ABUSATA E GUARITA: Non c'è dolore in terra che il Cielo non possa guarire

Ero come in caduta libera, inghiottita in un pozzo senza fondo. Ricordavo che non ero sola, che ero in una
casa, sentivo voci, suoni, il temporale, gli scherni, le parole, gli insulti... tutto. Mi si appannava la vista. Mi mancava il respiro. Il mio cuore scoppiava. Il dolore al petto era devastante. Dentro di me era esplosa una bomba.

Segnala o richiedi rimozione

Condividi questo libro

Recensioni e articoli

Aggiungi una recensione   Aggiungi un articolo

Non ci sono ancora recensioni o articoli