Sara

Sara

"Ut pictura poësis", diceva Orazio: la poesia e la letteratura in generale non sono sempre di facile comprensione al primo sguardo, proprio come la pittura. Un quadro ci apparirà in un modo da lontano, in un altro da vicino, quando possiamo ammirare i dettagli; ugualmente un libro ci dirà qualcosa durante la prima lettura, e altre cose durante la seconda. Compito del blog e della pagina è di fare piccole analisi e recensioni su alcuni libri, non solo per invogliare alla lettura, ma anche per far sì che molti messaggi contenuti nei testi non passino inosservati, e che anzi vengano apprezzati. Quindi, mettetevi comodi... e buona lettura!

Dove trovarmi

I libri segnalati da Sara

Niente di vero

Niente di vero

1

Veronica Raimo

La lingua batte dove il dente duole, e il dente che duole alla fin fine è sempre lo stesso. L'unica rivoluzione possibile è smettere di piangerci su. In questo romanzo esilarante e feroce, Veronica Raimo apre una strada nuova. Racconta del sesso, dei legami, delle perdite, del diventare grandi, e nella sua voce buffa, caustica, disincantata esplode il …

Corpi minori

Corpi minori

1

Jonathan Bazzi

I corpi minori sono corpi celesti di dimensioni ridotte: asteroidi, meteore, comete, ma in questo romanzo "minori" sono tutti i corpi osservati sotto la lente del desiderio. Desiderio che fa gravitare i personaggi attorno ai sogni e alle ambizioni di una vita, o solo di una stagione. Come accade al protagonista, che all'inizio della storia ha vent'anni, più…

Il libro delle case

Il libro delle case

Andrea Bajani

A quante parti di noi siamo disposti a rinunciare per continuare a essere noi stessi? E soprattutto: dove abbiamo lasciato ciò che non ci siamo portati dietro? Quali case custodiscono in segreto o tengono in ostaggio i pezzi mancanti di noi? Per raccontare la vita di un uomo, l’unica possibilità è setacciare le sue case, cercare gli indizi di quel …

Felici contro il mondo

Felici contro il mondo

1

Enrico Galiano

Gioia ha sempre pensato che ci fosse una parola per dare un senso a tutto. Dove quelle che conosceva non potevano arrivare, c’erano quelle delle altre lingue: intraducibili, ma piene di magia. Ora, il quaderno su cui appuntava quelle parole giace dimenticato in un cassonetto. Gioia è diventata la notte del luminoso giorno che era: ha lasciato la scuola e …

Oliva Denaro

Oliva Denaro

1

Viola Ardone

La colpa e il desiderio di essere liberi in un romanzo di struggente bellezza. «Io non lo so se sono favorevole al matrimonio. Per questo in strada vado sempre di corsa: il respiro dei maschi è come il soffio di un mantice che ha mani e può arrivare a toccare le carni». Dopo "Il treno dei bambini", Viola Ardone torna con un’intensa storia di formazione. …

Le nostre vite

Le nostre vite

1

Francesco Carofiglio

Provò un desiderio improvviso, senza nome. Un improvviso e insensato bisogno di futuro, di tempo da spendere, di minuti. Stefano Sartor ha perso la memoria quando aveva diciannove anni, vittima di un incidente che ha distrutto la sua famiglia. Ha ricostruito la sua esistenza, grazie all'aiuto e alla dedizione del nonno. Ma la sua è una vita mutilata, senza …

La felicità del lupo

La felicità del lupo

1

Paolo Cognetti

«Silvia rise. E di cosa sa gennaio? Di cosa sapeva gennaio? Fumo di stufa. Prati secchi e gelati in attesa della neve. Il corpo nudo di una ragazza dopo una lunga solitudine. Sapeva di miracolo». Fausto si è rifugiato in montagna perché voleva scomparire, Silvia sta cercando qualcosa di sé per poi ripartire verso chissà dove. Lui ha quarant'anni, lei …

Punto pieno

Punto pieno

1

Simonetta Agnello Hornby

Andrea Sorci, in preda a un accesso di rabbia, uccide la sua domestica "continentale". L'omicidio viene insabbiato dal figlio illegittimo del barone Sorci, il potentissimo Peppe Vallo, altrimenti noto come l'Americano. Rico, nipote di Andrea, che sa ma non parla, è un uomo tormentato, deluso dalla Sicilia ferita del dopoguerra: vive accanto a Rita, che ama …

Helgoland

Helgoland

1

Carlo Rovelli

A Helgoland, spoglia isola nel Mare del Nord, luogo adatto alle idee estreme, nel giugno 1925 il ventitreenne Werner Heisenberg ha avviato quella che, secondo non pochi, è stata la più radicale rivoluzione scientifica di ogni tempo: la fisica quantistica. A distanza di quasi un secolo da quei giorni, la teoria dei quanti si è rivelata sempre più gremita di …

Il grembo paterno

Il grembo paterno

2

Chiara Gamberale

Dov’è che impariamo ad amare? Com’è che ci s’ammala dentro, com’è che si guarisce? Ci sono persone che, quando le incontriamo, “ci bussano al sangue”: e Adele, quando incontra Nicola, è certa di avere trovato la persona con cui sentirsi finalmente intera. Ma Nicola è legato da un patto antico a un’altra donna, con lei ha due figli, mentre Adele cresce sua …

Dress Code Rosso Sangue

Dress Code Rosso Sangue

1

Marina Di Guardo

Cecilia Carboni ha venticinque anni e per buona parte della vita si è ritrovata a seguire, suo malgrado, i diktat imposti dal padre Alberto, uno dei più quotati avvocati milanesi. Proprio per volere suo, si è laureata in Giurisprudenza e ha iniziato il praticantato nello studio legale di famiglia. Il suo futuro sembra già delineato, quando un giorno le …

Interazioni

Interazioni

1

Margherita Fasano

"Interazioni" è una raccolta di diciassette dialoghi ispirata alla struttura delle "Operette morali" di Giacomo Leopardi. La commistione dei modelli letterari da cui l’opera trae ispirazione, i differenti registri stilistici utilizzati e la pluralità di argomenti affrontati portano, inevitabilmente, il lettore a interrogarsi su questioni esistenziali, …

Il grido di Giobbe (Frontiere Einaudi)

Il grido di Giobbe (Frontiere Einaudi)

1

Massimo Recalcati

Il male che si accanisce contro Giobbe non può più essere concepito come una punizione, poiché egli non ha commesso alcun delitto; non può più essere una vendetta, poiché egli non ha colpito nessuno. Nel trovarsi esposto alla violenza insensata della sofferenza Giobbe si trova immerso in una esperienza intraducibile. Resta solo il grido rivolto a Dio come …

L'oceano in una goccia

L'oceano in una goccia

1

Guido Saraceni

Roma, quartiere Tor di Mezzavia. Clizia ha poco più di vent'anni, frequenta l'università online e lavora come web master. Fan sfegatata di Vasco, ama suonare Ottavia, la sua chitarra elettrica, e cucinare dolci seguendo maniacalmente le video ricette dello chef D'Onghia. Potrebbe sembrare una ragazza come tante, se non fosse per un dettaglio: non esce di …

