La stella che vuoi

Compra su Amazon

La stella che vuoi
Autore
Angelo Mellone
Editore
Luigi Pellegrini Editore
Pubblicazione
15 febbraio 2018
Categorie
Nella Valle d’Itria, terra di trulli e antiche sapienze, in un inverno più duro del solito, due bambini si incontrano in classe. Lallo ha otto anni e da qualche mese ha perso la vista: anzi, vede solo ombre. Suo padre è un visionario della ceramica di Grottaglie, rimasto da solo a crescerlo. Luce ha la stessa età e una madre da poco tornata a Martina Franca per lavorare in una fabbrica di pantaloni e fuggire da una brutta storia. Luce ha dei parenti molto particolari... I bimbi stanno preparando una recita natalizia in cui personificano due folletti. Ma il loro incontro non è un caso ed è solo il punto di inizio della nuova fiaba natalizia di Angelo Mellone che, un anno dopo, sancisce il ritorno di personaggi che avevamo già scoperto in Incantesimo d’amore: sono infatti Nicola, un druido dalla barba bianca, e il terzetto di munachicchi Gaspare, Melchiorre e Baldassarre a girovagare tra meraviglie di pietra, ciminiere siderurgiche, gravine, tratturi, boschi e vicoli di paesi bianchissimi, per capire cosa sia successo a Lallo e tornare a farlo sorridere nella stagione che può portare gelo nel cuore. Scoprendo che per aiutarlo bisogna tornare indietro, a un’antica maledizione scagliata esattamente mille anni prima, nella gravina di Massafra. La stella che vuoi è una fiaba dove incontrerete cerve sacre e donne guerriere, panorami d’acciaio e poteri runici, streghe e masciari, un fantasy natalizio che mette d’accordo tutti, grandi e piccini, perché ognuno troverà in queste pagine il senso di un Natale differente, una sacralità meridionale e pagana. Una storia che annoda tradizione, magia, presente e tecnologia in un Sud dove lo stupore è racchiuso nel volto di due bambini.

Segnala o richiedi rimozione

Condividi questo libro

Recensioni e articoli

Aggiungi una recensione   Aggiungi un articolo

Altri libri di Angelo Mellone

Nessuna croce manca

Nessuna croce manca di

Taranto, fine anni Ottanta. Claudio, Dindo, Gorgo e Chiodo sono amici. Frequentano il liceo, lo stadio, la sezione del Movimento sociale italiano. Le loro storie sono la Storia più recente della destra italiana. Una giovinezza passata all’ombra degli impianti cancerosi dell’Ilva, fra uno scontro in curva e una riunione studentesca, con il sogno comune di riuscire ad andare in macchina a Berlino...