Fuochi di bivacco

Compra su Amazon

Fuochi di bivacco
Autore
Alfredo Oriani
Editore
Vecchie Letture
Pubblicazione
2 agosto 2015
Categorie
È una raccolta postuma di suoi articoli apparsa su vari giornali.

Dal 1898 Oriani iniziò una regolare attività giornalistica, un’attività non appieno apprezzata dallo stesso scrittore, ma necessaria a causa delle pressanti esigenze economiche. Suoi articoli apparvero nel “Giorno”, “L’Alba”, il “Corriere della Sera”, “La Stampa”, il “Giornale d’Italia”, “La grande Italia”, ma, per quanto ricercato e ben retribuito, la collaborazione non fu facile dato Oriani non accettava il minimo cambiamento nei testi che inviava alle redazioni.

Tra gli scritti più antichi di questo volume, I falsari della volontà" apparvero per la prima volta nel giornale « Il Giorno », e La battaglia religiosa, I ribelli della fede ne « La Stampa »; un gruppo di scritti del 1900 uscirono ne « L’Alba » (Il cavaliere, i tre del gruppo Tragedia Regale, e Nel fuoco); alcuni altri del 1904 (I deicidi, Zanardelli, Il ministro, Fit via vi) videro invece la luce ne « L’Attualità »; ma tutti i rimanenti, i più, fino al 1905, sono articoli del «Resto del Carlino». Gli ultimi, dal 1907 al 1909, furono dapprima pubblicati nel «Giornale d'Italia» (Gallia victa. Il gigante plebeo, Il prigioniero, Il duello, I cattolici alla camera, Finalmente, La terza prova, L’ultimo, Verità nazionale) e L'appello ne «La grande Italia ». Il prologo Diana è inedito.

Segnala o richiedi rimozione

Condividi questo libro

Recensioni e articoli

Aggiungi una recensione   Aggiungi un articolo

Altri libri di Alfredo Oriani

Fino a Dogali

Fino a Dogali di

La storia di un giovane artigliere di fanteria che si troverà ad affrontare una delle pagine più atroci della storia nazionale. La battaglia di Dogali, del 26 Gennaio 1887, fu difatti la notizia più devastante che percorse il Paese dall'Unità d'Italia.Alfredo Oriani (Faenza, 22 agosto 1852 – Casola Valsenio, 18 ottobre 1909) è stato uno scrittore, storico e poeta italiano.

Olocausto

Olocausto di

La storia di Tina, costretta a prostitiuirsi da altre donne, tra cui la propria madre. Alfredo Oriani (Faenza, 22 agosto 1852 – Casola Valsenio, 18 ottobre 1909) è stato uno scrittore, storico e poeta italiano.

Gelosia (I Classici della letteratura italiana)

Gelosia (I Classici della letteratura italiana) di

Gelosia (1894) è il dramma dello squallido amore provinciale di un giovane e un po’ inetto avvocato per la bella e alquanto frivola moglie del suo maturo principale, della quale diviene l’amante, ma senza gioia vera, perché la giovane gli getterà in faccia i successi e la ricchezza del marito, rendendolo geloso e abbandonandolo infine alla solitudine della provincia. Un saggio magistrale di psi...

No

No di

"No" è un romanzo scritto da Alfredo Oriani nel 1881.

Ombre di occaso

Ombre di occaso di

Ombre di occaso by Alfredo OrianiAlfredo OrianiPer quanto discendesse da una famiglia privilegiata della piccola aristocrazia, ebbe un'infanzia difficile, priva di quegli affetti che rendono serena e felice la vita di un bimbo. Il ragazzo crebbe scontroso e solitario, e più tardi rivelò queste sue caratteristiche anche nelle proprie opere.Si recò a Roma per frequentare la facoltà di Legge. Da R...

Al di là

Al di là di

Al di là by Alfredo Oriani Siamo a Bologna, una delle città più ricche e noiose d'Italia. In un mattino del maggio 1875 un giovane traversava la piazza d'armi, vasto quadrato chiuso da case borghesi, verso la Montagnola, che ergendosi sovra esso in largo spianato coperto di grandi alberi, è tutto il passeggio pubblico della città. Camminava affrettatamente e il suo passo non era di uomo liber...