Borgo Sud (Supercoralli)

Borgo Sud (Supercoralli)

1

Donatella Di Pietrantonio

È il momento più buio della notte, quello che precede l'alba, quando Adriana tempesta alla porta con un neonato tra le braccia. Non si vedevano da un po', e sua sorella nemmeno sapeva che lei aspettasse un figlio. Ma da chi sta scappando? È davvero in pericolo? Adriana porta sempre uno scompiglio vitale, impudente, ma soprattutto una spinta risoluta a …

Cartagine oltre il mito

Cartagine oltre il mito

1

Giovanni Distefano

Sottotitolo: prima e dopo il 146 a.C. I saggi che compongono il volume propongono la conoscenza aggiornata della città che fu signora del Mediterraneo e capitale dell'Africa romana, oltre i luoghi comuni del mito. Sono presentati episodi della vita urbana e religiosa della città rivale di Roma, prima e dopo il 146 a.C., anno della distruzione. Della potente…

Terroristi nella storia antica. Atti di terrorismo nell'antichità romana

Terroristi nella storia antica. Atti di terrorismo nell'antichità romana

1

Luca Montecchio

La parola terrorismo ha origine dal termine latino terror che significa alicui terrorem ferre, propriamente «portare terrore a qualcuno» ma anche «terrorizzare qualcuno». Per parlare di terrorismo servono alcuni presupposti: manifestazioni in atti violenti di distruzione destinate a intimidire e terrorizzare la popolazione, provocando perdite umane e danni …

Le recensioni e gli articoli di Sara

DUE GOCCE D'ACQUA: Romanzo Thriller Psicologico

“Due gocce d'acqua”, di Nicola Rocca, è un thriller psicologico pieno di suspense e colpi di scena. Certamente bello, ma con poca fantasia e qualche problema nel finale. Continua…

Sembrava bellezza

Il romanzo di Teresa Ciabatti sembrava bellezza, ma dopo un’attenta ispezione ci siamo accorti che si tratta di monnezza coperta da una tovaglia pregiata. Continua…

La luce di Akbar. Il romanzo dell'impero Moghul: 1

Un romanzo pregno di informazioni storiche su un tema praticamente sconosciuto in Italia. La figura di Akbar è affascinante e per molti aspetti tragica: il re dei re è sostanzialmente uno sconfitto, anche se illustre. Continua…

Il tempo dentro di noi

Il tempo dentro di noi non ha la pretesa di fare filosofia e trovare delle risposte che possano soddisfare tutti, invita semplicemente a pensarci su, non da soli, ma in compagnia e con la guida di Luca e Lidia. Continua…

La grande sera

La grande sera e più generalmente il talento di Pontiggia sono ingiustamente sottovalutati e dimenticati ai nostri giorni: non cadete nell’errore comune, e datevi l’opportunità di conoscere questo grande autore della letteratura italiana. Buona lettura! Continua…

Ad Auschwitz c'era un'orchestra

Ad Auschwitz c’era un’orchestra è un racconto, nel suo genere, straordinario: l’autrice non chiede compassione, ma con una schiettezza pratica e perfino solare dispiega davanti ai suoi lettori tutte le verità sulla psicologia umana, anche quelle più scomode. Suo interesse non è far commuovere, non è intristire, solo raccontare perché non si dimentichi ... Continua…

Il nome della rosa: Nuova edizione (Narratori italiani)

Cominciamo col dire che Eco pubblica questo libro quasi per gioco, solo per vedere se è in grado anche lui di dare forma a una storia: proprio per questo nello scrivere il romanzo ha attinto a diverse fonti, mettendoci dentro tutto ciò che gli sembrava potesse essere adatto, dando origine a una miscellanea di temi e generi, a un romanzo più complesso di ... Continua…

Io, Caterina

Basti sapere di avere davanti un libro dove storia e narrazione si combinano in maniera vincente, per parlarci di un personaggio fuori dagli schemi ma straordinariamente umano, con grandi virtù e, soprattutto, grandi debolezze. Continua…

Poesie del tempo stretto

Francesco Carofiglio sembra non sapere come si scrive una poesia degna di questo nome, però i suoi componimenti sono a volte carini e spesso suscitano tenerezza, anche per via di certe trovate bizzarre che propongono. Continua…

Il valzer degli addii

È un libro che vi consiglio se i personaggi stereotipati e dai ruoli poco realistici e troppo definiti e scontati non vi soddisfano, se volete vedere l’umanità autentica in scena. Buona lettura. Continua…

Una manciata di cenere (Al servizio di Sua Santità Vol. 1)

Opera prima convincente. Non perfetta, certo, ma una buona prova di scrittura. L'autore mescola con intelligenza cliché e trovate innovative, stimolando la lettura. Più di un evento raccontato si rivela soddisfacente, sia per la struttura narrativa, sia per la forma stilistica, curata a sufficienza. Continua…

Difendere chi siamo: Le ragioni dell'identità italiana

Un saggio terrificante, pieno di pompose espressioni pseudofilosofiche che non hanno significato. Ma, soprattutto, non si trova nessun ragionamento: l'autore è capace solo di proporre fallacie. Il tema dell'identità italiana non è nemmeno sfiorato, nonostante la promessa del titolo. Continua…

La felicità del lupo

Insomma... non è scritto male male, però è inconcludente. Una storia "quasi", e un bel po' di momenti che lasciano perplessi noi lettori. Continua…

Il mondo dell'animalità: dalla biologia alla metafisica

Non può che essere lodevole dunque lo spirito che ha dato il via a questa collana, con l’intento di portare all’attenzione e riflessione comune argomenti importanti e sottovalutati quali l’ecologia e l’ambientalismo. Continua…

Che nessuno s'innamori

La trama è una sequenza di eventi già vista e già discussa: lui è ricco e bello, lei è umile, discretamente carina e di animo semplice, si innamorano, si sposano, fine. Il romanzo non si propone apertamente come erotico, ma indugia molto su scene sessuali e le descrive in modo “tecnico”. Non intriga, però a modo suo è involontariamente divertente. Continua…

Bella vita e guerre altrui di Mr. Pyle, gentiluomo

Così fa Barbero in questo libro: i personaggi sono così vividi, e il linguaggio è così ben modellato, da far dimenticare completamente al lettore di non star leggendo un reale diario di viaggio di un galantuomo. In conclusione, non trovo un solo motivo per non leggere questo romanzo, e per non includerlo nel proprio bagaglio di esperienze letterarie. Vi ... Continua…

Ernesto (Einaudi tascabili. Scrittori)

Ernesto è perciò un romanzo incompiuto, ma che è senz’altro meritevole di essere letto: nelle sue poche pagine si condensa un miscuglio intrigante e sconvolgente di purezza e dolore, tipici della tenera fanciullezza che va incontro impreparata al mondo degli adulti, e, seppur da questo ferita, lo ingentilisce e migliora. Bello da commuoversi. Continua…

