LOGIN 01: Bollettino telematico sul mondo dei libri e dell’editoria on/off line

Senza ombra di dubbio LOGIN sarà una rassegna aperiodica ma puntuale (almeno lo spero) di segnali dal mondo della letteratura, della saggistica della poesia insomma dal multiverso dei libri, per informare condividere e magari scoprire piccole cose preziose che hanno a che fare con autori ed editori on e off line. Non poteva che chiamarsi LOGIN non per mimesi stilistica e semantica giusto per adeguarsi ai tempi della parola e della sintassi “social”, ma per descrivere un momento di attraversamento della soglia, in bilico tra il sacro dei grandi del patrimonio culturale mondiale e il profano (in senso buono) o meglio il post popular delle Lettere e della Scrittura di oggi. E allora ho preso il coraggio a quattro mani, partendo quasi in silenzio, e che comunque non è cosa da poco, nella speranza di essere d’aiuto in qualche modo a non perdersi tra le mille voci che vogliono affermare il loro esserci tra i “laureati” e i “diplomati” del libro, a volte senza trovare la giusta visibilità e considerazione, o un modo per confrontarsi e crescere. Dunque amici e sodali blogger, Youtubers, editori, editors, opinion leader, influencer, critici letterari, autori segnalatemi (perché per primi ne avete valutato la validità) la vostra proposta, quello di cui vale la pensa sottolineare con l’evidenziatore del rimando e sarò felice di contribuire alla causa del dibattito culturale e alla creazione di circoli e frattali ermeneutici proficui. I vostri link potete mandarli a forum.convergenzepossibili@gmail.com
Che dire … buon viaggio

In questo numero Martino Ciano, Geraldine Meyer, Gioacchino Toni, Lorenzo Strisciullo, Nicola Manicardi, Francesco Greco, Matteo Fumagalli. Si metterà in evidenza la casa editrice Kurumuny, si prenderà in considerazione l’ultima uscita di Noam Chomsky

Photo by Annie Spratt on Unsplash

Segnala o richiedi rimozione

Condividi questo libro

Recensioni e articoli

Aggiungi una recensione Aggiungi un articolo

Non ci sono ancora recensioni o articoli

Altri libri di Stefano Donno

Operative and speculative alchemy in Albrecht Dürer : Experimental essay according to the linguistic parameters of the current artificial intelligence

Operative and speculative alchemy in Albrecht Dürer : Experimental essay according to the linguistic parameters of the current artificial intelligence di Stefano Donno

Albrecht Dürer (Nuremberg, 1471 - Nuremberg, 1528) is one of those artists hardly ascribable to a style because they possess that aura of genius that leads them to have their expressive language the memory of past centuries and the mirage of future works. Dürer was a prophet in the literary sense of the term: he tells us stories and events not yet lived. At the Magnani Rocca Foundation located ...

To be Giuseppe De Luca

To be Giuseppe De Luca di Stefano Donno

Non si può non amare l’arte di Giuseppe De Luca, salentino doc che ho seguito e apprezzato in ogni sua produzione sino appunto agli splendidi lavori usciti in Francia con "Zephyr Editions" con il fumetto "Les enragés du Normandie-Niemen" (seguiti poi da altre produzioni e collaborazioni) con i c olori affidati alla sempre più brava Ketty Formaggio. In questo libro d’arte a lui dedicato, gli ...

The truth, please, about Isabella Santacroce! by Stefano Donno: Orthopraxis of nihilism in Destroy, Luminal and Revolver

The truth, please, about Isabella Santacroce! by Stefano Donno: Orthopraxis of nihilism in Destroy, Luminal and Revolver di Stefano Donno

But like after a series of experiments in the field of literary bio engineering, in most cases unsuccessful, here still starting in 1996, after the mediocre Fluo, shows up on the Italian intelligentsia scenery a writer who’ll stir up a lot of trouble: Isabella Santacroce.