La morte di Fernando Morales (Future Fiction Vol. 16)

Il mercato della morte non conosce limiti. Ma cosa può fare un anziano signore con una vita normale - per non dire banale - per rendere la propria morte un avvenimento degno di essere immortalato davanti a milioni di persone?



In questo delizioso, pungente racconto scopriamo il lato insolitamente ironico di Francesco Verso: un'ironia tagliente e macabra che ci parla della crudeltà televisiva e della mancanza di scrupoli dei suoi operatori, che ci svela cosa può succedere in un reality quando non si sa più cosa inventarsi e ci insegna come, in fin dei conti, la morte non è uguale per tutti, e che con la morte è meglio non giocare.



"La morte di Fernando Morales" è stato adattato in forma teatrale e messo in scena all'interno dello spettacolo "The Milky Way" di Katiuscia Magliarisi e Chiara Condrò, con musiche di Simone De Filippis.



Hanno detto de "La morte di Fernando Morales":

"È proprio vero che arriva un momento nella vita in cui siamo tutti sullo stesso piano? Di sicuro c'è modo e modo di morire, in una stanza privata di una clinica di lusso oppure nello stanzone da cento posti letto in uno scalcinato ospedale nei cui sotterranei topi e scarafaggi si contendono immondizie abbandonate da anni... e poi il seguito, tombe decorate da marmi preziosi o da raffinate sculture, bare decorate dai legni più pregiati, sepolture in cimiteri monumentali si contrappongono a scatole di compensato in buche scavate con ruspe dove solo un quadrato di cartone distingue lo sventurato che dorme là sotto. E poi ci sono cadaveri congelati in attesa di essere risvegliati quando la scienza avrà fatto progressi tali da riportarli in vita e rimetterli a nuovo, i funerali spaziali con tanto di bara e navicella in orbita attorno alla Terra oppure in viaggio verso Andromeda." - Alda Teodorani



"Francesco Verso usa una scrittura asciutta, volutamente non coinvolgente o empatica, proprio per dare risalto alla banalità del personaggio. Credo che proprio questo elemento mi abbia stimolato delle riflessioni su una condizione che ancora rifiuto, ma che comunque è il mio orizzonte vicino." Roberto Nicoletti su Pensiero Libero



L'autore: Francesco Verso è stato

- Finalista al premio Urania Mondadori 2004 con Antidoti umani

- Vincitore del premio Urania Mondadori 2008 con e-Doll

- Vincitore del premio Odissea Delos Books 2013 con Livido

- Segnalato al premio Robot 2013 per il racconto Il livello dell'assassino

- Vincitore del premio Italia 2014 con Livido come miglior romanzo di fantascienza italiana

- Pubblicato in inglese dall'editore Xoum con Livid

Alcuni suoi racconti sono apparsi su riviste quali Robot, iComics, Fantasy Magazine e International Speculative Fiction #5.

Condividi questo libro

Recensioni e articoli

Aggiungi una recensione   Aggiungi un articolo

Non ci sono ancora recensioni o articoli

Altri libri di Francesco Verso

Flush (Future Fiction Vol. 9)

Flush (Future Fiction Vol. 9) di

C'è una nuova droga in circolazione, il misterioso Flush, i cui effetti sono molto controversi. Provatelo e tutto quanto "suonerà" in maniera diversa. Flush è un racconto breve, un pezzo di "flash fiction" fulminante, da leggersi a tutta velocità, come si ascolterebbe una traccia di musica Trance spinta a 150 rpm. Flush è anche un progetto crossmediale (www.flush.zone) della Future...

Due Mondi (Future Fiction Vol. 5)

Due Mondi (Future Fiction Vol. 5) di

Questo racconto rappresenta il tentativo di superamento dei confini tra il genere fantascientifico e il Fantasy. La vicenda è ambientata in un futuro remotissimo, su una Terra molto diversa da quella attuale: lo sviluppo del progetto Chimera ha condotto l'evoluzione umana su percorsi strani; percorsi che hanno agevolato l'avvento di altre razze. Specie ibride che posseggono nel loro DNA geni...

Antidoti Umani Finalista Premio Urania 2004 (Future Fiction Vol. 3)

Antidoti Umani Finalista Premio Urania 2004 (Future Fiction Vol. 3) di

Romanzo Finalista al premio Urania Mondadori 2004 Felix Navataar è un DJ sospeso tra la fama e una vita da disadattato. Mona Satoshi è una reporter in cattività per un network globale. Per loro sono in serbo strane offerte e prospettive inquietanti, capaci di stravolgere le loro vite. In un crescendo di scoperte scioccanti sulla realtà "alimentare" del pianeta, Felix e Mona dovranno...

e-Doll Premio Urania Mondadori 2008: Il fabbricante di sorrisi (Future Fiction)

e-Doll Premio Urania Mondadori 2008: Il fabbricante di sorrisi (Future Fiction) di

Romanzo vincitore del premio Urania Mondadori 2008 Da tempo le abitudini sessuali degli esseri umani hanno subito un'evoluzione epocale grazie alla creazione degli e-Doll: più sofisticati dei normali androidi, i replicanti denominati e-Doll rappresentano la risposta definitiva alla richiesta di una sessualità senza limiti da parte di un'umanità previdente ma al tempo stesso decadente....

90 Centesimi

90 Centesimi di

Mia moglie ha fatto un sogno. In questo sogno veniva inseguita da un ragazzo con un carrellino della spesa che le chiedeva di continuo dei soldi spicci. Una scena di normale quotidianità che conosciamo fin troppo bene. La turbo economia dei tassi di crescita, della sovrapproduzione di inutilità non richiesta e di obsolescenza programmata non ammette povertà, benché ne sia il presupposto di...

iMate (Future Fiction Vol. 31)

iMate (Future Fiction Vol. 31) di

Janna ha bisogno di trovare al più presto un lavoro per pagare le cure mediche del suo compagno Eskin, ma scoprirà che il colloquio per cui è stata invitata a Napoli è soltanto un pretesto e l'inizio di un processo di presa di coscienza che cambierà la sua vita - e quella di tanti altri - per sempre. iMate è una storia di maternità negata e voluta a tutti i costi, dove le ultime tendenze...