Augusto De Angelis

Il mistero di Cinecittà

Il mistero di Cinecittà di

Il commissario De Vincenzi viene trasferito a Roma a subito si trova di fronte ad un duplice omicidio commesso nell’ambiente del cinema.Dall’incipit del libro:Dodici persone si trovavano riunite nella serra d’inverno dell’albergo.Dodici persone visibili, di sangue carne muscoli e ossa, che vestivano panni, pensavano, agivano: e una tredicesima invisibile, tanto più presente nella sua essenza in...

L'amante di Cesare (La biografia di Cleopatra)

L'amante di Cesare (La biografia di Cleopatra) di

Il testo propone una breve biografia della regina egizia Cleopatra, che fu l’ultima regina del Regno tolemaico d’Egitto e l’ultima sovrana dell’età ellenistica che, con la sua morte, avrà definitivamente fine.Dall’incipit del libro:Fanciulletta, Cleopatra, s’appartava negli angoli del grande palazzo di suo padre, tra i pilastri di basalto, per parlare coi gatti sacri dei sacerdoti.Un’innocente ...

Robin agente segreto

Robin agente segreto di

Ho fatto il viaggio da Napoli ad Alessandria d'Egitto con un tipo relativamente curioso. Certo la relatività esiste e voi avrete potuto conoscere qualche tipo più curioso di questo da me incontrato sul piroscafo, che mi ha portato in Egitto.Perchè sono venuto in Egitto e proprio in agosto e proprio in questo mese e in questo anno, che segnano una data assai importante nella mia vita mortale? Ve...

L'impronta del gatto

L'impronta del gatto di

La chiave girò nella serratura con un rumore di ferro grattato e il portone si aprì.La casa era vecchia e la serratura anche.L'uomo varcò la soglia e i suoi passi risonarono sotto l'androne. Dietro di lui, il portone batté.

Le sette picche doppiate

Le sette picche doppiate di

La nebbia era così fitta che le lampade ad arco della strada e quelle dei negozi riuscivano appena ad aprirvi aloni rossastri.Alle quattro e mezzo del pomeriggio era notte.I viandanti procedevano per quanto possibile contro i muri, e i tranvai e le auto andavano a passo d'uomo con fragor sordo di campane e di claksons.I due uomini si scontrarono sulla soglia illuminata dell'albergo. Erano entra...

Sei donne e un libro

Sei donne e un libro di

Le prime luci dell'alba illuminavano la piazzetta deserta. Sotto l'androne, che metteva in un cortile aperto, si vedeva il chiarore della lampada accesa davanti all'immagine della Madonna. Qualche minuto prima, tutte le luci delle strade si erano spente di colpo. L'aria era piena di brividi.

L'amante di Cesare

L'amante di Cesare di

Fanciulletta, Cleopatra, s'appartava negli angoli del grande palazzo di suo padre, tra i pilastri di basalto, per parlare coi gatti sacri dei sacerdoti.Un'innocente mania.

Il mistero della Vergine

Il mistero della Vergine di

Erano due curiosi esemplari della razza umana.Il caffè d'angolo – sul quadrivio – lasciava i tavoli di ferro e le seggiole tutta la notte all'aria aperta, sul marciapiede larghissimo, a disposizione dei nottivaghi. Unica precauzione era quella che prendeva il cameriere alle due, quando le saracinesche si abbassavano, con l'aggrupparli contro il muro, tra una porta e l'altra.

Viaggi con Claudine

Viaggi con Claudine di

Ho raccolto in volume questi miei articoli. Raccoglierò gli altri. Per noialtri che vediamo la nostra prosa vivere lo spazio di un giorno e morire col tramonto, o nella migliore delle fortune trascinarsi ancòra per qualche giorno, penosamente, da un tavolo ad una seggiola, dal bancone di un negozio al carretto dello spazzaturaio, è pure di conforto poterla comporre in onorata sepoltura, dentro ...

Il canotto insanguinato

Il canotto insanguinato di

A De Vincenzi non era mai capitato nulla di simile.Da sette ore stava interrogando quell'uomo. Sette ore di un interrogatorio serrato e martoriante, come l'anello d'una garrotta. Ogni quarto d'ora lui dava una girata alla vite, l'anello si stringeva e l'uomo boccheggiava. Ma non sapeva dir altro che: «Perché l'avrei uccisa?».

L'isola dei brillanti

L'isola dei brillanti di

— Ecco! Ascoltate...Samuele Beck sudava di paura. Certo il pericolo doveva esser reale, forse insfuggibile. Guardò il suo compagno con ansia. Un bel giovane, senza dubbio; ma i suoi lineamenti mancavano di regolarità e di simmetria; rughe precoci rivelavano un'esistenza tempestosa, dominata dal vizio e dalla passione.

La barchetta di cristallo

La barchetta di cristallo di

Margaret traversò piazza della Scala troppo in fretta, e molti passanti cercarono dietro di lei, per vedere se fosse inseguita. Ma era bella e subito tornavano con lo sguardo al suo corpicino sottile e agile, stretto nella pelliccia corta.Investito dalla luce cruda delle lampade della Scala, il volto della ragazza apparve talmente bianco, che le labbra tinte erano una ferita, i capelli d'oro un...

