleati trovandosi, in seguito a degli avvenimenti, a partecipare alle locali lotte partigiane smascherando un informatore dei tedeschi. All’interno di un campo di concentramento tedesco edificato nell’Europa del n...