Cronache dal Clash Bar

Compra su Amazon

Cronache dal Clash Bar
Autore
Marcello Colozzo
Pubblicazione
20 dicembre 2017
Categorie
Noi siamo la musica, finché dura la musica.
 T. S. Eliot

“Sull'ipotesi ergodica non ci scommetterei un cent bucato, anche se poi il biliardo di Sinai è ergodico. Anzi è caotico; d'altra parte l'ergodicità è condizione necessaria per la caoticità.
Ora prova a chiederti: «Se Donna (la pianista di piano-bar del Clash) fosse un sistema dinamico caotico come risponderesti nel senso aleatorio del termine?»
Sal 9000 in Odissea 20xy, presso Clash Bar.

Marcello Colozzo, nato e residente a Gaeta, esordì nel 1999 con "Artificial jail", per poi pubblicare: "Universe" (2002), "La ragazza del bar" e “La Cartomante” (2010), "Codice Rishi", "Lucky Star" (2011), "Joker" (2012), "Creazioni F e altri racconti" (2012), "Bootstrap! e altri racconti" (2013), "Sette calze di seta"(2015), Il ludo di Iris (2015). Abigail o della Decadenza (2016). Shutdown (2016).

Condividi questo libro

Recensioni e articoli

Aggiungi una recensione   Aggiungi un articolo

Non ci sono ancora recensioni o articoli

Altri libri di Marcello Colozzo

Degeometrizzando eternamente Vol. II: Una recensione visionaria dell’opera di Antonio De Nardis

Degeometrizzando eternamente Vol. II: Una recensione visionaria dell’opera di Antonio De Nardis di

Antonio De Nardis nasce a Latina nel 1968. La prima mostra risale al 1988. Dopo un lungo periodo di “silenzio” (solo per quanto riguarda le apparizioni pubbliche), nel 2012 espone presso lo spazio dei portici comunali di Priverno (LT).  Subito dopo espone le sue opere presso il winebar “Tacconibus” di Priverno per oltre un mese.  Nel 2014 nasce “QuotidiARTE”. La personale si tiene presso i...

Degeometrizzando eternamente: Una recensione visionaria dell’opera di Antonio De Nardis

Degeometrizzando eternamente: Una recensione visionaria dell’opera di Antonio De Nardis di

Antonio De Nardis nasce a Latina nel 1968. La prima mostra risale al 1988. Dopo un lungo periodo di “silenzio” (solo per quanto riguarda le apparizioni pubbliche), nel 2012 espone presso lo spazio dei portici comunali di Priverno (LT).  Subito dopo espone le sue opere presso il winebar “Tacconibus” di Priverno per oltre un mese.  Nel 2014 nasce “QuotidiARTE”. La personale si tiene presso i...

Loveware: Volume III della trilogia "Creazioni F e altri racconti"

Loveware: Volume III della trilogia "Creazioni F e altri racconti" di

Volume III della trilogia "Creazioni F e altri racconti" Facendo leva sulle robuste reminiscenze prodotte dalla lettura di quasi tutte le opere di Asimov, la natura fantascientifica si evolve, nei racconti di Marcello Colozzo,  in modo esponenziale, grazie all’apporto della fisica quantistica, fino a prodursi in quei messaggi subliminali trasmessi dal transrealismo, di cui l’autore è uno...

Creazioni F: Volume I della trilogia "Creazioni F e altri racconti"

Creazioni F: Volume I della trilogia "Creazioni F e altri racconti" di

Volume I della trilogia "Creazioni F e altri racconti" Facendo leva sulle robuste reminiscenze prodotte dalla lettura di quasi tutte le opere di Asimov, la natura fantascientifica si evolve, nei racconti di Marcello Colozzo,  in modo esponenziale, grazie all’apporto della fisica quantistica, fino a prodursi in quei messaggi subliminali trasmessi dal transrealismo, di cui l’autore è uno strenuo...

God-like: Volume II della trilogia "Creazioni F e altri racconti"

God-like: Volume II della trilogia "Creazioni F e altri racconti" di

Volume II della trilogia "Creazioni F e altri racconti" Facendo leva sulle robuste reminiscenze prodotte dalla lettura di quasi tutte le opere di Asimov, la natura fantascientifica si evolve, nei racconti di Marcello Colozzo,  in modo esponenziale, grazie all’apporto della fisica quantistica, fino a prodursi in quei messaggi subliminali trasmessi dal transrealismo, di cui l’autore è uno...

Proxima v. 0.1: La fenomenologia del Reale nel Paradigma del Sogno

Proxima v. 0.1: La fenomenologia del Reale nel Paradigma del Sogno di

Depurato delle inevitabili imperfezioni semantiche, il linguaggio onirico compone un efficace strumento di indagine per l'esplorazione del Reale. Nel paradigma del sogno, la realtà prende forma attraveso il pradosso e il non senso. E la poetica che ne consegue diviene quasi uno slang che morde il Reale, decomponendolo in versi. Le unità semantiche di questo linguaggio transreale sono frammenti...