Syria Si Ribella

Il mio tono era diventato più duro mentre rimproveravo il mio giocattolo sessuale. Quei brillanti occhi azzurri si gonfiarono e le sue labbra imbronciate cominciarono a tremare, ma trattenne le lacrime. Amo la mia Syria quando piange. Voglio solo tenerla stretta, ridendo della sua situazione disperata. Non posso farle sapere quanto io mi diverta o piangerà per tutto il tempo, sperando di farmi provare pietà o avere dei favori. Voglio essere sicuro che siano sincere lacrime di sofferenza.
La casa in cui si è trasferita è una scatola di metallo incastonata nel muro del seminterrato. Un cubo di circa 3 metri e mezzo su ciascun lato, contenente una coperta, un cuscino e una latta con un coperchio per i rifiuti. Oh, le cose che ha fatto per guadagnarsi quei pochi conforti. Spesso perde la coperta o il cuscino quando non riesce a darmi piacere. La prima volta che le sono stati portati via, le ho fatto indossare uno strap on e le ho ordinato di stuprare una puttana da me rapita per farsi restituire la biancheria. Ma questa è un'altra buona storia.
Syria non sapeva che c'erano delle attrezzature per la visione notturna negli angoli del soffitto della sua accogliente casetta. All'inizio della sua schiavitù, aveva tolto il suo amico speciale dal culo mentre era sola per la notte. Quell'azione le ha provocato un bel pestaggio. Adesso sa che è meglio non sgarrare.
La mia schiava prese un reggiseno da un gancio vicino alla porta d'ingresso e cominciò ad indossarlo. L'ho fermata, le ho palpato un po’ tette e ho dato a ciascuna uno schiaffo per assicurarmi che fosse a conoscenza dell'area che sarebbe stata punita al mio ritorno. Ha messo il reggiseno a posto e stette pazientemente a bocca aperta. Ho scelto una grossa palla rossa e l'ho inserita nella sua bocca, chiudendola da dietro. Syria entrò strisciando nella sua casa ed io chiusi la porta dietro di lei, assicurandomi che la porta e la finestra fossero chiuse a chiave, lasciandola nell'oscurità. Ho messo l'orecchio alla porta e l'ho sentita piangere contro la sua palla gag. Mi ha fatto sorridere.

Segnala o richiedi rimozione

Condividi questo libro

Recensioni e articoli

Aggiungi una recensione   Aggiungi un articolo

Non ci sono ancora recensioni o articoli

Altri libri di Lady Eva

Fedifrago Per Una Sera

Fedifrago Per Una Sera di Lady Eva

Sentii una sensazione di affondamento nell'intestino e scossi la testa. Girando nel parcheggio, cercai la sua macchina. La trovai accanto a una Ford nera e aggrottai le sopracciglia. Ok, la sua macchina era qui, un'auto molto più cara della mia era qui, e probabilmente c'erano trenta stanze di motel in cui poteva essere. Le informazioni che avevo davanti a me erano sufficienti per trarre una ...

Come Ogni Volta

Come Ogni Volta di Lady Eva

Era elettrizzante, essere guardata in quel modo. Mi aveva resa più che un po’nervosa, ma era stato inebriante, preso tutto in una volta. Appoggiai i fiori sul tavolo e cercai il biglietto con un sorriso sul volto. Aprii lentamente la busta, estraendo sia un biglietto che una chiave magnetica di un hotel. Mettendo fa parte la chiave, lessi prima il biglietto. "Animale domestico, spero che tu ...

Un Agente Scrupoloso

Un Agente Scrupoloso di Lady Eva

Lucia avvolse le dita attorno all'albero e lo strinse. Era solido ma morbido e flessibile. Mina usò un'unghia per accendere il giocattolo a bassa velocità. Lucia urlò, strappò via la mano e poi ridacchiò. "Accidenti, mi hai spaventata", disse e poi diede una rapida occhiata al giocattolo. Poteva sentirlo canticchiare e la punta tremava. "Quella cosa potrebbe essere malvagia, nei punti giusti...

Benvenuta Nel Mio Mondo

Benvenuta Nel Mio Mondo di Lady Eva

Era tecnicamente il suo capo e lo aveva stuzzicato senza sosta in una conferenza d'affari. In un momento da soli in ascensore, la inchiodò al muro, con le braccia sopra la testa. Non era stato così forte come in realtà potesse sembrare e Carissa aveva lottato, ma senza successo. Daniel le aveva dato una lunga leccata lungo il lato del collo e poi le aveva sussurrato la minaccia nell'orecchio...

Ingenua

Ingenua di Lady Eva

Monica non l'aveva mai vista nuda prima. Nessuno l'aveva mai fatto, tranne gli estranei nei bagni della piscina. Mentre la faccia di Guendalina era semplicemente carina, il corpo in piedi di fronte a lei era squisito, qualcosa che nessuno negli ultimi anni aveva notato, dato che Guendalina faceva di tutto per non sfoggiare molta pelle nuda. Le sue gambe erano lunghe e le sue cosce avevano la ...

L'Unico Modo Per Restare

L'Unico Modo Per Restare di Lady Eva

Un pacco, un regalo inaspettato. Il passato che ritorna...il futuro che avanza Cara Debora, Ora hai visto il mio regalo. Posso solo dirti quanto sia emozionante ascoltare la tua voce, anche se non ne abbiamo mai parlato personalmente prima. Vedi, so molto di più su di te di quanto tu vorresti mai sapere. Per quanto riguarda il mio regalo, è tuo se lo accetti. Tanto vale cavalcare l'...