Il fuoco

Compra su Amazon

Il fuoco
Autore
Henri Barbusse
Editore
Gingko Edizioni
Pubblicazione
02/04/2017
Categorie
Henri Barbusse si arruolò a 41 anni nell’esercito francese e, benché potesse essere riformato per motivi anagrafici, servì per 17 mesi il suo paese nella prima guerra mondiale, dapprima come soldato, poi come barelliere. "Il fuoco" nacque da questa esperienza di trincea. Basato sugli appunti che l’autore annotò nelle tregue dei combattimenti, composto per lo più in ospedale durante le degenze, il romanzo segue in presa diretta la vita quotidiana di una squadra di fanti sulla linea del fronte, dalla fine del 1914 al dicembre del 1915.
Nella terra ridotta a un ossario, cosparsa di urina e di escrementi, disseminata di povere membra dei propri compagni, in condizioni materiali di vita estreme, i soldati, in attesa della morte, sono costretti come trogloditi in caverne di fango. Sotto il comando del caporale Bertrand, conoscono l’orrore dei bombardamenti, gli attacchi con la baionetta, la presenza inquietante della morte, e i loro sogni, le loro frustrazioni, le loro ansie, il cameratismo tessono il tempo senza fine del cruento conflitto — un tempo scandito dai morti, dominato dalla pioggia e dalla melma, contrassegnato dalle granate e dalle incursioni notturne, dagli assalti frenetici messi in atto da un’umanità perduta, votata al martirio.
"Il fuoco" attirò aspre critiche per il suo crudo realismo, ma riscosse un immediato successo di pubblico e l’apprezzamento di alcuni dei più celebri scrittori dell’epoca, tra cui André Gide, Anatole France e Romain Rolland. Primo romanzo a proporre una nuda testimonianza sulla brutalità della guerra, rifiutando qualsiasi retorica nazionalista ed eroica, contribuì a suscitare presso l’opinione pubblica francese accesi sentimenti d’opposizione al conflitto.

Segnala o richiedi rimozione

Condividi questo libro

Recensioni e articoli

Aggiungi una recensione   Aggiungi un articolo

Altri libri di Henri Barbusse

L'inferno (Fogli volanti)

L'inferno (Fogli volanti) di

Un albergo di provincia e un uomo solo, stanco di vivere e di amare. Niente e nessuno pare più interessarlo. Poi, all’improvviso, una scoperta: un buco in una parete gli consente di scoprire una nuova scena, gli permette di “vedere” e “ascoltare” la scabrosa vita degli altri, la vita nella stanza accanto. Sarà questo l’accadimento decisivo della sua esistenza. Ciò che conoscerà, oltre ogni giud...

Il fuoco (Libri da premio)

Il fuoco (Libri da premio) di

Merita davvero di essere riscoperto, questo diario della Grande Guerra vincitore del prestigioso Premio Goncourt. Un classico del pacifismo e dell’antimilitarismo, opera di Henri Barbusse, che visse sulla propria pelle gli orrori della guerra in trincea durante il primo conflitto mondiale.Scritto in sanatorio e pubblicato dapprima sotto forma di feuilleton e poi in volume da Flammarion, Il Fuoc...

Il fuoco (Grande Guerra)

Il fuoco (Grande Guerra) di

Uno dei più grandi romanzi sulla prima guerra mondiale, l'opera che ha ispirato il "Viaggio al termine della notte" di Céline e "La Grande Guerra" di Monicelli. Una storia di soldati raccontata da uno scrittore-soldato che ha affrontato in prima persona la vita delle trincee sul fronte occidentale. Una storia di fango, di neve, di gelo, di sangue e di fuoco, che documenta con crudo realismo la ...

L'inferno

L'inferno di

Stanco della vita, un uomo sulla trentina si rintana in un albergo di provincia in cerca dell'oblio. La monotonia delle giornate viene interrotta quando, per caso, scopre un buco nel muro attraverso il quale riesce a spiare le vite di altri ospiti di passaggio tra miserie, incanti, rivelazioni e depravazioni. "L'Inferno" è caratterizzato da una scrittura e una sensibilità simboliste e decadenti...

L'inferno

L'inferno di

Un uomo sulla trentina, stanco di tutto, si rintana in un albergo di provincia in cerca dell’oblio. Qui accederà a una dimensionesegreta e intima dell’esistenza spiando attraverso un buco nel soffitto le vite altrui, tra miserie, incanti, rivelazioni.«L’Inferno», opera pubblicata nel 1908, nella quale coesistono una scrittura e una sensibilità simboliste e decadenti con teminaturalisti, segna u...