Io e il mio camino (Emozioni senza tempo)

Compra su Amazon

Io e il mio camino (Emozioni senza tempo)
Autore
Herman Melville
Editore
Fermento
Pubblicazione
13 luglio 2015
Categorie
Una delle opere più gustose del grande letterato americano, che si ispira a un evento avvenuto nel 1850: Melville quell'anno si trasferisce in una grande fattoria a Pittsfield, Massachussets. È proprio lì che comincerà a scrivere il suo capolavoro più grande, 'Moby Dick'. In quella fattoria, nominata Harrowhead, sarebbe rimasto tredici anni ed è lei la vera protagonista di questo romanzo, nel quale Melville si immagina nei panni di un anziano e burbero fumatore di pipa, che adora trascorrere lunghe ore davanti al caminetto della sua casa. In maniera esilarante, la storia racconta delle battaglie di costui contro la moglie, che progetta di rivoluzionare la casa e quindi di smantellare anche il suo amato camino. Oltre al delizioso racconto delle piccole e grandi battaglie combattute tra coniugi all'interno delle mura domestiche, questa è anche una metafora del conflitto che da sempre divide gli uomini, sospesi tra il desiderio di modernità e la fisiologica tendenza a resistere al cambiamento. All'interno - come in tutti i volumi Fermento - gli "Indicatori" per consentire al lettore un agevole viaggio dentro il libro.

Segnala o richiedi rimozione

Condividi questo libro

Recensioni e articoli

Aggiungi una recensione   Aggiungi un articolo

Altri libri di Herman Melville

Benito Cereno (Emozioni senza tempo)

Benito Cereno (Emozioni senza tempo) di

In quest'opera Melville si spinge di nuovo in alto mare, per raccontare una giornata indimenticabile del 1799 sulla nave spagnola San Dominique, in Cile. Sulla nave riesce a salire il capitano Delano, che si trova da quelle parti per fare rifornimento di acqua. Una volta a bordo, scopre che lo scopo del viaggio è il trasporto di schiavi e merce di valore: quando scoppia un ammutinamento, gli sc...

Pierre o delle Ambiguità

Pierre o delle Ambiguità di

Questo è il romanzo che ha stroncato la carriera di Herman Melville. Pubblicato nel 1852, poco dopo Moby Dick, è il libro, forse, che solo il capitano Achab avrebbe potuto scrivere. Oceanico, involuto, imperfetto, “il romanzo più folle mai scritto”, Pierre, o delle ambiguità mette in scena il tabù dell’incesto, è una ossessiva ricerca dell’Eden, destinata, va da sé, a fallire.Tradotto in Italia...

Benito Cereno - Daniel Orme - Billy Budd

Benito Cereno - Daniel Orme - Billy Budd di

Un capitano spagnolo vittima di un sanguinoso ammutinamento su una nave negriera. Un vecchio marinaio sceso a terra per trascorrervi i suoi ultimi giorni. Un giovane e innocente gabbiere condannato a morte su un vascello da guerra. Tre indimenticabili racconti del "più grande veggente e poeta del mare".

Bartleby lo scrivano (Emozioni senza tempo)

Bartleby lo scrivano (Emozioni senza tempo) di

Pubblicato inizialmente come opera anonima, in due parti, nel 1853 sulla rivista 'Putnam's Magazine', questo celebre racconto di Melville fu ispirato all'autore dagli scritti e dalla filosofia di Ralph Waldo Emerson. Poco fortunato all'epoca della prima pubblicazione, rappresenta uno dei primi esempi della letteratura esistenzialista e un primo, fortunato, passo all'interno della prosa dell'ass...

Billy Budd, marinaio (Libri da premio)

Billy Budd, marinaio (Libri da premio) di

Scritto probabilmente nel 1891, anno di morte dell'autore, ma pubblicato solo nel 1924, è l'affascinante storia di un marinaio e della nave su cui aveva navigato, 'l'Indomitable'. Ambientato all'epoca delle repressioni degli ammutinamenti che puntualmente si verificavano sulle navi inglesi durante le grandi battaglie navali contro la flotta francese, Billy Budd si guadagna la stima dei propri s...

Moby dick (Classici BUR Deluxe)

Moby dick (Classici BUR Deluxe) di

"Chiamatemi Ismaele.” È con uno degli incipit più famosi della letteratura che comincia la tragica epopea di Moby Dick. Al centro del romanzo è la gigantesca balena bianca, fonte di orrore e meraviglia; alle sue spalle l’inarrestabile capitano Achab che, a comando della baleniera Pequod, insegue il capodoglio in una caccia all’apparenza infinita. Attorno a loro, il narratore Ismaele, le voci de...