Bellissima - Nata per eccellere

La prima parte del romanzo riguarda la fine dell’ottocento e la numerosa famiglia della mia nonna materna. La vita che si svolgeva in quell’epoca ormai lontana era disagevole eppure in un certo senso magica. Le persone, specie nelle campagne emiliane, dopo aver piegato la schiena sugli aratri, la sera si riunivano nelle stalle e si tramandavano leggende che risalivano ai loro padri. La vita era faticosa ma serena, le grandi famiglie erano delle fortezze i cui abitanti, forgiati secondo i più alti principi, imparavano i grandi valori di ogni essere umano. La seconda parte parla della giovinezza della protagonista e degli inizi del suo cammino, funestato da ben due guerre. La terza parte, quella finale, racconta i successi, le sconfitte, le paure e le soddisfazioni di una donna per molti versi eccezionale.

Segnala o richiedi rimozione

Condividi questo libro

Recensioni e articoli

Aggiungi una recensione   Aggiungi un articolo