Oltre il 1945: Violenza, conflitto sociale, ordine pubblico nel dopoguerra europeo

La seconda guerra mondiale concluse una lunga stagione di conflittualità politica, militare e sociale. Eppure al termine delle ostilità le esperienze, le culture, le pratiche della violenza furono lungi dal cessare in Italia come in molti paesi europei. Comportamenti dettati dall’inerzia e nuove aggressività, vendette a lungo covate, aspettative deluse, rivendicazioni antiche e rinnovati antagonismi, nuovi focolai di guerra civile sfociarono in pratiche violente radicate durante il conflitto, ma riattivate nelle forme e nei contenuti dal contesto della guerra fredda e dalla difficile transizione verso la democrazia che segnò il dopoguerra europeo.

Condividi questo libro

Recensioni e articoli

Aggiungi una recensione   Aggiungi un articolo

Non ci sono ancora recensioni o articoli

Altri libri di Autori Vari

STEEL: 1 (Materials)

STEEL: 1 (Materials) di

Può essere freddo come ghiaccio o ustionante come ferro da marchiatura. Può essere sottile come un ago o spesso e massiccio come una sbarra lucente. Può essere appuntito come un coltello o arrotondato come una mazza pesante. Grezzo, rifinito, duro o malleabile. Può essere anche un cucchiaino nelle mani innocue di un mago. L’acciaio può avere mille forme e utilizzi. Può essere un’arma che...

Le parole del desiderio (storie)

Le parole del desiderio (storie) di

Il desiderio, nelle sue diverse e molteplici declinazioni, attraverso le parole di diciannove autori, selezionati nell'omonimo concorso letterario bandito dalla casa editrice NonSoloParole Edizioni.

Cosa fare da grande (Premio Letterario Civitas Vitae Vol. 4)

Cosa fare da grande (Premio Letterario Civitas Vitae Vol. 4) di

Il libro raccoglie i racconti e le poesie selezionati da Antonia Arslan per il Premio Letterario "Civitas Vitae - rendere la longevità risorsa di coesione sociale" che si tiene ogni anno nella terza settimana di settembre a Padova. Si tratta di racconti brevi e poesie scritte da persone di tutte le età che raccontano storie di persone che sono state capaci di riprogettare la propria vita, a...

Întoarcerea acas? (Ritorno a casa) (Sinergie)

Întoarcerea acas? (Ritorno a casa) (Sinergie) di

Au ei românii un mod de a zice, mai ales dac? unul dintre interlocutori e un emigrat. „Când vii acas??”, asta-i întrebarea pus? celor ce ?i-au l?sat patria pentru o alta, ca ?i cum, oriunde s-ar afla în lume ?i orice perete i-ar face de cas?, nic?ieri nu s-ar putea ridica un nou ”acas?”. A pornit de la acest mod de a zice, idea de a descoperi ce s-ar întâmpla unui scriitor pus în fa?a idei de a...

Ritorno a casa (Sinergie)

Ritorno a casa (Sinergie) di

“Quando torni a casa?” È questa la domanda che viene rivolta a chi ha lasciato la patria natia per un’altra, come se, ovunque si trovasse nel mondo e qualsiasi muro fungesse da casa, in nessun altro luogo potrebbe ergersi un nuovo “a casa”. Ed è da un semplice modo di dire che è nata l’idea di scoprire cosa accade se uno scrittore fosse messo davanti all’idea di un ritorno “a casa”, in questo...

Le mille e una notte (Le più belle storie) (Garzanti Grandi Libri)

Le mille e una notte (Le più belle storie) (Garzanti Grandi Libri) di

Da più di trecento anni, cioè da quando le Mille e una notte, tradotte per la prima volta in Europa, esplosero alla corte del Re Sole come un fuoco di artificio di meraviglie, la più famosa raccolta di novelle di tutti i tempi alimenta il «mito d’Oriente». La bella Shahrazad che, notte per notte, allontana da sé la morte tenendo desta con i suoi racconti straordinari la curiosità di un sovrano...