Le forze misteriose

Pubblicata per la prima volta nel 1906, questa raccolta fa di Leopoldo Lugones il grande precursore del racconto fantastico argentino, un maestro ammirato anche da Borges, che di lui disse: «Incarnò a un grado eroico le qualità della nostra letteratura [...] Se dovessimo concentrare in un uomo solo l'intero corso della letteratura argentina [...] quest'uomo sarebbe senza dubbio Lugones».

Dodici racconti in cui il soprannaturale e l'inspiegabile fanno irruzione nelle pieghe di una realtà in apparenza rassicurante, che sia quella di un avanguardistico laboratorio di fisica, di un'antica città biblica o greca, o quella di un palazzo come tanti nel centro di Buenos Aires, sconvolto da inconfessabili esperimenti. Marchingegni cervellotici, piogge di fuoco, fiori mortiferi, cavalli assassini, pensieri e musica che prendono forma e colore...

Con uno stile colto e ricchissimo, che mescola sapientemente nozioni scientifiche e rievocazioni mitiche, Lugones ci accompagna in un «pericoloso» viaggio alla ricerca di quelle forze misteriose e occulte che si agitano fuori e dentro di noi.

Condividi questo libro

Recensioni e articoli

Aggiungi una recensione   Aggiungi un articolo

Non ci sono ancora recensioni o articoli

Altri libri di Leopoldo Lugones

Yzur (Biblioteca inquieta)

Yzur (Biblioteca inquieta) di

I racconti qui proposti sono gli stessi che Borges scelse per la celeberrima collana La Biblioteca di Babele dell'editore F.M. Ricci. Scrisse Borges in quell'occasione che questi racconti "risalgono al 1906 e profetizzano e superano ciò che noi denominiamo fantascienza. È evidente che subì l'influsso di Edgar Allan Poe e di Wells, ma quei testi erano alla portata di tutti e solo Lugones...