NECTUNIA: la sinfonia del mare

Il romanzo è una lettura rilassante e piacevole, non sfigura fra gli altri titoli del genere distopico-romantico. Alcuni elementi di contorno non sono del tutto coerenti, e molti non sono approfonditi quanto avrebbero meritato, ma in ogni caso l'impianto narrativo di "Nectunia" non risulta compromesso. Continua…

Fedeltà (Supercoralli)

Fedeltà è un libro che non trasmette nulla, o almeno non lo fa a chi non riesce ad abituarsi alla mediocrità, alle frasi buttate lì, alle psicologie non ragionate, ai paesaggi incolori, ai personaggi inespressivi. Esistono tanti bei libri, e la vita è troppo breve per poterli leggere tutti: non arenatevi su Fedeltà, a meno che non abbiate la certezza di... Continua…

L'arte di sbagliare alla grande

In questo libro, Enrico Galiano, come altri prima di lui, ci spiega la ricetta del successo: raccattare banalità, farsi dei follower sui social, aspettare che qualcuno proponga una pubblicazione. Continua…

Piranesi

Piranesi esplora la Casa e annota tutto nei suoi diari, finché un giorno si trova ad affrontare la verità. Susanna Clarke rivisita in chiave surrealistica il rovinismo e il mito del buon selvaggio e riesce a creare la giusta atmosfera. Continua…

La libellula armata

Una bella prova da parte di Paolo Giovanni D'Amato. La trama è avvincente, la narrazione fluida e i personaggi riescono facilmente a far breccia nel cuore del lettore. Non manca un certa critica sociale, ben inserita nel contesto. Continua…

Homo stupidus stupidus

Il saggio ha molte imprecisioni, passaggi confusi e osservazioni ingenue, ma Vittorino Andreoli non pretende di insegnare nulla a nessuno, vuole soltanto dire la sua sulle brutture del mondo. È molto preoccupato e vorrebbe che l'uomo affrontasse la vita con più umanità. Continua…

Baldovino IV di Gerusalemme: Il re lebbroso (I Condottieri [storia] Vol. 6)

Come si concilia la sua storia straordinaria con quella di altri poveri afflitti ed emarginati? Di tutto questo, Ilaria Pagani ce ne dà una brillante spiegazione nel suo nuovo libro: un gioiello di saggistica utile non solo a fare luce su un particolare episodio della storia medievale, ma anche a motivarci nell’affrontare le difficoltà della vita ... Continua…

Appunti di un giovane medico

Fra tutti, quello che ho preferito è stato l’ultimo racconto. Questo in realtà si distacca dagli altri e vede come protagonista un altro medico, ma tratta anch’esso un elemento autobiografico di Bulgakov, ovvero la sua dipendenza dalla morfina: infatti l’autore, nel curare una bambina dalla difterite, proprio da questa rimase infettato. Continua…

Terroristi nella storia antica. Atti di terrorismo nell'antichità romana

Un saggio preciso dal punto di vista storico, con una ricchissima documentazione a sostegno di una trattazione particolareggiata, che sarebbe riduttivo definire "divulgativa". Unica pecca la prosa molto densa, che richiede un costante sforzo d'attenzione. Continua…

La luna è tramontata

Difficile fare la recensione di questo romanzo. È un libro che vuole far parte della letteratura politicamente impegnata, la cui trama passa in secondo piano rispetto al messaggio. Il romanzo consta di un centinaio di pagine, la storia è piuttosto breve: ci troviamo in un Paese nordico, come nel "Deserto dei Tartari" il luogo preciso non viene menzionato... Continua…

Architettura come atto d'amore. Storie di principi e architetti nel Rinascimento

Ottimo saggio, pieno di informazioni storiche (tout-court, non solo di storia dell'arte) rigorose, avvincenti e presentate con uno stile davvero fluido e accattivante. Non manca un sotterraneo invito a riflettere sulla differenza fra i tempi correnti e gli anni rinascimentali di Mantova: perché, oggi, sembra che le architetture delle nostre città non ... Continua…

Un divorzio tardivo

Un libro che vi farà dimenticare di star solo leggendo, e non vivendo, una storia, ed è pertanto da considerarsi un capolavoro imperdibile. Buona lettura! Continua…

Tristana (Anotado) (Spanish Edition)

Ci troviamo di fronte all’opera di uno dei più importanti scrittori realisti europei, nonché al più grande autore spagnolo dopo Cervantes: l’opera è Tristana e l’autore Benito Pérez Galdós. Continua…

La frontiera

La frontiera è un romanzo dalla profondità sorprendentemente delicata, la mano sensibile ma decisa di Vegliani racconta dello spaesamento di chi realizza la vacuità degli ideali che è costretto suo malgrado a difendere, ed è, nella sua originalità e bellezza, un libro da non perdere. Continua…

La vita è sogno

Quante volte ci è capitato di destarci proprio nel momento più bello del sogno? E quante volte è successo nella vita reale di potersi godere le cose belle solo per poco tempo, prima che qualcosa le corrompa? Continua…

Elda: vite di magnifici perdenti

Il romanzo è originale, con una trama solida. L'autrice dimostra un notevole impegno per ciò che riguarda la ricostruzione storica, puntualmente documentata. Ci sono alcune debolezze formali e narrative, ma nel complesso abbiamo una saga famigliare che non sfigura accanto ad altre più blasonate. Continua…

Non mi avete fatto niente

“La mia genialità non posso lasciarla in eredità a nessuno perché me l’ha donata mio padre. Quella cammina con me. Idem la mia bellezza e il mio cervello che forse andrebbe clonato e studiato.” “Non mi avete fatto niente” è la biografia di Fabrizio Corona, aggiornata al 2018: infatti ne ha scritte altre precedentemente, tanto che potrebbe trattarsi del... Continua…

La matematica è politica (Vele)

È incredibile che un libro del genere sia definito "saggio". È l'equivalente cartaceo di un clickbait: non soltanto non parla mai in modo competente dei temi menzionati nel titolo, ma le poche parole spese su argomenti matematici e scientifici sono piene di assurdità e di fallacie sofistiche elementari. Bocciato, senza dubbio. Continua…

Le nostre vite

Forse Francesco Carofiglio era distratto, durante la stesura di questo romanzo, perché la trama è piena di buchi, di assurdità, di dialoghi con i puntini di sospensione, di cose da "mettere in bocca". C'è anche un orango. Continua…

Siate ribelli, praticate gentilezza

Saverio Tommasi ha scritto un libro che, più che un libro, pare un lunghissimo post di Facebook. In questo insegna alle figlie la gentilezza, l’essere ribelli e... la bellezza della cacca. Sì esatto, ne è ossessionato. Inoltre farnetica su certi suoi poteri messianici. Insomma, un autentico spasso. Continua…

