Vernice e sangue

Il cadavere di un collezionista indiano viene ritrovato nel suo sontuoso palazzo sul Canal Grande, a Venezia. La testa è recisa ed è stata sottratta dall’assassino, al suo posto una lettera S è stata verniciata col sangue della vittima. Attorno al corpo è disposto un bailamme di statuette di divinità orientali, come stessero osservando la morte di un peccatore.

Qual è lo scopo dell’assurda messinscena? Potrebbe trattarsi di un rito “satanico” di matrice orientale?

Nonostante la ricchezza ostentata, nulla è stato rubato dall’abitazione, tranne un’opera moderna tra pittura e scultura, di poco prestigio ma dai connotati misteriosi. E se fosse proprio quella il movente? Ma, in tal caso, perché non rubarla e basta?

Purtroppo il ricco indiano non sarà l’unico a perdere la testa.



Dello stesso autore di “Veniceland” e "Vetro negli occhi", “Vernice e sangue” spazia tra religione e arte contemporanea, tra personaggi esagerati e situazioni grottesche. È un avvincente thriller che ha il suo fulcro nella Biennale di Venezia, uno dei più rinomati palcoscenici mondiali per le nuove tendenze artistiche. È altresì una riflessione sulle seguenti domande di difficile definizione: quando un’opera può definirsi effettivamente d’arte? Fin dove può spingersi un artista nella ricerca dell’originalità del proprio lavoro?



Pagina dell’autore: www.facebook.com/alecasa77

Segnala o richiedi rimozione

Condividi questo libro

Recensioni e articoli

Aggiungi una recensione   Aggiungi un articolo

Altri libri di Alessandro Casagrande

Veniceland

Veniceland di

Per Mike, ventenne australiano, partire per una vacanza studio a Venezia era stato il sogno di una vita: là si era formato, si era divertito vivendo appieno l’unicità della città, aveva incontrato la vera amicizia e il vero amore, ma poi… Poi una disgrazia aveva distrutto l’idillio e Venezia era diventata il simbolo del suo dramma, tanto da giurare di non rimetterci più piede. A vent’anni di di...

Matti e Mattia

Matti e Mattia di

Nel manicomio di San Servolo, a Venezia, è tempo di rinnovamento. Con l’arrivo del Nuovo Direttore e delle sue idee rivoluzionarie, si presumono maggiori opportunità per i pazienti. A cambiare è in particolare l’esistenza di Zero, il pazzo più pericoloso, internato da anni in completo mutismo e isolamento. Da un giorno all’altro, infatti, sarà obbligato a condividere la propria stanza con Matti...

Vetro negli occhi

Vetro negli occhi di

Un cadavere semicarbonizzato in una fornace a Murano. Un ottantenne di Praga dal tragico vissuto. Una vacanza a Venezia. Un giovane vetraio i cui occhi, dal taglio e dal colore unici, ricalcano quelli del peggior aguzzino incontrato in guerra dall'anziano. Sullo sfondo, uno degli episodi più bui della Storia. Dello stesso autore di “Veniceland” e “Vernice e sangue”, "Vetro negli occhi" è un a...