Epistolario di Urbano Rattazzi: Volume secondo 1862

Questo secondo volume dell'Epistolario di Urbano Rattazzi è interamente dedicato al 1862, anno intenso e controverso, connotato da eventi emblematici in rapida successione, che condizionano l'azione di governo e insidiano le fragili fondamenta del neonato Stato unitario: dalla caduta del barone di ferro Ricasoli all'ascesa al potere dell'uomo del connubio, dalle mosse a sorpresa dell'eroe di Caprera in Lombardia al piccolo trionfo regale nelle province napoletane, dal folle replay di Garibaldi in Sicilia alla brusca fermata di Aspromonte, dalla dura repressione di Cialdini nel Mezzogiorno alla discussa amnistia osteggiata da La Marmora, dalle dimissioni infine del gabinetto all'amara uscita di scena dell'ambizioso avvocato alessandrino. Dai primi di marzo agli inizi di dicembre, sullo sfondo del dibattito in Parlamento, dell'azione diplomatica, della delega prefettizia, delle rivendicazioni gridate e degli ambigui silenzi, la parabola di Rattazzi, presidente del Consiglio e ministro, si compie. Della vicenda umana e politica di Rattazzi e della importante stagione del Risorgimento italiano che lo vede per la prima volta al timone della nave ministeriale, fa fede in queste pagine la corrispondenza che – come ricordato nell'Introduzione al primo volume – fu selezionata e ordinata da Carlo Pischedda in fervidi anni di ricerca e di studio, con l'intenzione di far seguire alla monumentale pubblicazione dell'Epistolario cavouriano la raccolta delle lettere di colui che, compiuto un fecondo tratto di strada comune con il grande statista, s'era poi trovato a combattere aspramente scelte politiche non condivise. Rosanna Roccia, allieva e collaboratrice di Pischedda, accogliendo prima l'appello di Giuseppe Talamo, e poi l'incoraggiamento di Romano Ugolini, ha dato concretezza al progetto del Maestro, mettendo a disposizione degli studiosi il materiale a suo tempo faticosamente riunito, integrato con alcuni ulteriori reperimenti.

Segnala o richiedi rimozione

Condividi questo libro

Recensioni e articoli

Aggiungi una recensione   Aggiungi un articolo

Altri libri di Aa.Vv.

Aforismi per tutto l'anno

Aforismi per tutto l'anno di

Ogni giorno una frase d’autore per ispirarsi, riflettere, confortarsi. Un libro per non rimanere mai senza parole. All’interno, idee per creare bigliettini originali.

Il piccolo grande libro degli aforismi

Il piccolo grande libro degli aforismi di

Un libro prezioso con le frasi più belle per accompagnare tutti i momenti della vita. Dall'amicizia all'amore, dalla saggezza alla libertà, un distillato inesauribile di sapienza. All'interno, idee per creare bigliettini originali.

Aforismi sulla saggezza

Aforismi sulla saggezza di

Le più belle citazioni per pensare e tornare in contatto con l’equilibrio, la prudenza, la calma dei grandi saggi. All’interno, idee per creare bigliettini originali.

Aforismi pronti all'uso

Aforismi pronti all'uso di

Pensieri, massime, frasi d’autore per arricchire la conversazione, scrivere dediche o semplicemente per riflettere. Un’antologia senza tempo. All’interno, idee per creare bigliettini originali.

La vera storia di Carmen Sandiego

La vera storia di Carmen Sandiego di

Per decenni, tutti si sono chiesti: dov’è finita Carmen Sandiego? Ma chi è in realtà questa famosissima e sfuggente criminale, sempre in giro per il mondo? Ladra di talento impegnata in una missione misteriosa, Carmen Sandiego è inseguita senza sosta dall’ACME e dall’Interpol. Ma la donna in rosso è sempre un passo avanti! In questa avventura mozzafiato, basata sulla serie animata in onda su Ne...

Handbook of ancient Roman marbles: by Henry William Pullen

Handbook of ancient Roman marbles: by Henry William Pullen di

The most comprehensive guide to ancient Roman marbles, with descriptions of 861 decorative stones and precise references to the over 200 sites in the Eternal City where they are found now. Fully illustrated with more than 700 colour pictures. An essential travel companion for those who wish to uncover and admire the stones of the “marble city” left by Augustus and rebuilt by the Popes, using th...