L'oceano in una goccia

Guido Saraceni non si smentisce, questo sembra essere una sorta di secondo capitolo della "saga Saraceni". Ci sono tutti i difetti del primo romanzo, "Fuoco è tutto ciò che siamo": una morale sciocca e banale, autocelebrazione dell'autore, dialoghi imbarazzanti per bruttezza e stupidità, di nuovo una sexy bellezza rossa (in "Fuoco" era una cameriera, ora ... Continua…

Un tè a Chaverton House

Alessia Gazzola si cimenta con una classica storia d'amore, ma la trama del romanzo è piena di buchi e i personaggi sono strani. Ad esempio, la protagonista, Angelica, sembra avere una dote nascosta, ma invece di sfruttarla cade senza motivo in un cliché, lasciando il lettore più che scontento. Lo stile, poi, è da rivedere. Giusto per essere gentili... Continua…

Adorazione

Il romanzo è ben studiato e la narrazione procede senza intoppi, sfruttando le tecniche giuste ed evitando le trappole in cui cadono esordienti e romanzieri pieni di sé (infodump in primis). Però "Adorazione" è tutto qui: una storia che sa coinvolgere ed emozionare, senza troppe pretese. Continua…

Uova fatali - Cuore di cane (Garzanti Grandi Libri)

Immaginate di assumere il punto di vista di un cane randagio: siete senza casa, un uomo vi ha scacciato in malo modo gettandovi acqua bollente sul fianco. Avete quindi una ferita che vi brucia, non riuscite a muovervi, e quindi a procacciarvi cibo, e siete abbandonati in mezzo al gelo. “È la fine” pensate, e vi rammaricate di non aver mai provato il senso... Continua…

L'economia di Clara. Breve viaggio nella scienza del quotidiano

Concetti e teorie basilari dell'economia spiegati in modo elementare, con alcuni personaggi che aiutano a seguire il filo del discorso. Anche se si presenta come un testo per adulti e per bambini, è meglio che i piccoli non lo leggano da soli, alcuni passaggi sono un po' ostici, altri addirittura crudi. Continua…

Paradiso vista Inferno. Buon governo e tirannide nel Medioevo di Ambrogio Lorenzetti. Ediz. a colori

Chiara Frugoni fornisce ai suoi lettori la possibilità di osservare tutti gli infiniti e sbalorditivi particolari dell’affresco in maniera estremamente dettagliata, come non sarebbe possibile nemmeno guardandolo dal vivo, grazie alle numerose foto ad alta definizione. A ciò si aggiunge l’immensa mole di informazioni sullo stile di vita senese (ma non solo... Continua…

Una specie di felicità

Libro consigliato solo a chi ama i dialoghi telegrafici e i personaggi dai poteri straordinari: Giulio d'Aprile, il protagonista, è infatti capace di vedere la grafia delle parole pronunciate dagli altri. E si arrabbia tantissimo se gli si dà del popolano chiamandolo D'aprile. Ah, in teoria è uno psicologo che cerca di capire sé stesso e la vita. ... Continua…

Assassinio a Villa Borghese

Con “Assassinio a Villa Borghese”, un inclassificabile romanzo alieno, Walter Veltroni soddisfa la nostra voglia di vedere Bombolo combattere Hannibal Lecter. Continua…

Uno strano colpo di fulmine (Bay Village Vol. 1)

“È un sogno o il tipo più pericoloso che conosca – e in questi giorni ne ho incontrati un bel po’ – mi sta chiedendo di dormire accoccolata contro di lui? Chi ha detto che ai duri non piace la tenerezza?” “Uno strano colpo di fulmine” è un chick-lit dell’autrice francese Tamara Balliana. La protagonista è Amy, una ragazza che ha abbandonato un ... Continua…

Il profumo

Süskind ci racconta questa storia oscura, e a tratti macabra, con uno stile fiabesco, che rende l’incipit uno dei più belli ed evocativi che abbia mai letto. La narrazione scorre fluida, intervallata da riflessioni profonde, e da minuziose descrizioni dell’arte artigiana della profumeria, che non annoiano il lettore, anzi lo avvolgono e lo avvincono alla ... Continua…

Memorie di Adriano. Seguite dai taccuini di appunti

Per apprezzare al meglio Memorie di Adriano, bisogna innanzitutto capirlo a fondo, non fraintendere le intenzioni dell’autrice. Memorie di Adriano non è il racconto dell’avventuroso trono dell’imperatore che succedette Traiano, non una sequenza di colpi di scena, non un impasto di coraggio ed intrighi di corte: chi si aspetta questo tipo di ... Continua…

La profezia della curandera (Bestseller Vol. 87)

Trama bucata, stile infantile, elementi a luci rosse (e pure maschilisti), insegnamenti "spirituali" che probabilmente non hanno nulla a che fare con le tradizioni dei popoli precolombiani. Sicuramente le teorie dell'autore sono ridicole, rapportate alla contemporaneità. Anzi, sono perlopiù scuse per allungare le mani, diciamo... Continua…

Il pescatore di Lenin

Ci sono alcuni difetti dal lato dello stile, ma "Il pescatore di Lenin" resta un romanzo storico godibile e molto puntuale nelle informazioni che propone al lettore. Continua…

Il caffè delle donne (Scrittori italiani e stranieri)

Traendo le conclusioni, posso dunque dire che questo romanzo mi è piaciuto, e consiglio il libro e l’autrice per la sua originalità; ma la sensazione che mi rimane al termine del libro non è quella dell’appagamento, bensì quella della fame: non credo che questo romanzo si sia sviluppato al pieno delle sue potenzialità. Continua…

Breve storia del segnalibro

Massimo Gatta ci racconta la storia di un oggetto che usiamo ogni giorno distrattamente, senza renderci conto che è il segno che il lettore imprime ai libri, e che quindi la storia del segnalibro è la storia del lettore stesso. Continua…

La disciplina di Penelope

Gianrico Carofiglio si impegna poco per scrivere questo giallo: la struttura c'è, ma è tutta ossa. Penelope è davvero una detective tosta e capace? Non riusciremo a capirlo, perché Carofiglio si perde in divagazioni filosofiche vecchie come il mondo. Ma per lui ancora molto attuali, evidentemente. Continua…

E questo cuore non mente

Un carico di stereotipi e banalità varie è stato scaricato a casaccio fra le pagine del romanzo di Levante. A trasportare questo carico non è stato un camion, bensì un camper. Sembra strano lo so, ma è strano anche il romanzo, perciò per capire bisogna leggere la recensione completa... Continua…

Teoria e pratica di pane e pomodoro

Per godersi la vita bisogna solo superare l’esame di teoria e pratica di pane e pomodoro. Niente paura, ci aiuterà Leopoldo Pomés, facendoci sorridere e riflettere. Continua…

Storie di fantasmi per il dopocena

Un piccolo capolavoro, raffinato nello stile, arguto nelle trovate comiche. Uno di quei classici poco noti che meritano però di essere riscoperti e conservati nella propria libreria. Continua…

Il grido di Giobbe (Frontiere Einaudi)

