ANTICHE ROCCHE E CASTELLI FRA APPENNINO EMILIANO E PREALPI LOMBARDE

Compra su Amazon

ANTICHE ROCCHE E CASTELLI FRA APPENNINO EMILIANO  E PREALPI LOMBARDE
Autore
Alfredo Morosetti
Editore
DC&E
Pubblicazione
18/05/2019
Categorie
Il fascino di un antico maniero è assolutamente irresistibile. Da sempre sono stati fonte di ispirazione letteraria e di suggestioni e leggende di ogni tipo. L’area padana intorno a Milano ne conta diverse decine, molti dei quali dei veri capolavori architettonici e di ingegneria militare. Il percorso, o meglio, i percorsi proposti spaziano dalla pianura lodigiana a quella della Lomellina. Risalgono il Ticino fino al lago Maggiore, dove ci sono aree di grande interesse da esplorare non solo lungo le sponde del lago, ma anche fra i rilievi montuosi che lo circondano, in particolare, lungo l’area dell’Alto Vergante.
Si procede, quindi, fino alla sponda lecchese del lago di Como, dove troviamo paesaggi e scorci, fra lago e monti, d’ impareggiabile bellezza, come ad esempio a Perledo, sopra Varenna, nei pressi del quale ci sono i ruderi del castello di Vezio.
Si prosegue lungo i primi rilievi prealpini del bergamasco e del bresciano, dove troviamo, alcuni piccoli castelli interessanti sotto il profilo architettonico e storico, perché estranei al sistema tipico di costruzione che troviamo invece universalmente diffuso in pianura. Da qui scendiamo, fra Adda e Oglio, fino al Po, attraversando l’area sicuramente più interessante, sotto il profilo storico, perché fu la zona di confine fra il Ducato di Milano e la Repubblica di Venezia, e dove, per tutto il secolo XV, si condusse, fra questi due Stati, una guerra sistematica per l’egemonia sulla Penisola. Qui troviamo non solo imponenti rocche, per lo più in ottimo stato di conservazione, ma le tracce della memoria storica dei personaggi che furono i protagonisti delle vicende politiche e militari dell’epoca, e cioè Filippo Maria Visconti, il conte di Carmagnola, Bartolomeo Colleoni, Francesco Sforza.
Arriviamo quindi fino al Po e lo oltrepassiamo, per esplorare la ‘Bassa’ piacentina e parmense. L’incanto di queste terre basse è straordinario non solo per la presenza del Po, che è non solo e non tanto un fiume, ma il nome di una particolarissima e millenaria cultura popolare, bensì per la presenza di piccole cittadine che possono definirsi non borghi o paesi di campagna, ma vere e proprie piccole città di corte. Intendiamo Soragna, San Secondo, Fontanellato, con i loro splendidi castelli, perfettamente in armonia con il nucleo urbano del centro storico.
Infine, per chiudere il cerchio e concludere il nostro percorso, saliremo fino alle primi pendici appenniniche, dove avremo ancora modo di fare conoscenza di luoghi davvero unici, sia per l’aspetto paesaggistico, sia per l’aspetto storico e architettonico.
Le vallate del Ceno, dell’Arda, del Nure e del Tidone ci offriranno scorci di un paesaggio collinare che possono reggere il confronto con qualsiasi altro celebrato paesaggio campestre e collinare dell’Italia centrale. Allo stesso modo, incontreremo piccoli borghi medioevali e possenti manieri che rinnoveranno l’emozione estetica che si genera in noi ogniqualvolta vediamo che le costruzioni umane si ergono sul territorio loro circostante con tanta grazia e armonia da farle apparire quasi elementi naturali di quello stesso paesaggio.

Segnala o richiedi rimozione

Condividi questo libro

Recensioni e articoli

Aggiungi una recensione Aggiungi un articolo

Non ci sono ancora recensioni o articoli

Altri libri di Alfredo Morosetti

LA VIA DEGLI ABATI: 120 KM DI SENTIERI, 1500 ANNI DI STORIA

LA VIA DEGLI ABATI: 120 KM DI SENTIERI, 1500 ANNI DI STORIA di Alfredo Morosetti DC&E

Se vi è un fenomeno culturale di massa che contraddistingue nel profondo la società medievale, questo è il pellegrinaggio. In termini strettamente temporali, dura quanto e più della società medioevale stessa, giacché i suoi albori sono da individuarsi già ancora nel tardo impero romano e, in epoca moderna, mostra ancora una notevole vitalità.Il pellegrinaggio appare agli occhi degli uomini del ...

EL NATAL MILANES

EL NATAL MILANES di Alfredo Morosetti DC&E

Il Natale a Milano al tempo in cui i tram andavano a cavalli, i barconi risalivano il naviglio fino al tombon de San Marc, i bambini dicevano le preghiere prima si andare a letto, le nonne agucchiavano scialletti, raccontando favole ai nipotini, seduti davanti al camino.

UL NATAL BRIANZOEU: Il Natale Brianzolo

UL NATAL BRIANZOEU: Il Natale Brianzolo di Alfredo Morosetti

Se oggi il Natale ha perso assai del suo antico fervore sacrale e della sua magica atmosfera, nella quale, dall’ultima cascina alla grande città, tutti si sentivano affratellati dalla condivisione di un medesimo sentimento di appartenenza al medesimo popolo di Dio e di intima adesione ai valori più profondi del desco famigliare, c’è anche da dire che è forte la nostalgia e il bisogno di ...

OL NEDÀL BERGAMÀSCH: Il Natale Bergamasco

OL NEDÀL BERGAMÀSCH: Il Natale Bergamasco di Alfredo Morosetti DC&E

Il Natale di un tempo a Bergamo e nelle sue vallate …. In molti luoghi le famiglie contadine si riunivano nella stalla più vasta del paese, e la veglia era ancor più suggestiva, arcanamente evocativa di quella lontanissima tra l'umile asinello e il docile bue. Nelle veglie natalizie, una volta, l’uomo più anziano narrava le antiche profezie e verità di fede a giovani e bimbi. Si cantavano dolci...

IL CHIANTI E LA SUA ANTICA CIVILTA’ RURALE :  Il territorio, la civiltà rurale, i percorsi in auto e in bicicletta

IL CHIANTI E LA SUA ANTICA CIVILTA’ RURALE : Il territorio, la civiltà rurale, i percorsi in auto e in bicicletta di Alfredo Morosetti DC&E

l Chianti classico, contrassegnato dell’emblema del Gallo nero, è un vino pregiato, universalmente noto, ma è anche un preciso ambito territoriale a cui corrisponde l’area che propriamente può essere ricondotta al Chianti storico, che fu un territorio piuttosto delimitato e a lungo conteso nella secolare vicenda che vide la lotta fra Firenze e Siena per l’egemonia in Toscana. il paesaggio che...

APPENNINO E ALTA COLLINA PARMENSE: Il territorio, l'antica civiltà agro-pastorale, i percorsi

APPENNINO E ALTA COLLINA PARMENSE: Il territorio, l'antica civiltà agro-pastorale, i percorsi di Alfredo Morosetti DC&E

Il volume mostra l’ampia e variegata realtà dell’Appennino parmense sotto un duplice punto di vista. Da un lato, Il territorio inteso come ambito di risorse naturali che hanno consentito l’affermarsi e il durare di una millenaria civiltà agro-pastorale, e dunque, con esso, la descrizione e la memoria di un mondo oggi quasi totalmente scomparso, ma di cui non possiamo perdere la memoria. Un ...