Lo scandalo Wapshot

"Lo scandalo Wapshot" è il secondo romanzo di Cheever, ma anche il suo libro più tormentato, diario di faticose notti insonni con i sensi annebbiati dall’alcol, poi premiato con la William Dean Howells Medal nel 1965. Satira brillante del grande sogno americano, "Lo scandalo Wapshot" inizia là dove finisce "Cronache della famiglia Wapshot": con la famiglia Wapshot che lascia la sicurezza del borgo marino di St Botolphs per cercare la propria realizzazione in comunità suburbane più moderne. Moses e Coverley Wapshot, e le loro mogli, giungono così a Proxmire Manor e Talifer. La prima località è un archetipo dell’incubo suburbano, mentre l’altra è una vera e propria comunità della Guerra fredda, costruita attorno a una struttura di ricerca missilistica.
Il classico sogno americano non poteva non degenerare in molti e differenti scandali, e tra questi anche l’avventura con un garzone italiano. Un tema questo che permette di mettere in scena lo strisciante razzismo della società americana. Nell’ossessione
-repulsione per tutto ciò che è italiano, c’è forte il ricordo, e anche la nostalgia, per il periodo trascorso proprio da Cheever a Roma nel 1957, e che diventerà col tempo la matrice di diversi altri suoi racconti.

Segnala o richiedi rimozione

Condividi questo libro

Recensioni e articoli

Aggiungi una recensione   Aggiungi un articolo

Altri libri di John Cheever

Birra scura e cipolle dolci

Birra scura e cipolle dolci 1 di

John Cheever scrive questi racconti tra i venti e i trent'anni. Sono short stories imbevute di idealismo e della sua necessaria scia di disillusione, giovanili eppure di uno scrittore già formidabile e formato, da principio pubblicate su riviste di sinistra con tirature risibili e poi via via su magazine sempre più alla moda come Cosmopolitan e Collier's. Non siamo ancora alle cronache minute d...

Falconer

Falconer 1 di

Può un uomo qualunque sopravvivere all'inferno? Falconer è un viaggio nell'abisso, un biglietto di sola andata verso una realtà distorta che cambia dall'interno chi varca la sua soglia. Ezekiel Farragut ha quarantotto anni e insegna all'università. È un genitore affettuoso e un marito fin troppo mansueto. Ma il suo idillio medioborghese si sbriciola quando viene condannato per avere ucciso il f...

Solo un’altra volta: Tutti i racconti vol. II

Solo un’altra volta: Tutti i racconti vol. II 1 di

“Dopo avergli preparato da bere, lei era passata in bagno, dicendo che voleva mettersi addosso qualcosa di più comodo. E lui non aveva avuto niente in contrario; in fondo, era per questo che era venuto. Se avesse avuto degli scrupoli, sarebbero stati esclusivamente di ordine pratico.” Quattordici straordinari racconti dal cantore del fallimento del sogno americano. Quattordici storie in cui eme...

Una specie di solitudine: I diari

Una specie di solitudine: I diari di

“Uno dei libri più avvincenti e intimi che vi capiterà mai di leggere” The IndependentI diari di John Cheever, scritti dalla fine degli anni quaranta fino alla sua morte nel 1982. Cheever era un uomo pieno di contraddizioni: amava la moglie e i figli, ma si sentiva profondamente solo; amava le donne, ma amava anche gli uomini; si odiava perché aveva il vizio di bere, ma per gran parte della vit...

Le lettere

Le lettere di

“Conservare una lettera è come cercare di preservare un bacio” diceva John Cheever per esortare parenti e amici a gettare quelle che lui scriveva. E proprio perché convinto che i destinatari gli avrebbero dato ascolto, il Cechov dell’America suburbana ha confidato per lettera pensieri e timori, eventi importanti e cose di tutti i giorni, e lo ha fatto con un candore, una freschezza, un senso de...

Il pullman per il St. James

Il pullman per il St. James di

“Per gli innamorati, toccarsi significa trasformarsi. Ogni parte del loro corpo sembra cambiare, e diventano qualcosa di diverso e migliore. Quella parte della loro esperienza che è distinta e separata, la totalità degli anni precedenti il loro incontro si trasforma, appare in funzione di quel momento.” Anche quando la relazione è illecita, nata da sporadici incontri alla fermata dell'autobus d...