Un famoso psicologo legge la Bibbia, ma nel farlo si dimentica della sua professione e si improvvisa teologo. Un saggio decisamente evitabile, che non aggiunge nulla di nuovo alla sterminata letteratura sul "Libro di Giobbe". Almeno, così sembra leggendo le poche parti che non siano citazioni di altri autori o incomprensibili guazzabugli di paroloni... Continua…

Sylvie (Libretti t. 14620) (French Edition)

Questo è il Romanticismo, il fuggire dal tempo reale per rifugiarsi in un tempo onirico, ovattato, confortante, perché è nei sogni e nell’ebbrezza che emerge il nostro Io più autentico, ed è solo in questo stato confuso che “molti cuori comprenderanno“. Continua…

L'educazione sentimentale

Uno stile che è quindi impersonale, ma non impassibile e indifferente. E altrettanto, non può lasciar impassibili i suoi lettori: L’educazione sentimentale è uno di quei romanzi come non se ne scrivono più, che leggono nel cuore dell’umanità, e che sono destinati ad essere, per sempre, il vademecum dell’animo umano, dei suoi moti, dei suoi slanci, delle ... Continua…

Dante

Alessandro Barbero scrive una biografia rigorosa, ma piena di incredibili curiosità sul padre della lingua italiana. Continua…

Follia

Non sarebbe giusto definire Follia come un Madame Bovary moderno, in quanto la passione amorosa e il desiderio di evasione vengono trattati in maniera inedita e assolutamente originale. Lo consiglio senza riserve, buona lettura! Continua…

L'atlante dei destini (I nasi lunghi)

Penso che Denanni sia e debba ritenersi molto fortunato: svolge esattamente il lavoro per il quale è portato, quello del giornalista, e questo libro ne è la prova definitiva. Ha sicuramente buone idee, ma ciò non basta per scrivere un buon romanzo. Continua…

Attila l'unno: L'arco e la spada (I Condottieri [storia] Vol. 7)

Mirko Rizzotto, eccezionale esperto di storia antica, ci propone una biografia di questo controverso ma interessante personaggio. L’autore ci accompagna in un percorso che inizia proprio dall’origine del popolo di Attila, gli Unni, inizialmente semplici tribù nomadi, più fedeli al proprio cavallo che alla patria, sparpagliate per la steppa mongolica. Continua…

Miss Marx: la figlia del 'Capitale' - una biografia pop (edeia / narrazioni)

Gli inglesi devono a lei la prima traduzione di Madame Bovary; e pare che Eleanor Marx abbia fatto della sua stessa vita una traduzione di Madame Bovary. Anzi, la sua vita in un certo senso ha superato ogni romanzo: figlia di uno dei più grandi filosofi e rivoluzionari, abituata alla miseria della materia e alla ricchezza dell'intelligenza, di animo ... Continua…

Buonvino e il caso del bambino scomparso (La serie del commissario Buonvino Vol. 2)

Ci risiamo. Walter Veltroni affina la sua tecnica aliena e partorisce un "thriller" incredibile, sbagliato sotto tutti i punti di vista. Se poi consideriamo anche l'enorme quantità di riferimenti "a luci rosse", capiamo di trovarci di fronte a un libro unico nel suo genere. Un genere di cui non sentivamo affatto il bisogno. Continua…

Il pane carasau. Storie e ricette di un'antica tradizione isolana

Il pane carasau non è un banale ricettario: la sua prima intenzione è quella di far respirare al lettore gli stessi profumi che gli isolani, per anni, conservano nei polmoni e nella memoria, di fargli immaginare la complicità che si creava fra donne di fronte a un forno rovente in piena notte, di fargli amare un pezzo di Sardegna sconosciuta agli ... Continua…

Effetti collaterali. Sei racconti di genere in Sicilia

Sei variazioni del giallo, sei racconti ambientati nel Catanese. Sì, ma la raccolta di Rosario Russo è più di questo: è un intricato gioco interno di connessioni, di rimandi e di antitesi, sicché al lettore sono offerte molte vie per interpretare il libro. Continua…

Il Maestro e Margherita (Grandi classici)

"È ormai davvero tempo di pubblicare Il maestro e Margherita, nonostante tutta la sua complessità, perché per originalità sarà difficile trovare un’opera che gli stia a pari in tutta la letteratura mondiale”, scriveva Veniamin Kaverin nella prefazione a una raccolta di commedie di Bulgakov. Cosa dire, se non che ha descritto perfettamente l’essenza di ... Continua…

A riveder le stelle: Dante: il poeta che inventò l'Italia

Aldo Cazzullo riesce ad appassionare raccontando la Divina Commedia (più che altro l'Inferno) in modo molto semplice e con uno stile curato. C'è qualche imprecisione che il lettore meno accorto può involontariamente far sua, ma in generale il libro merita una valutazione positiva. Continua…

L'anno che a Roma fu due volte Natale

L'autore si cimenta con il grottesco, ma fa una confusione pazzesca, rendendo comici i momenti tragici e tragici i momenti comici. Non è chiaro se il romanzo sia una satira di qualche tipo, oppure solo una scusa per inserire a profusione peti e "sbratti". Continua…

L'appello

Praticamente è una barzelletta di trecento pagine, con un professore che a un certo punto si crede Gesù, dei teppistelli che in realtà sono dei ragazzini depressi e un'idea di scuola in cui si fa di tutto, ci si abbraccia, si cantano canzoni, si festeggiano i compleanni con le torte, ma non si insegna e non si impara un tubo. Del resto, nel libro ci sono ... Continua…

La città delle dame

Snocciolando una lista di figure femminili eccelse, la nostra audace autrice crea un libro che possa essere motivante e di conforto per ogni donna; una città dove chiunque che abbia pensato anche per un solo istante “sarebbe stato meglio che nascessi uomo”, possa trovare rifugio e punti di riferimento ai quali ispirarsi. Un libro scritto nel 1405, e di ... Continua…

Benedette guerre. Crociate e jihad

Barbero ama la storia, e ama anche spiegarla e rendere gli altri partecipi, ed è per questo che abbandona il tono solenne, a favore della dinamicità e della vivacità espressiva. Benedette guerre non è solo un libro che inizia a un argomento complesso e variegato, ma è anche un libro simpatico e accattivante, breve ma denso di contenuti e spunti per nuove ... Continua…

Il genio non esiste: E a volte è un idiota (Numeri primi)

Terrificante schifezza che non riesce né a divulgare né a divertire. Fondato sull'idea che il pubblico di lettori sia una massa di imbecilli pronti a trangugiare qualsiasi contenuto "esagerato", il libro è in sostanza un enorme post di Facebook strapieno di parolacce, di approssimazioni ridicole e addirittura (in qualche caso) di falsità belle e buone. Continua…

L'innocente

Tullio Hermil, dandy, medita di uccidere il figlio della moglie Giuliana, frutto di un tradimento di lei. Un grande romanzo psicologico di Gabriele D’Annunzio. Continua…

