Alla ricerca del tempo perduto

«La qualità di Proust» scriveva Virginia Woolf «è l'unione dell'estrema sensibilità con l'estrema tenacia. È resistente come il filo per suture ed evanescente come la polvere d'oro di una farfalla.» Su questa sensibilità e su questa tenacia, e su molto altro ancora, è costruito il fascino della Recherche, colossale romanzo-mondo – l'unico che l'autore abbia dato alle stampe – frutto di quindici anni di tormentata gestazione. Usciti a partire dal 1913, i sette libri che compongono, in un tutto unitario, la Recherche esplorano una moltitudine di temi: il senso del tempo, la memoria, il sogno, l'abitudine, il desiderio. E poi ancora la gelosia, il rapporto tra arte e realtà, l'interagire di rituali ed emozioni. Memorabili i personaggi che il lettore incontra tra queste pagine, dal Narratore, figura dai fortissimi tratti autobiografici, alle donne da lui amate, Gilberte e Albertine, fino a Odette e Swann, Bloch, Françoise, il barone di Charlus e la duchessa di Guermantes. Attorno al tema della memoria involontaria, le cosiddette "intermittenze del cuore" della celeberrima scena della madeleine, vive tutta la società francese dei decenni a cavallo del Novecento, quelli della vita di Proust, dalla sconfitta di Sedan agli anni delle avanguardie, passando per l'affaire Dreyfus e la Grande Guerra. E anche in questo suo essere specchio dei tempi e del tempo sta il miracolo irripetibile, o quanto meno irripetuto, della Recherche.

Condividi questo libro

Recensioni e articoli

Aggiungi una recensione   Aggiungi un articolo

Non ci sono ancora recensioni o articoli

Altri libri di Marcel Proust

I rimpianti colore del tempo

I rimpianti colore del tempo di

Marcel Proust non ha ancora vent’anni quando inizia a scrivere i testi che saranno poi raccolti e pubblicati nel 1896 nel volume I piaceri e i giorni, da cui I rimpianti colore del tempo è tratto, eppure in queste pagine sono già presenti i temi che lo renderanno celebre: la morte, la temporalità e soprattutto la memoria, ancora di salvezza di fronte all’oblio e cuore pulsante...

I Guermantes (Alla ricerca del tempo perduto Vol. 3)

I Guermantes (Alla ricerca del tempo perduto Vol. 3) di

I Guermantes (Le Côté de Guermantes) è il terzo volume dell'opera di Marcel Proust Alla ricerca del tempo perduto (À la recherche du temps perdu). Questo volume venne pubblicato dall'editore Gallimard in due tomi, di cui il primo, intitolato I Guermantes (tomo 1), nel 1920 ed il secondo, intitolato I Guermantes (tomo 2), nel 1921 Trama / Il volume si apre con la descrizione della...

Lettere a un editore (Storia, storie)

Lettere a un editore (Storia, storie) di

“Le tre lettere che qui si pubblicano – precedute da un biglietto firmato da Gaston Calmette, direttore del quotidiano “Le Figaro” e futuro dedicatario, a “testimonianza di profonda e affettuosa gratitudine”, di Du côté de chez Swann – fotografano perfettamente l’atto pressoché inaugurale del passaggio all’azione di Marcel Proust. Si tratta anche di una narrazione ricca di...

Sulla lettura

Sulla lettura di

"Sulla lettura" non è soltanto un'analisi raffinata del profondo valore che la lettura e la letteratura hanno nella vita di ognuno di noi, ma è anche uno straordinario viaggio all'interno della vita e dei ricordi del suo autore. Un percorso ricco di emozioni attraverso i ricordi privati del Marcel Proust giovane lettore, una vera e propria anticipazione di quella che sarà poi il capolavoro...

Breviario proustiano: Massime e sentenze della Recherche (Letture Einaudi Vol. 36)

Breviario proustiano: Massime e sentenze della Recherche (Letture Einaudi Vol. 36) di

Viviamo, di solito, col nostro essere ridotto al minimo; la maggior parte delle nostre facoltà rimangono assopite, fidandosi dell'abitudine che sa cosa si deve fare e non ha bisogno di loro. Di calma non ce ne può mai essere nell'amore, perché quel che si è ottenuto non è che un nuovo punto di partenza per desiderare dell'altro. Nell'attesa, l'assenza di quel che si desidera ci fa soffrire...

Alla ricerca del tempo perduto. All'ombra delle fanciulle in fiore - vol. 2 (i grandi romanzi BUR)

Alla ricerca del tempo perduto. All'ombra delle fanciulle in fiore - vol. 2 (i grandi romanzi BUR) di

“Ogni lettore, quando legge, è il lettore di se stesso. L’opera è solo una sorta di strumento ottico che lo scrittore offre al lettore per consentirgli di scoprire ciò che forse, senza il libro, non avrebbe visto in se stesso. Il riconoscimento dentro di sé, da parte del lettore, di ciò che il libro dice, è la prova della sua verità.” Ben presto il lettore scoprirà che...