Herman Melville

Barthleby lo scrivano: Testo a fronte (Einaudi tascabili. Classici)

Barthleby lo scrivano: Testo a fronte (Einaudi tascabili. Classici) 1 di Herman Melville

«Un libro triste e veritiero»: cosí Jorge Luis Borges definisce Bartleby lo scrivano (1853). Bartleby, «per natura o sue sventure... incline ad una squallida disperazione», s'impiega presso un ufficio di Wall Street. Il muro implicito nel nome della strada appare materialmente a sbarrare le finestre della sua stanza e subito s'accampa come metafora di una esistenza senza sbocchi. Eppure ...

Moby Dick

Moby Dick di Herman Melville

A masterpiece of storytelling, this epic saga pits Ahab, a brooding and fantastical sea captain, against the great white whale that crippled him. In telling the tale of Ahab's passion for revenge and the fateful voyage that ensued, Melville produced far more than the narrative of a hair-raising journey; Moby-Dick is a tale for the ages that sounds the deepest depths of the human soul...

L'ARPIONE DELLA POESIA. H. Melville: 55 poesie dimenticate (Grandi classici in nuove versioni Vol. 1)

L'ARPIONE DELLA POESIA. H. Melville: 55 poesie dimenticate (Grandi classici in nuove versioni Vol. 1) di Herman MELVILLE

Soltanto 100 anni fa gli Usa scoprirono i quaderni poetici dedicati dal vecchio Melville alla moglie. Fu così possibile ricostruire l'intera sua passione lirica, al di là del percorso romanziero fatto più di fallimenti che di successi. Moby Dick è una ossessione che ha conquistato il nostro 900, ma che all'autore valse solo angosce. E' una sorta di ...

Bartleby, the Scrivener: A Story of Wall-Street

Bartleby, the Scrivener: A Story of Wall-Street di Herman Melville

Benito Cereno

Benito Cereno di Herman Melville

Bartleby lo scrivano

Bartleby lo scrivano di Herman Melville

Un caldo mattino d’estate, Bartleby si presenta sulla soglia di un ufficio legale di Wall Street, a New York, in risposta a un annuncio di lavoro. Dopo averne accertato le qualifiche e apprezzato la pacatezza di carattere, il principale decide di assumere come scrivano quel giovane dall’aspetto pallido e misero. La scrivania di Bartleby viene così sistemata dietro un paravento e vicino a una ...

Bartleby, the Scrivener: A Story of Wall Street

Bartleby, the Scrivener: A Story of Wall Street di Herman Melville

Typee. Un'avventura nelle isole Marchesi

Typee. Un'avventura nelle isole Marchesi di Herman Melville

Sei mesi sul mare...! Sì, lettore mio, sono proprio sei mesi che il mio sguardo non si posa più sulla terraferma; navighiamo sulla scia della balena sotto il cocente sole del tropico – cielo e mare, null’altro intorno a noi! Da settimane le nostre provviste fresche sono esaurite. Non vi è più a bordo una patata dolce, nè un solo tubero di yam. Quei meravigliosi grappoli di banane che decoravano...

Omoo: con alcuni scritti e documenti inediti (Père Lachaise - Classici)

Omoo: con alcuni scritti e documenti inediti (Père Lachaise - Classici) di Herman Melville

Omoo, da tempo introvabile e tradotto qui integralmente, è il secondo romanzo di Melville. Racconta di una baleniera sconquassata comandata da un capitano inetto, di una ciurma di personaggi squinternati, di ammutinamenti, imprigionamenti, incontri, amicizie e baruffe con isolani e missionari di ogni risma. Sullo sfondo, la vita di bianchi e indigeni nei Mari del Sud. Omoo è un romanzo pieno di...

Typee

Typee di Herman Melville

Typee è il romanzo d'esordio di Herman Melville. Fu da subito un caso letterario, e a lungo è stato considerato il suo capolavoro. Si tratta di un romanzo che è un inno alla natura e al contempo un diario avventuroso, un romanzo esotico e un trattato antropologico. Si narrano le gesta realmente accadute al mozzo ventitreenne Herman Melville e al suo fedele amico Toby, che dopo oltre un anno e ...

Billy Budd (edizione italiana) (I Classici Bompiani Vol. 12)

Billy Budd (edizione italiana) (I Classici Bompiani Vol. 12) di Herman Melville

Scritto pochi mesi prima della morte di Melville, Billy Budd è una storia di mare ambientata su una nave da guerra inglese alla fine del Settecento. Un mozzo ventenne ingiustamente accusato dal maestro d’armi viene impiccato e rimane nella memoria degli altri marinai con la vivida forza dei martiri. Come sempre in Melville, la narrazione si configura come rappresentazione simbolica di una ...

