Notturno digitale

Da un commento di Valerio Evangelisti:
"In un solo romanzo, la commistione di generi che alcuni individuano quale connotato di una parte della narrativa detta post-moderna. Noir, horror, fantascienza, cyberpunk. In Notturno digitale c’è di tutto. Da un insolito vampiro alla riflessione svagata, ma piena d’acume, su una civiltà industriale in declino.
Ma non siamo in presenza di un pastone indigesto, fatto di parti non collimanti. Un disegno intelligente presiede all’assemblaggio. Ne risulta un romanzo ricco, vivace, scritto con perizia e che si lascia leggere con voracità.
Per le due autrici è un’opera prima. Devono avere letto molto, cosa che un esordiente fa raramente. Sono numerosi i giri di frase sfioranti la perfezione, le descrizioni sintetiche e azzeccate. Azzeccate proprio in quanto sintetiche.
La trama? Non è raccontabile. Il futuro descritto? Il nostro presente. Basterebbe questo a dare valore al romanzo."

Segnala o richiedi rimozione

Condividi questo libro

Recensioni e articoli

Aggiungi una recensione   Aggiungi un articolo

Altri libri di Irene Incarico

Santisìma muerte

Santisìma muerte di

"C’era una pubblicità, un po’ di tempo fa, che diceva: un diamante è per sempre. A quei tempi non lo avevo mai visto, intendo visto nella mia mano, un diamante vero. Non avevo mai visto neanche il mare, se è per questo".Il racconto “Santísima Muerte” di Irene Incarico è tratto dall'antologia Vendicatrici! nella quale scrittori e scrittrici si confrontano con la vendetta al femminile. Una serie ...