Dress Code Rosso Sangue

È un thriller... cioè, dovrebbe essere un thriller, perché in effetti contiene così tante assurde ingenuità e sciocchezze, che sembra più a suo agio in mezzo ai libri del genere comico. Continua…

Passeggeri notturni (Einaudi. Stile libero big)

Si scrive "cringe" ma si pronuncia "Gianrico Carofiglio". Sì, questa volta c'è una recensione dell'originale, che si improvvisa salumiere e prepara per tutti noi lettori una specie di insaccato con tutti gli scarti del maiale... cioè della sua produzione letteraria. Ma devo dire che serve un digestivo per riprendersi dall'assaggio di "Passeggeri notturni... Continua…

Il signore delle mosche

Nel 1993 l’Inghilterra e l’opinione pubblica vennero sconvolte da un terribile caso di cronaca nera: un bambino di appena due anni era stato trovato morto investito da un treno. Il piccolo, James Bulger, fu rapito in un centro commerciale da Robert Thompson e Jon Venables: due ragazzini di dieci anni. Dopo aver marinato la scuola, Robert e Jon decisero di... Continua…

STORIE DA INCUBO

Stephen Jones raccoglie sedici storie da incubo dei migliori autori horror. Una diabolica fortuna, la psiche di un vampiro… tutto ciò che serve per aver paura. Continua…

La casa in collina (Einaudi tascabili. Scrittori Vol. 34)

La casa in collina è un libro che ogni persona dovrebbe leggere: non si racconta solo una storia, e nemmeno si parla solo di una delle parentesi più importanti della storia d’Italia; in queste pagine viene ritratto l’essere umano sgomento di fronte alla devastazione, alla morte, e per questo il suo messaggio è universale. Continua…

L'inverno in giardino

Non considero L’inverno in giardino un cattivo romanzo, mi riesce anzi proprio difficile definirlo “romanzo”. Consiglio comunque ai miei lettori, come ho già detto, di dare un’occhiata alle poesie di Giorgia Spurio, decisamente piacevoli. Continua…

Interazioni

Una raccolta di dialoghi filosoficamente stimolanti e scritti con un certo piglio "matematico" che dà un po' di pepe. Divertenti molte trovate, anche se non tutte sono sempre felici. Continua…

Due vite

Due vite, quella di Rocco Carbone e quella di Pia Pera, raccontate da chi le ha conosciute: Emanuele Trevi. Lo stile è raffinato, ma nel libro c’è una certa aridità emotiva... Continua…

Lux

Lo stile unanimemente acclamato della Marangoni, finisce per comportarsi come il profumo sulla pelle non lavata: stride, e cerca di salvare quel che può. E tuttavia non lo sconsiglio. Se si guarda a Lux per ciò che è, senza volere a tutti i costi attribuirgli dei meriti intellettuali, ci si accorge di avere tra le mani un romanzo gradevole, leggero, ... Continua…

Cara pace

È impossibile dare un giudizio positivo su questo romanzo. Se sorvoliamo sulla trama piatta, bucata, identica a mille altre, sulla grammatica folle e sui personaggi stupidi e abbozzati, possiamo almeno dire che è divertente. A modo suo, s'intende. Continua…

L'estate dell'innocenza

L’estate dell’innocenza è un libro da leggere tutto d’un fiato, e pertanto l’ideale per questa stagione di partenze e vacanze, in modo tale che anche sulla spiaggia o durante un viaggio in treno non si perda l’occasione di emozionarsi e commuoversi. Continua…

Fuoco è tutto ciò che siamo

Chiamarlo romanzo è riduttivo, questo è un nuovo tipo di testo sacro, un'agiografia con lo stile di un post di Facebook. Eccezionale per gli esilaranti momenti di megalomania e per la "volpe con in testa una corona". Continua…

L'ultima riga delle favole (La Gaja scienza)

Gramellini si è procurato temi New Age, un centro termale dell'Aldilà, tisane colorate, guru-spacciatori di banalità, divinità incompatibili, forbici dalla punta arrotondata e con tutto questo ha costruito una "trama". Il libro è assurdo, però è anche divertente, quindi merita una valutazione in fondo positiva. Continua…

Uomini e animali nel Medioevo. Storie fantastiche e feroci. Ediz. a colori

Uomini e animali nel Medioevo è un’occasione per addentrarsi in un magnifico viaggio, dal quale vi auguro di uscire arricchiti come è successo a me: un regalo perfetto e originale per il Natale che si sta avvicinando! Buona lettura! Continua…

La moglie del santo

Proprio nel narrare l’intimo bisogno dell’essere umano di confidarsi e appoggiarsi alla sua anima gemella, vi è la tenera e carezzevole bellezza del romanzo. Merita assolutamente di occupare un posto nella vostra libreria, buona lettura! Continua…

Tarzan: Il Signore della Giungla

È difficile trovare qualcuno che non conosca il mito di Tarzan, l’uomo allevato dai gorilla e cresciuto tra di loro. Il personaggio di Tarzan ha avuto un tale successo da entrare a far parte della cultura generale, ispirando registi e perfino cantanti. Continua…

Una rosa sola

Una trama inconcludente che sembra architettata da un dilettante. L'autrice per qualche motivo tace i dettagli più importanti e si perde in chiacchiere discutendo inutili elementi di scena. E il lessico lascia alquanto a desiderare: qualcuno, durante la stesura del manoscritto, deve aver perso il dizionario dei sinonimi... Continua…

Dopo il Covid-19: Punti per una discussione (Semi)

Che senso ha scrivere un saggio di poche pagine, confuso, discutibile per certe tesi originali, deprecabile per certe informazioni false e approssimative? Continua…

Stai zitta: e altre nove frasi che non vogliamo sentire piú (Super ET. Opera viva)

Immaginiamo di adattare ai giorni nostri una teoria degli anni Trenta su un presunto complotto globale, manipoliamo i fatti perché non ci contraddicano, utilizziamo tutte le fallacie e le provocazioni che ci vengono in mente. Fatto? A questo punto abbiamo un bellissimo "saggio" in vetta alle classifiche! Continua…

Il palazzo delle voci dimenticate

Al di là di piccoli refusi, pochi errori grammaticali, e, a volte, di dialoghi banali, penso che il meccanismo che muove la trama e i personaggi sia perfetto, e geniale. Un libro consigliatissimo, che spero di vedere prima o poi in libreria. Continua…

Gesù bambino nasce. Poesia popolare del Natale

Gesù Bambino nasce è un graziosissimo saggio, perfetto da far trovare sotto l’albero: è, ovviamente, adatto agli amanti delle tradizioni popolari, ma lo consiglio specialmente alle maestre, alle mamme e ai papà che potranno così arricchire il repertorio di poesie e canti natalizi dei più piccoli, rendendo il loro Natale ancor più indimenticabile… d’altra ... Continua…

L'arte di fare il cattivo: Ovvero origine, epifanie e metamorfosi dell'Orco (Parva [saggistica breve] Vol. 12)

