STIRPE DI EROI: gli eredi della Sapienza degli antichi Liguri sfidano l'Inquisizione

Compra su Amazon

STIRPE DI EROI: gli eredi della Sapienza degli antichi Liguri sfidano l'Inquisizione
Autore
Luigi Colli
Pubblicazione
5 agosto 2017
Categorie
Il seme spirituale degli antichi Liguri ha attecchito. L’albero della loro Sapienza cresce vigoroso da oltre un millennio e le sue fronde rigogliose hanno donato un frutto prezioso, il saggio Antar. Diretto discendente del condottiero Ligurio – attore principale del romanzo Liguri, il popolo indomito che osò ribellarsi a Roma – Antar è il precettore di Federico II di Svevia e del sultano Al-Malik al-Kamil.
Insieme ad altri celebri personaggi, i tre protagonisti formano le tessere luminose del Mosaico, emanazione della sacra fratellanza del Cigno. La nuova confraternita tenta di offrire una tregua ai martoriati regni europei e mediorientali, dilaniati dalle guerre di religione ...
Ha perciò inizio una tremenda lotta senza quartiere tra le tenebre e la luce.
Uniti dal sacro vincolo, Antar, Federico II e Al-Malik al-Kamil si schierano contro la Chiesa, alleata dei reami occidentali, generando un’epica sfida tra l’Amore, che qui raggiunge le sue vette più elevate, e la feroce bramosia di potere.
Le cruente battaglie, i segreti militari, i tradimenti e gli spionaggi sono le pedine delle opposte fazioni, mosse sullo scacchiere mediterraneo delle Crociate, in un ardito gioco di strategie.
Una vicenda unica, dove la trama del romanzo e l’ordito della Storia si intrecciano in una narrazione d’avventura, appassionante e di grande emozione.

Ambasciatore del Vaticano, Francesco d’Assisi sbarca a Damietta per avere un incontro con il sultano d’Egitto Al-Malik al-Kamil e tentare, con la diplomazia, di farsi restituire la Vera Croce, persa ad Hattin durante la Terza Crociata.
Tuttavia il piano segreto del frate è di consegnare al sovrano moresco gli urgenti dispacci di Raimondo VI di Tolosa e di Enrico II del Carretto, entrambi sostenitori del Mosaico – la fratellanza gnostica alla quale appartiene lo stesso Francesco.
Guida della confraternita è Antar, conosciuto come l’Hakim, il Saggio: un monaco errante dei Sufi che ha combattuto al fianco di Saladino per unificare l’Islam. Lui è l’ispiratore del Mosaico, la Via spirituale che affonda le proprie radici nell’atavico passato dei Liguri e che trova profondi legami con l’Oriente, difatti al pari dello Yoga, del Tao e di alcune arti marziali, ricerca per l’uomo il risveglio della Consapevolezza. L’Hakim concerta la formazione e l’educazione di Al-Malik al-Kamil e di Federico II, ed entrambi sono iniziati alla fratellanza. Gli obiettivi del Mosaico sono: riportare la pace nel Mediterraneo e promuovere la tolleranza tra le diverse religioni ed etnie.
L’azione congiunta tra i due grandi sovrani, uno d’Occidente e l’altro d’Oriente, mette in allarme i detentori dei poteri religiosi, sia cristiani sia musulmani, che si schierano contro Federico II e Al-Malik. Un atto reazionario che fa divampare la Quinta Crociata in Medio Oriente e la Crociata contro gli Albigesi in Provenza.
Spargendo i germi infetti degli orrori dell’Inquisizione, il Papa Onorio III incarica il vescovo Severo di coordinare la regia di entrambe le Crociate: la prima in opposizione all’Islam e la seconda per debellare l’eresia catara. Oltre a trovare il sostegno dei potentati occidentali, il legato pontificio tesse alleanze con il sultano di Damasco, fratello invidioso di Al-Malik, e con un uomo avido e spietato: il ricchissimo mercante di schiavi Jafar di Tarbulos.
Severo e Jafar vogliono anche impossessarsi dei segreti alchemici, militari, astronomici, matematici di Idrisi, Scoto, Alhazen, Nilus Doxopatrius, Fibonacci e molti altri ancora, custoditi dal Mosaico. I due opposti schieramenti iniziano così a duellare in campo aperto e velatamente, grazie all’ausilio dello spionaggio.

N.B. Nuova versione ampliata dell'e-book pubblicato con il titolo "Il Mosaico Al-Foussayfissaa" (2015).

Condividi questo libro

Recensioni e articoli

Aggiungi una recensione   Aggiungi un articolo

Non ci sono ancora recensioni o articoli

Altri libri di Luigi Colli

LIGURI: il popolo indomito che osò ribellarsi a Roma

LIGURI: il popolo indomito che osò ribellarsi a Roma di

L’autore descrive i grandi avvenimenti che cambiarono il destino degli antichi Liguri. Guerrieri coraggiosi che osarono contrastare la conquista di Roma per secoli. Un popolo che, grazie al commercio dell’ambra, comunicò con tutto il mondo allora conosciuto, dal Mare Baltico al lontano Oriente. Una società priva di gerarchie e di discriminazioni sociali, dove le donne rivestivano un ruolo...

Dalle Langhe all'Etiopia: La grande avventura d'Africa di Michele e Luigi Morra

Dalle Langhe all'Etiopia: La grande avventura d'Africa di Michele e Luigi Morra di

Un viaggio, verso l’ignoto nel cuore dell’acrocoro etiope, animato dall’entusiasmo di due giovani padri che volevano offrire ai propri cari benessere e qualità sociale, lontano dalla malora di Langa. Una testimonianza del periodo coloniale: Lalibela, Axum, Gondar sono le meravigliose città sacre ai ribelli, gli Sciftà di religione copta, descritte nelle memorie di viaggio. Un racconto di...

Il mosaico al-foussayfissaa

Il mosaico al-foussayfissaa di

Una narrazione avventurosa, appassionante dove l’ordito della Storia si tesse con la trama del romanzo. I protagonisti - Federico II di Svevia ed il sultano Al-Malik al-Kamil nipote di Saladino, uniti da un vincolo sacro - si schierano contro la Chiesa alleata ai potentati occidentali ed ad una setta devota agli dèi inferi. Una sfida epica tra l’Amore, che qui raggiunge le sue vette più...