Moby Ddick: la balena bianca

Moby Ddick: la balena bianca di Herman Melville

  Il Capitano Achab fa subito capire che sarà una spedizione insolita, tesa alla vendetta contro Moby Dick , la grande balena bianca che gli aveva divorato la gamba. Al primo avvistamento di una balena, Achab porta con sé su una lancia il suo equipaggio privato, rimasto nascosto fino a quel momento. La lancia di Ismaele si capovolge attaccata da una balena, ma il gruppo scampa al naufragio. ...

La veranda

La veranda di Herman Melville

Dopo aver comprato una vecchia fattoria nel Massachusetts, un uomo desidera contemplare il paesaggio, ma la casa è sprovvista di una veranda. Scendendo a compromessi con se stesso, si accontenta di farne costruire solo una parte, sul lato nord. Una volta terminata, vi si accomoda ad ammirare la montagna che sovrasta la valle. Ogni giorno, seduto fuori a fine giornata, nota un riflesso tra i ...

Typee

Typee di Herman Melville

Typee (A Peep at Polynesian Life) è il primo libro dello scrittore statunitense Herman Melville, apparso nel 1846. Si tratta di un lavoro in parte autobiografico. Il narratore, Tom, diserta dalla baleniera Dolly - in cui si trovava imbarcato da sei mesi - assieme all'amico Toby, durante una fermata intermedia nella baia di Nuku Hiva nell'arcipelago delle Isole Marchesi nell'Oceano Pacifico; ...

Typee: Avventura in Polinesia (Controtempo)

Typee: Avventura in Polinesia (Controtempo) di Herman Melville

"Typee. A peep at Polynesian life" è il romanzo d'esordio di Herman Melville, con il quale si impose all'attenzione del pubblico e della critica. Fu da subito un caso letterario, e fino alla seconda metà del Novecento era considerato il suo capolavoro. Molto più di un affresco esotico e picaresco, "Typee" è un romanzo "vero" fino quasi a confondersi con la cronaca, è insieme opera biografica, ...

Moby Dick: Ediz. integrale (Grandi Classici)

Moby Dick: Ediz. integrale (Grandi Classici) di Herman Melville

EDIZIONE MIGLIORATA 04/11/2015. Attraverso gli occhi di Ismaele, narratore onnisciente e personaggio principale del romanzo (nonostante di lui non si sappia quasi nulla, se non che si è imbarcato sulla baleniera Pequod come marinaio), viene raccontata l’impresa del capitano Achab. A caccia di balene e capodogli, il coraggioso capitano ha in realtà un solo obiettivo: trovare Moby Dick, l’astuta ...

Moby - Dick: o la balena (Supercoralli)

Moby - Dick: o la balena (Supercoralli) di Herman Melville

Le grandi traduzioni «La ritraduzione avviene per l'originale e contro le sue traduzioni esistenti. È in questo spazio che in genere la traduzione ha prodotto i suoi capolavori». Antoine Berman *** Da piú di un secolo e mezzo uno spettro si aggira nelle acque extraterritoriali della letteratura: Moby Dick. Coalizzati in una sacra caccia, da allora non facciamo che ...

Io e il mio camino (Emozioni senza tempo)

Io e il mio camino (Emozioni senza tempo) di Herman Melville

Una delle opere più gustose del grande letterato americano, che si ispira a un evento avvenuto nel 1850: Melville quell'anno si trasferisce in una grande fattoria a Pittsfield, Massachussets. È proprio lì che comincerà a scrivere il suo capolavoro più grande, 'Moby Dick'. In quella fattoria, nominata Harrowhead, sarebbe rimasto tredici anni ed è lei la vera protagonista di questo romanzo, nel ...

Benito Cereno (Emozioni senza tempo)

Benito Cereno (Emozioni senza tempo) di Herman Melville

In quest'opera Melville si spinge di nuovo in alto mare, per raccontare una giornata indimenticabile del 1799 sulla nave spagnola San Dominique, in Cile. Sulla nave riesce a salire il capitano Delano, che si trova da quelle parti per fare rifornimento di acqua. Una volta a bordo, scopre che lo scopo del viaggio è il trasporto di schiavi e merce di valore: quando scoppia un ammutinamento, gli ...

Pierre o delle Ambiguità

Pierre o delle Ambiguità di Herman Melville

Questo è il romanzo che ha stroncato la carriera di Herman Melville. Pubblicato nel 1852, poco dopo Moby Dick, è il libro, forse, che solo il capitano Achab avrebbe potuto scrivere. Oceanico, involuto, imperfetto, “il romanzo più folle mai scritto”, Pierre, o delle ambiguità mette in scena il tabù dell’incesto, è una ossessiva ricerca dell’Eden, destinata, va da sé, a fallire. Tradotto in ...

