Le disastragiche avventure di Camilla Cambrini praticante legale

La pratica forense: un moderno rito iniziatico in cui gli aspiranti avvocati hanno il loro primo contatto con la trincea legale. Per alcuni un'esperienza entusiasmante, per altri una schiavitù umiliante e tra questi c'è Camilla Cambrini. Fresca di laurea, pensava di passare dagli encomi dei professori a quelli dei titolari. Invece, appena varcata la soglia di un prestigiosissimo studio legale, eccola catapultata in una realtà corrotta e distorta, tra titolari che urlano, colleghi arrivisti, praticanti incompetenti ma intoccabili, sfuriate e intrighi. e se la vita professionale è un inferno, quella sentimentale non è da meno grazie ad un uomo infido, inattendibile, opportunista ma che per qualche ragione le si è ficcato in testa come un'ossessione. E ancora playboy pomposi e vacui, retate della Guardia di Finanza, accertamenti dell'Agenzia delle Entrate, inseguimenti, cartomanti, in un turbine di disastri e avventure. Buon lavoro, Camilla. E buona fortuna.

Segnala o richiedi rimozione

Condividi questo libro

Recensioni e articoli

Aggiungi una recensione   Aggiungi un articolo

Non ci sono ancora recensioni o articoli

Altri libri di Paolo Sechi

Come Mirco Bombassi affrontò il liceo classico C.M.Merola e sopravvisse

Come Mirco Bombassi affrontò il liceo classico C.M.Merola e sopravvisse di Paolo Sechi

Mirco Bombassi prese una grande decisione dopo le medie: affrontare il liceo classico. Armato di sogni e buona volontà, pensava che avrebbe avuto a che fare solo con interminabili versioni di Seneca, improponibili scansioni metriche di Omero, infide domande incrociate sul dinamico duo Manzoni-Leopardi. Povero illuso. Tra le insidie di secchioni dalla doppia personalità, compagni in perenne ...