Condaghes - Pagina 5

La casa dello strego (Il Trenino verde)

La casa dello strego (Il Trenino verde) di Licia lisei Condaghes

In questo libro gli autori, come nelle fiabe, hanno messo in primo piano gli animali, i cani e i gatti. Essi vivono con noi e poco parliamo di loro, o spesso, quando ne parliamo, li consideriamo alla stregua di oggetti di peluche o di giocattoli meccanici, privi di anima. Essi invece hanno un’anima, carattere, personalità individuale, sentimenti, forse pensieri, articolati non in parole, ma ...

Curiosità cagliaritane: Luoghi, preziosità e cronache di storia cittadina (Pósidos)

Curiosità cagliaritane: Luoghi, preziosità e cronache di storia cittadina (Pósidos) di Domenico Garbati Condaghes

Non si può dire di aver conosciuto, o semplicemente visitato Cagliari senza aver curiosato tra le righe della sua storia, letta tra singolari documenti d’archivio o riscoperta tra targhe e monumenti alla portata di tutti. Curiosità cagliaritane è quasi una dedica dell’autore alla sua città, per farla conoscere con le sue luci e le sue ombre, le sue glorie e le sue miserie. Da un autore ...

Un nuraghe per tutti: La Sardegna di Nurnet e la costruzione dell’Identità (Pósidos)

Un nuraghe per tutti: La Sardegna di Nurnet e la costruzione dell’Identità (Pósidos) di Antonello Gregorini Condaghes

La costruzione di una mappa, di un’immagine che potesse dare una percezione diretta della grandezza dell’Antica Civiltà Sarda, è lo spunto dell’avventura e delle considerazioni contenute nel libro. La narrazione del Progetto e del coinvolgimento partecipativo nella sua realizzazione. Un invito al recupero di un’Identità e una Storia sempre sottovalutate e, forse, volutamente oscurate. Una mappa...

Scrittura nuragica?: Storia, problemi e considerazioni (Archéos)

Scrittura nuragica?: Storia, problemi e considerazioni (Archéos) di Francesco Masia Condaghes

Da quattro anni è stata comunicata la datazione alla termoluminescenza della navicella di Teti, nuragica e con dodici segni alfabetici (tra i quali il pugnaletto “sardo” a elsa gammata) incisi tra IX e VIII secolo a.C. Per illuminarne l’importanza, l’Autore, semplice cultore della materia, ha avvertito necessario proporre questo saggio, preoccupandosi di presentarlo ai lettori con l’avallo di ...

Nassara e la guerra dei poveri (Pósidos)

Nassara e la guerra dei poveri (Pósidos) di Gianni Andrea Deligia Condaghes

In Nassara e la guerra dei poveri Gianni Andrea Deligia racconta i nove anni che trascorre in Ciad, dal 1975 al 1983. Spinto dalla curiosità verso terre e culture lontane, giunge in Ciad all’età di 25 anni e viene subito travolto dagli eventi. Diventa capo redattore di Tchad et Culture , l’unica rivista del Paese, scritta in francese. A quei tempi la maggioranza dei ciadiani era analfabeta e...

Nel segno del giudizio: l’arte nelle copertine di Salvatore Satta (Sinnos)

Nel segno del giudizio: l’arte nelle copertine di Salvatore Satta (Sinnos) di Manola Bacchis Condaghes

Cosa ci raccontano le immagini? Qual è il potere comunicativo che custodiscono, ed esprimono, quando vengono scelte come copertine di un’opera letteraria? Manola Bacchis, nel suo originalissimo lavoro, ci guida alla scoperta delle Prime di Copertina de Il giorno del giudizio di Salvatore Satta. Lo fa con grande delicatezza, quasi accompagnando l’osservatore-lettore che si sente parte ...

L’isola delle lusinghe (Narrativa "tascabile")

L’isola delle lusinghe (Narrativa "tascabile") di Sandro Manoni Condaghes

L’isola delle lusinghe è un romanzo-verità di carattere storico-antropologico sulla Sardegna, in particolare della zona nord-est, sconvolta dalla speculazione edilizia. È un’opera che arieggia, per alcuni aspetti, certi romanzi fluviali del Novecento, mettendo in scena una sorta di saga familiare in un’epoca di profonde trasformazioni quali sono gli anni dell’espansione economica del ...

Bruco Story (Il Trenino verde)

Bruco Story (Il Trenino verde) di Livy Former Condaghes

Cattivi non si nasce, è che a volte non si sa che esistono altre vie possibili. Così la pensa Bobo, il grande cane a cui il bruco Fritz ha chiesto aiuto. Lui e i suoi fratelli sono diventati le gustose prede di un merlo e una vespa. Passeggiando su e giù lungo il naso di Bobo, Fritz spiega che potrebbe non diventare ciò per cui è nato: una splendida farfalla. Per Bobo l’amicizia rende ogni cosa...

Mariano IV d’Arborea e la Guerra nel Medioevo in Sardegna (Su fraile de s'istòricu)

Mariano IV d’Arborea e la Guerra nel Medioevo in Sardegna (Su fraile de s'istòricu) di Andrea Garau Condaghes

«La dimensione della guerra , in tutte le sue innumerevoli sfaccettature, si rivela nel presente studio il punto di vista attraverso cui osservare la realtà del Giudicato d’Arborea nella Sardegna del XIV secolo. La dettagliata analisi dell’emblematica figura dello judike arborense Mariano IV de Bas Serra e del suo operato nel lungo conflitto con la Corona d’Aragona accompagna il lettore in ...

Il Sangue dei Giganti: Il Popolo delle Torri (I Dolmen)

Il Sangue dei Giganti: Il Popolo delle Torri (I Dolmen) di Andrea Sanna Condaghes

L’isola delle Torri è lontana, il vento gonfia le vele, le lame sono affilate e il guerriero non teme nulla. L’urlo di guerra scuote l’Oriente, l'invasore sarà ovunque. La città sullo stretto cadrà sotto gli occhi del Grande Re e nulla fermerà i Principi della Guerra. La Dea sussurra consigli al figlio prescelto, e lui non cederà di un passo davanti al nemico. Il Principe delle Sabbie scaglierà...

3 4 5 6 7 8