La Vera Storia

Intrighi, sesso ed un intreccio di situazioni strane, con un lieto fine. Quando l'amore appare senza che ce lo aspettiamo.

Non appena entrarono nella stanza d'albergo, Pamela prese la mano di Jack e lo baciò, prima dolcemente, poi più profondamente. Jack la abbracciò forte e la baciò per un po’, poi cominciò ad armeggiare con i bottoni della camicetta. Sembrava volesse fare lui la spogliazione, così rimase ferma, passivamente, e gli permise di farlo. Mentre scopriva ogni parte del suo busto - spalle, braccia, seno - la coprì di baci morbidi e secchi.
Quando fu nuda fino alla vita, iniziò a sbottonargli la camicia. Le prese le mani e le baciò, impedendole gentilmente di continuare.
La condusse al letto, la fece sedere e si inginocchiò per toglierle le scarpe. Rimettendola di nuovo in posizione eretta, sciolse la cintura sulla gonna e la lasciò cadere sul pavimento. Le infilò i collant sui fianchi e sulle gambe, poi le fece alzare la schiena per sfilarli con cura.
Tirandola di nuovo in piedi delicatamente, tolse il copriletto, la coperta e il lenzuolo superiore dal letto, e poi le fece scivolare le mutandine sulle caviglie. La calò di nuovo sul letto e poi le fece scivolare sui suoi piedi, rendendola completamente nuda.
Era ancora completamente vestito, compresa la cravatta e la giacca sportiva.
"Sei bellissima” disse lui, dolcemente, fissandola. "Così bella."
Sapeva che non lo era, ma nel modo in cui lo diceva, poteva dire che ci credeva. Non voleva dire che era bello anche lui in risposta perché era una bugia evidente. Invece, lei disse: "Voglio che tu faccia l'amore con me", il che era vero. Poteva sentire la sua umidità renderla scivolosa dentro.
La guardò per un lungo minuto, come se stesse memorizzando ogni curva del suo corpo, poi tornò alla porta d'ingresso e azionò l'interruttore, spegnendo le luci nella stanza. Non era completamente buio, una luce passava attraverso le calotte che coprivano le finestre, ma i suoi occhi non si erano ancora adattati all'oscurità, così da poterlo vedere solo come una forma ombrosa mentre si spogliava.
Era impacciato col suo corpo.

Segnala o richiedi rimozione

Condividi questo libro

Recensioni e articoli

Aggiungi una recensione Aggiungi un articolo

Non ci sono ancora recensioni o articoli

Altri libri di Victoria Black

Tre Volte A Settimana

Tre Volte A Settimana di Victoria Black

Maria Rita emise un ululato di angoscia mentre un altro orgasmo la scuoteva e, superando il suo apice, cominciò a calmarsi un po’. Stava piangendo e la causa del suo pianto era l'assenza dell'unica cosa che voleva così tanto: un uomo. Questo potrebbe sembrare strano dal momento che aveva un marito. Potrebbe sembrare ancora più strano visto che il marito, Ruggero, copulava tre volte a settimana ...

La Sexy Nonna

La Sexy Nonna di Victoria Black

Esther era una bellezza straordinaria per la sua età, in forma incredibile grazie ad un regolare esercizio fisico e buone abitudini alimentari. Aveva capelli lunghi fino alle spalle, capelli d'argento e di seta, i seni abbondanti erano andati un po’ a cedere con l'età, aveva una scollatura ricoperta di rughe seducenti, ma era stata benedetta con gambe lunghe e molto formose, abbronzate ed una ...

Una Moglie Annoiata: Una Moglie Annoiata

Una Moglie Annoiata: Una Moglie Annoiata di Victoria Black

Si fermò a casa sua, un vecchio magazzino sul lato opposto della città che era stato convertito in appartamenti ed entrò, con la sua borsa in mano mentre cercava il suo appartamento e alla fine bussò alla porta, il suo cuore svolazzante per il nervosismo . La porta si aprì e un uomo alto con i baffi e la corporatura imponente le aprì la porta. ”Ingenuobuco, presumo, vieni tesoro", e lei si ...

Vedi Senti Assapora

Vedi Senti Assapora di Victoria Black

Martedì mattina Rebecca ha cambiato la sua routine. Di solito si alzava, passava un po’di tempo a sistemarsi la faccia, poi i suoi vestiti e faceva una colazione veloce prima di andare al lavoro. La sua ultima mossa prima di lasciare la casa era di dare a Giorgio un bacio sulle labbra (labbra unite, senza lingua). Quella mattina uscì dal bagno ancora nuda e con in mano una bottiglia di crema ...

Fobia Di Un Feticcio

Fobia Di Un Feticcio di Victoria Black

Avvicinandomi ai bottoni al volo, cominciai ad armeggiare con i pantaloni di Corrado. I bottoni stretti furono presto slacciati e Corrado si liberò da loro, e si passò la maglietta sopra la testa. Mi ha aiutata, spingendo i pantaloni giù per le gambe e mettendomisi a cavalcioni di nuovo, una volta scopertosi. Si accarezzò il suo grosso membro mentre io ansimavo, guardando il suo viso. Ho ...

Due Donne E Un Travestito

Due Donne E Un Travestito di Victoria Black

Matteo indossò con cura la camicetta e Ingrid lo aiutò ad abbottonarla. Lei gli mostrò il modo più semplice per indossare la gonna. Decise che aveva anche bisogno di indossare calze autoreggenti. Anche se le sue gambe non erano rasate, i morbidi peli delle sue gambe presentarono poca difficoltà mentre lei gli mostrava come raccogliere il tessuto della calza insieme, inserire le dita dei piedi, ...