Le confessioni (Spiritualità. Maestri. Seconda serie)

Scritte tra il 397 e il 400, le Confessioni sono l’opera di Agostino che più di ogni altra esercita un fascino particolare. Ciò non deriva unicamente dall’interesse per la singolarità dell’avventura intellettuale e religiosa che vi si racconta, né soltanto perché si tratta di un capolavoro letterario, ma dalla grande modernità, intensità di accenti e vivezza umana con cui Agostino arriva alla mente e al cuore, creando un legame di profonda partecipazione spirituale e psicologica. Le Confessioni sono un’opera aperta che può esser letta partendo da angolazioni diverse: come esplorazione interna e itinerario fi losofi co (la ricerca di sé e del proprio destino; il desiderio di sapienza e verità); come esperienza umana (l’amicizia, la passione, l’amore, il male, la morte…); come cammino di fede (il mistero di Dio e il suo piano di salvezza; la conversione, l’incontro con Cristo); come illuminazione spirituale e ascesi mistica.Dei tanti insegnamenti che si possono trarre da quest’opera, uno resta fondamentale per tutti: l’invito a non smettere mai di interrogarsi con sincerità, ad avere cioè il cuore un po’ sempre inquieto, sanamente inquieto, nella ricerca di Dio e di se stessi.

Segnala o richiedi rimozione

Condividi questo libro

Recensioni e articoli

Aggiungi una recensione   Aggiungi un articolo

Non ci sono ancora recensioni o articoli

Altri libri di Sant'Agostino

Le Confessioni - testo in italiano (Emozioni senza tempo)

Le Confessioni - testo in italiano (Emozioni senza tempo) di Sant'Agostino Fermento

Tra i padri della Chiesa e tra i principali scrittori cristiani, Sant'Agostino scrisse quest'opera biografica intorno al 400 e rappresenta uno dei massimi capolavori della letteratura cristiana. Il filosofo si rivolge a Dio e racconta la storia della propria vita, soffermandosi in dettaglio sulla propria conversione al Cristianesimo. Con il suo stile vocativo, con la ricerca di un contatto ...