Beiàn Beiàn, che diavol sarà questo?: Viaggio ragionato attraverso il nonsense italiano

"Beiàn Beiàn, che diavol sarà questo?" è un verso di Burchiello (o forse dell'Orcagna), in cui mi imbattei molti anni fa, cercando materiale per uno spettacolo sul nonsense che terminò chiamandosi proprio così. È che il verso riassumeva perfettamente la reazione del pubblico di fronte alla declamazione di testi che non sembravano aver senso alcuno (né, del resto, lo avevano). Oggi, molti anni dopo, continua a sembrarmi un buon titolo anche per questo "viaggio" letterario attraverso un territorio simpatico e ostico allo stesso tempo, con la speranza che il lettore, dopo aversi chiesto cosa siano queste strane cose che gli vengono proposte, si lasci andare, come il pubblico teatrale di molti anni fa, a una liberatoria risata.
Che il viaggio sia "ragionato" significa che di queste curiose pagine della nostra letteratura cercherò di dare ragione, appunto, sia stilistica che storica. E approfitterò dell'occasione per ribaltare un luogo comune e fare un po' d'ordine. Il luogo comune è che il nonsense sia un genere esclusivamente britannico (dimenticando, tanto, per dire, che l'Italia è la patria del Burchiello); la necessità di fare ordine è dovuta al fatto che la "leggerezza" del genere non autorizza la superficialità dello studio.
Ma sia chiare che l'intenzione di questo libro è soprattutto quella di divertire il lettore, solleticando magari la sua curiosità e spingendolo ad approfondire la ricerca. Che è quanto di meglio ci possa aspettare dalle proprie fatiche...

Segnala o richiedi rimozione

Condividi questo libro

Recensioni e articoli

Aggiungi una recensione   Aggiungi un articolo

Non ci sono ancora recensioni o articoli

Altri libri di Loris Pellegrini

Fisiognomica letteraria: le più belle pagine sul corpo umano (nuova edizione)

Fisiognomica letteraria: le più belle pagine sul corpo umano (nuova edizione) di Loris Pellegrini

La fisiognomica, si sa, è la scienza che pretende di dedurre il carattere di una persona dalle caratteristiche del corpo. Il nome è solitamente associato a quello di Johann Kaspar Lavater (Illuminismo tedesco), ma bisognerebbe citare anche, e almeno, Giambattista Della Porta (Rinascimento italiano). E poi, in fondo, l’idea è una di quelle che la cultura popolare professa da sempre: come si è ...

Teatro Ritmico: Declamazioni metronomiche per una o più voci

Teatro Ritmico: Declamazioni metronomiche per una o più voci di Loris Pellegrini

Nel 1981 studiavo le avanguardie storiche, sotto l’aspetto letterario – Futurismo, Dadaismo, Surrealismo ecc. – e sotto quello musicale: dodecafonia, atonalità, rumorismo ecc. Mi venne in mente un’idea: provare a contaminare i due territori, trattare cioè la voce umana come fosse uno strumento musicale, le parole come fossero suoni, la metrica letteraria come fosse ritmica musicale. Il primo ...

"Del Bello" di Berardo Galiani: Un manoscritto inedito del 1765

"Del Bello" di Berardo Galiani: Un manoscritto inedito del 1765 di Loris Pellegrini

Questa rendo pubblica, in formato e-book e con poche correzioni, è la mia tesi di laurea in Estetica, discussa alla fine all'Anno Accademico 1978-79, presso l’Università di Bologna, corso di laurea in filosofia, relatore il professor Luciano Anceschi. Se decido di farlo, dopo tanto tempo, è perché una parte circola liberamente in Internet e anche perché, nonostante su Berardo Galiani nel ...