Cosa succede dunque quando l’Orco, il cattivo per eccellenza, viene ridicolizzato e non è più utile a esorcizzare, affrontare e superare la paura? Se in passato si temeva il buio e l’ignoto, di cosa si ha paura oggi? In conclusione, il Male, nei nostri tempi, in quali forme si presenta? A queste domande Carlo Lapucci dà brillanti e argute risposte nel ... Continua…

Diario dell'ultima notte. Ciano-Mussolini, lo scontro finale

Il romanzo è accurato dal punto di vista storico e riesce a trasmettere un ritratto verosimile della congenita debolezza di carattere e di mente dei principali gerarchi fascisti. Mussolini e Ciano risultano umani, davvero "troppo umani". Continua…

Niente di vero

"Niente di vero" non è solo il titolo, è ciò che esclameremo a proposito della quarta di copertina dopo aver letto le pagine di questo disastro targato Raimo. Continua…

Un'odissea. Un padre, un figlio e un poema epico (Frontiere Einaudi)

Daniel Mendelsohn scava nei suoi ricordi, nel suo passato e poi in quello dei suoi fratelli e degli amici di suo padre, per ricostruire il profilo non più di un papà, ma quello di un uomo, che è stato a sua volta ragazzo, bambino, figlio. Continua…

Cartagine oltre il mito

Un saggio che fa piazza pulita degli stereotipi appresi a scuola. La lettura però non è facile: l'autore tratta il lettore con rispetto, senza volgarizzare la materia, anzi chiedendo un piccolo sforzo per apprezzare lo stile estremamente preciso e scientifico. Per veri appassionati di archeologia e per chi vorrebbe iniziare ad appassionarsi. Continua…

Punto pieno

Una trama appena sbozzata, che affoga in una miriade di sottotrame del tutto evitabili, degli autentici espedienti per allungare il brodo. Una vagonata di personaggi altrettanto evitabili dà poi quel tocco in più a un romanzo che sa regalarci delle vette di assurdità difficilmente riscontrabili in altre opere, perfino in quelle di pari livello. Continua…

L’acqua del lago non è mai dolce

Un romanzo bellissimo. Questo si può dire di un altro libro: il romanzo di Giulia Caminito è sconclusionato, ha personaggi insopportabili, una trama bucata e uno stile terrificante. Continua…

Sette storie gotiche

È un libro elegantemente e sapientemente scritto (a tal proposito, bisogna lodare l’ammirevole traduzione di Alessandra Scalero, che ha saputo tradurre nella nostra lingua una tanto bella quanto articolata e complessa prosa poetica), che se letto nella giusta chiave e con la giusta predisposizione, sarà un amico dal quale non vorrete più separarvi. Continua…

Per tutto il resto dei miei sbagli

Già, leggere questo libro è uno sbaglio. Sprizza dilettantismo da tutti i pori: non è neanche capace di regalare al lettore quei quattro cliché abusatissimi che si richiedono a un rosa di livello medio basso. Continua…

Óláfr Tryggvason: Il re vichingo, Apostolo della Norvegia (I Condottieri [storia] Vol. 10)

Una biografia che non è soltanto una biografia: è un saggio essenziale e molto preciso sulla storia dei vichinghi fino alla loro conversione al cristianesimo... Ottimo l'apparato di note alla fine di ogni capitolo. Continua…

Opinioni di un clown (Oscar classici moderni Vol. 29)

Hans Schnier è una “barca nel bosco”, un ragazzo che già da giovane guarda con scetticismo e incredulità alla violenza del nazismo, e crescendo muterà lo scetticismo in aperta ironia. Continua…

Helgoland

C'è un problema con questo libro: non si capisce bene se è un'opera divulgativa oppure un opuscolo di propaganda. Nonostante l'autore sia un'autorità in materia, "Helgoland" non ci aiuterà né a capire la meccanica quantistica né ad affinare la nostra mentalità scientifica... Continua…

Aracoeli (Einaudi tascabili. Scrittori Vol. 4)

La crudezza del romanzo è data dal fatto che Emanuele non è un inetto, ma semplicemente un perdente, suo malgrado: egli tenta di partecipare alla storia, alla vita (emblematico l’episodio in cui tenta di arruolarsi fra i partigiani, ma fallisce e viene umiliato), ma ciò che trova sono solo porte sbarrate, e non riesce ad aprirle. Nessuna comprensione, ... Continua…

Zombi, strane storie di santi (Parva [saggistica breve] Vol. 13)

Con uno stile deliziosamente narrativo e spiritoso, Arnaldo Casali ci porta alla scoperta delle agiografie più “splatter” della nostra letteratura religiosa, regalando ai suoi lettori curiosità, spunti di riflessione, e momenti di puro intrattenimento. Davvero un piccolo capolavoro, consigliatissimo! Continua…

Caffè amaro

L’ho trovato un romanzo non solo mal strutturato, ma anche poco coinvolgente, che non lascia alcun segno, che non muove nulla nell’animo. Può al massimo risultare gradevole per chi, stanco delle sue sfide quotidiane, vuole rifugiarsi in un mondo in cui tutto riesce bene ed è facile, ma è probabilmente un’illusione che non vale il costo del libro. Continua…

Febbre

Può darsi che Jonathan Bazzi si sia sorpreso nel vedere il suo libro finalista al Premio Strega. O forse no, considerando che al Premio Strega ormai sembrano amare particolarmente libri come “Febbre”. Però, questo resta sempre un temino. Continua…

Donne madonne mercanti & cavalieri. Sei storie medievali

Sebbene sia un saggio, lo stile è molto leggero e fluente, e sembra davvero di leggere un romanzo; il tema è la vita di sei personaggi di sesso e rango diverso nel Medioevo: abbiamo un frate, un cavaliere, la figlia di un mercante, e così via. Continua…

Il giardino dei Finzi-Contini (Il romanzo di Ferrara Vol. 3)

"Lo intuiva benissimo: per me, non meno che per lei, più del presente contava il passato, più del possesso il ricordarsene. Di fronte alla memoria, ogni possesso non può apparire che delusivo, banale, insufficiente… Come mi capiva! La mia ansia che il presente diventasse «subito» passato perché potessi amarlo e vagheggiarlo a mio agio era anche sua, tale ... Continua…

Beata Gioventù: Una commedia poliziesca saporita, avvincente e delittuosamente spassosa.