Benito Cereno - Daniel Orme - Billy Budd

Benito Cereno - Daniel Orme - Billy Budd di Herman Melville

Un capitano spagnolo vittima di un sanguinoso ammutinamento su una nave negriera. Un vecchio marinaio sceso a terra per trascorrervi i suoi ultimi giorni. Un giovane e innocente gabbiere condannato a morte su un vascello da guerra. Tre indimenticabili racconti del "più grande veggente e poeta del mare".

Bartleby lo scrivano (Emozioni senza tempo)

Bartleby lo scrivano (Emozioni senza tempo) di Herman Melville

Pubblicato inizialmente come opera anonima, in due parti, nel 1853 sulla rivista 'Putnam's Magazine', questo celebre racconto di Melville fu ispirato all'autore dagli scritti e dalla filosofia di Ralph Waldo Emerson. Poco fortunato all'epoca della prima pubblicazione, rappresenta uno dei primi esempi della letteratura esistenzialista e un primo, fortunato, passo all'interno della prosa dell'...

Billy Budd, marinaio (Libri da premio)

Billy Budd, marinaio (Libri da premio) di Herman Melville

Scritto probabilmente nel 1891, anno di morte dell'autore, ma pubblicato solo nel 1924, è l'affascinante storia di un marinaio e della nave su cui aveva navigato, 'l'Indomitable'. Ambientato all'epoca delle repressioni degli ammutinamenti che puntualmente si verificavano sulle navi inglesi durante le grandi battaglie navali contro la flotta francese, Billy Budd si guadagna la stima dei propri ...

Moby dick (Classici BUR Deluxe)

Moby dick (Classici BUR Deluxe) di Herman Melville

"Chiamatemi Ismaele.” È con uno degli incipit più famosi della letteratura che comincia la tragica epopea di Moby Dick. Al centro del romanzo è la gigantesca balena bianca, fonte di orrore e meraviglia; alle sue spalle l’inarrestabile capitano Achab che, a comando della baleniera Pequod, insegue il capodoglio in una caccia all’apparenza infinita. Attorno a loro, il narratore Ismaele, le voci ...

Bartleby lo scrivano (Maree)

Bartleby lo scrivano (Maree) di Herman Melville

Bartleby è il nome di un grigio, "invisibile" impiegato di Wall Street che, senza fornire spiegazione alcuna, man mano rinuncia al suo lavoro di copista e rimane immobile in silenzio a fissare un muro, imperturbabile a ogni tentativo di persuasione, mite e rispettoso ma graniticamente risoluto. In questo straordinario racconto (fra i più belli dell'intera letteratura americana) Melville ...

Taipi

Taipi di Herman Melville

La cronaca di quattro mesi trascorsi dall'autore giovanissimo nell'isola di Nukeheva nell'arcipelago delle Marchesi; un breve soggiorno in un "paradiso terrestre" a stretto contatto con le tribù guerriere dei Typee. Il racconto commosso dell'incontro fra la vita indigena e la poco illuminata opera dei civilizzatori.

Billy Budd

Billy Budd di Herman Melville

“Billy è l’ultimo. E Billy Budd è una parabola. In questo discorso in forma di racconto (che, come è noto, fu redatto tra il 1886-1888 e il 1891, anno della morte dell’autore, e uscì nella prima edizione soltanto nel 1924) infatti Billy dà vita alla figura angelicata di colui che sempre e comunque subisce e subirà il torto, l’ingiustizia, la prepotenza, l’illegalità (per dirla melvillianamente...

L'uomo di fiducia (Gli intramontabili)

L'uomo di fiducia (Gli intramontabili) di Herman Melville

È l’1 aprile a bordo del Fidele, un battello che naviga in direzione New Orleans lungo il corso del Mississippi. Mentre commercianti, dame, agenti di cambio, ambulanti, studenti, avvocati e vecchi avari svolgono i propri affari e chiacchierano passeggiando nei saloni e sul ponte, nella folla si aggira un uomo misterioso: nessuno sa chi sia né cosa voglia, e uno dopo l’altro mette alla prova i ...

Moby Dick (Ennesima)

Moby Dick (Ennesima) di Herman Melville

Moby Dick (1851) segna un punto d'arrivo nella produzione di Melville: romanzo in cui l'indagine gnoseologica tocca profondità insondate, e la narrazione, nella sua varietà, raggiunge una fusione di stili quasi perfetta. A dare il titolo all'opera è la grande balena bianca, simbolo e somma di tutti i mostri che l'immaginazione ha posto agli inesplorati limiti della terra.