"Beata gioventù" è un romanzo semplice semplice, perfetto per rilassarsi. Certo, è un giallo, ma un giallo piuttosto particolare. Tanto per cominciare, la "detective" è una simpatica vecchina. Stile Miss Marple, Jessica Fletcher? Insomma... ha degli amici suoi coetanei con cui ha formato una specie di gang di "giustizieri". Che poi, "giustizieri"... ... Continua…

IL BUONGIORNO SI VEDE DAL VICINO (Neighbors Vol. 1)

Un romanzo incredibilmente zozzo e volgare, senza motivo pieno di parolacce, con scene e situazioni che vanno dal grottesco all'involontariamente comico. Di buono ha che può far ridere, anche se per le ragioni sbagliate, appunto. Continua…

Corpi minori

Tentativo di libro dalla bruttezza sconcertante. Clone del precedente "Febbre" e di "Sembrava bellezza", pure due cantonate letterarie da dimenticare (o da ricordare, dipende). Il suo unico merito è di far capire al lettore che cosa non bisogna fare quando ci si dedica alla scrittura. Continua…

Piani inclinati

Eleonora Carta elabora un thriller che offre al lettore i classici elementi del genere, senza rinunciare a una più approfondita caratterizzazione "sociologica" della terra sarda. Continua…

Lady Peg: Vita di una cagnolina prodigio (Logia [narrativa] Vol. 15)

Un piccolo e adorabile saggio, che intenerisce e diverte, e ci incoraggia ad apprezzare ancor più la compagnia di un tenero amico peloso. Buona lettura! Continua…

Figlie del mare

In definitiva, Figlie del mare è un libro di cui non vi dimenticherete facilmente, e che non dovete assolutamente perdervi. Continua…

La sirena e Mrs Hancock: Una storia in tre libri (Supercoralli)

In conclusione La sirena e Mrs Hancock è un romanzo dalla struttura impeccabile, leggero e anche avvincente: non credo che possa soddisfare i lettori più esigenti e chi cerca emozioni forti e storie indimenticabili, ma è sicuramente adatto a chi vuole passare un pomeriggio piacevole in spiaggia, disimpegnando la mente con una storia scorrevole. Buona ... Continua…

Doppio sogno

Arthur Schnitzler è il sosia di cui Freud aveva timore. In questa novella indaga i desideri di trasgressione di una normale coppia borghese, avvolgendoci in una suggestiva atmosfera onirica... Continua…

Scimmie nell'arte. Polarità connotative nell'iconografia della scimmia

Un saggio davvero curioso e "di nicchia". Spaziando fra evoluzionismo, storia dell'arte, simbologia ed etologia, il libro dà la possibilità di riflettere sul rapporto ambiguo e spesso conflittuale che ci lega agli animali più vicini a noi. Continua…

Il grembo paterno

Inconcludente, assurdo, inutile: è impossibile trovare un'interpretazione al guazzabuglio di parole (guazzabuglio decisamente brutto) che cola dalle pagine di questo libro. Continua…

Splendi come vita

Un "romanzo" mostruoso, scritto in uno stile pseudopoetico, con frasi mozzate, repentini e ingiustificati cambi di argomento, discussioni interminabili su dettagli inutili. Continua…

Breve storia della letteratura gialla (Parva [saggistica breve] Vol. 11)

Consiglio vivamente questo piccolo saggio per le sue informazioni preziose e interessantissime, utili a chi è già un cultore del giallo, ma soprattutto a chi ha a lungo disdegnato questa branca della letteratura. Continua…

Il pendolo di Foucault (I grandi tascabili)

"Il pendolo di Foucault” è uno dei libri più comprati ma meno letti, vuol dire cioè che in tantissimi l’hanno comprato sull’onda del successo ottenuto da “Il nome della rosa”, aspettandosi probabilmente qualcosa di simile, ma sempre in tantissimi, dopo un po’ di pagine, hanno affrontato la delusione e l’hanno abbandonato, lasciandolo a prendere polvere ... Continua…

Ritorno dall'India

Yehoshua riesce a farci empatizzare con Benji, al punto che finiamo per arrovellarci sulle sue stesse domande, e grazie alle sue tecniche stilistiche (come quella di iniziare le frasi con una congiunzione) riesce a rendere coeso e fluido l’intero testo, tanto che l’esperienza della lettura può essere comparata alla piacevole sensazione di chi naviga, ... Continua…

Felici contro il mondo

Solito romanzucolo sui "ciovani" e i loro problemi. No, ho sbagliato, i liceali e i loro amori sono solo un elemento di contorno, il nocciolo del libro è la glorificazione del professore guru stile "Attimo fuggente". Questa volta è un genio con tre lauree, in filosofia, in matematica e in biologia. Conseguite forse all'università per clown, considerando ... Continua…

Borgo Sud (Supercoralli)

È poco prima dell'alba quando Adriana si presenta a casa di sua sorella, l'arminuta, con un bambino in braccio. A vederle così, una magra e spettinata, l'altra tranquilla nel suo matrimonio felice, sembra facile indovinare chi tra le due se la passa bene e chi male. Ma non è tutto oro ciò che luccica... e in effetti non è oro nemmeno “Borgo Sud”. Continua…

Alamari rossi (Riccardo Ranieri Vol. 10)

“«Tu riesci bene nel tuo lavoro perché ti piace e lo senti dentro. È come una missione: sai che devi riuscire a portare i colpevoli davanti a un giudice perché rispondano delle loro azioni. Giusto?» Giulia fece oscillare un pochino il capo. «Più o meno…» «Bene, il mio invece è quello di far emergere e riferire a tutti la verità. Se mi togli il senso ... Continua…

Della gentilezza e del coraggio: Breviario di politica e altre cose

Questo saggio è indispensabile: se non riuscite a connettervi a Wikipedia, la sostituirà benissimo! E vi renderà dei politici di prim'ordine: basta non seguire i suoi consigli. Inoltre svela finalmente a tutti una terribile verità per troppo tempo taciuta: le mucche ci vogliono morti! Dobbiamo svegliarci, prima che sia troppo tardi... Continua…

Invisibile (Supercoralli)

Invisibile è un romanzo poco noto di Paul Auster, famoso per altre opere come Trilogia di New York o L’invenzione della solitudine, ed è tuttavia assolutamente meritevole di attenzione: il protagonista è Adam Walker, pacifico e intelligente studente di Lettere presso la Columbia University. Ma Adam Walker non è solo molto in gamba, è anche dotato di una ... Continua…

Jelena Balšić e le donne nella cultura medievale serba (Saggistica)

Il libro di Svetlana Tomin, irrinunciabile per gli appassionati degli studi di genere, si propone di approfondire queste figure, dando loro il giusto spazio nella storia e nella letteratura. Continua…

Ultime attività di Sara

Sara
Sara
ha recensito
1
Niente di vero
17/07/2022 09:40
Sara
Sara
ha recensito
1
Corpi minori
07/07/2022 09:05
Sara
Sara
ha recensito
1
Corpi minori
06/07/2022 19:14
Sara
Sara
ha recensito
2
Il grembo paterno
22/02/2022 18:27
Sara
Sara
ha recensito
1
La felicità del lupo
07/02/2022 17:59
Sara
Sara
ha recensito
1
Punto pieno
07/02/2022 17:57
Sara
Sara
ha recensito
1
Dress Code Rosso Sangue
29/01/2022 12:09
Sara
Sara
ha recensito
1
Interazioni
15/11/2021 19:31
Sara
Sara
ha recensito
1
Interazioni
15/11/2021 19:30
Sara
Sara
ha recensito
1
Le nostre vite
15/11/2021 19:29
Sara
Sara
ha recensito
1
Helgoland
15/11/2021 19:27