Il do tragico

Il do tragico di

L'ascensore si fermò con un sussulto, dopo aver rallen-tato. Dentro la scatola di metallo e di legno lucenti si eb-be un attimo di attesa.Il fattorino, efebico nella sua uniforme verde bottiglia a bottoni d'argento, sorrideva.Il commendatore aveva trattenuto il respiro e adesso ansava. Sempre le fermate a singhiozzo di quella mac-china elettrica gli davano un colpo al cuore.Si ebbe un altro sca...

Il banchiere assassinato

Il banchiere assassinato di

Piazza San Fedele era un lago bituminoso di nebbia, dentro cui le lampade ad arco aprivano aloni rossastri.L'ultima auto s'allontanava lentissimamente dal marciapiede del teatro Manzoni, facendo risuonare sordamente il claxon. Il teatro chiudeva le sue grandi porte nere.

L'albergo delle tre rose

L'albergo delle tre rose di

Pioveva a fili lunghi, che al riverbero dei fanali parevan d'argento. La nebbia diffusa, fumosa, penetrava coi suoi aghi nel volto. Sui marciapiedi scorreva ondeggiando la infinita teoria degli ombrelli. Automobili in mezzo alla via, qualche carrozza, i tranvai colmi. Alle sei del pomeriggio il buio era fitto, in quei primi giorni del dicembre milanese.

Il candeliere a sette fiamme

Il candeliere a sette fiamme di

Lo spettacolo di quel morto, steso sul piancito di mattoni porosi e sgretolati, in quella stanza buia, che la lampadina accesa al soffitto illuminava d’una luce smorta e polverosa, non era davvero bello. De Vin-cenzi, spalancata la porta e girato l’interruttore, diede addietro di un passo.

Intelligence Service. La fucina dello spionaggio inglese

Intelligence Service. La fucina dello spionaggio inglese di

Pubblicare in questo momento un'opera di pura documentazione sui fasti e nefasti dell'«Intelligence Service» inglese mi sembra doveroso.Ognuno – mentre dura l'assedio economico e mentre l'ipocrisia societaria di Ginevra combatte in Africa contro di noi e non nel senso metaforico del verbo – deve dare alla Patria quel che ha.

Il mistero delle tre orchidee

Il mistero delle tre orchidee di

Chi avrebbe potuto immaginare che nel “museo degli orrori” della Casa di Mode O’Brian giacesse un cadavere? Un cadavere fra i manichini di legno e crine. Come quelli, immoto. E con sul volto un ghigno terrificante: l’unico fra tutti, quel cadavere, ad avere lí dentro una testa e un volto...

Giobbe Tuama & C.

Giobbe Tuama & C. di

Non si curava affatto però degli uomini e delle donne sulle panchine, come se per lui non contassero che le anime innocenti – cigni, pellicano, scimmie, foca, bimbi – e anco gli alberi e l'erba dei prati, l'acqua e il giuoco del sole tra le fronde.

De Vincenzi e il mistero di Cinecittà

De Vincenzi e il mistero di Cinecittà di

Dodici persone si trovavano riunite nella serra d'inverno dell'albergo.Dodici persone visibili, di sangue carne muscoli e ossa, che vestivano panni, pensavano, agivano: e una tredicesima invisibile, tanto più presente nella sua essenza incorporea. Sicché ognuna delle altre poteva averla accanto e addosso, muta, inavvertita e implacabile.

L’Albergo delle tre rose

L’Albergo delle tre rose di

In un albergo di Milano, frequentato da strani personaggi dediti al gioco d’azzardo, viene ucciso un giovane inglese. Il commissario De Vincenzi si trova così alle prese con un caso che ruota attorno ad un testamento...

Il do tragico

Il do tragico di

L’ascensore si fermò con un sussulto, dopo aver rallentato. Dentro la scatola di metallo e di legno lucenti si ebbe un attimo di attesa.Il fattorino, efebico nella sua uniforme verde bottiglia a bottoni d’argento, sorrideva.Il commendatore aveva trattenuto il respiro e adesso ansava. Sempre le fermate a singhiozzo di quella macchina elettrica gli davano un colpo al cuore.Si ebbe un altro scatto...

L'isola dei brillanti

L'isola dei brillanti di

Dietro a un traffico di diamanti gestito da un vecchio e spietato scienziato si cela un mistero raccapricciante. Il breve romanzo si snoda sull’equivoco di una rischiosissima sostituzione di persona che porterà comunque a un lieto fine con annientamento dei malvagi e compimento di una fulminea storia d’amore.Uno degli ultimi testi di De Angelis, atipico e, certamente, di livello modesto, pubbli...

Lo scoppio d'una Berta

Lo scoppio d'una Berta di

Dall’incipit del libro:Tutta la notte il mio vicino di camera si è agitato. L’ho sentito persino parlare solo. È molto noioso avere un vicino di camera che non trova pace. È dunque il destino di tutti coloro che vengono in Alsazia di non trovar pace come non è ancòra riuscita a trovarla questa regione di confine, bagnata da un largo fiume, che separa e unisce due razze, due colture, due forme i...

Il banchiere assassinato (Le undici meno una...) (Fogli volanti)

Il banchiere assassinato (Le undici meno una...) (Fogli volanti) di

Edizione integrale a cura di Loris Rambelli. «Nel romanzo poliziesco tutto si agita. Il suo dominio è l’azione pura. È infatti tutto azione tesa, vibrante, frenetica, quanto più calcolata. La frenesia contenuta è meravigliosa come la passeggiata di un folle sul filo di ferro lanciato attraverso lo spazio, sopra un abisso. Nulla è più vivo della morte, oggi, in questa nostra epoca in cui non mai...

La barchetta di cristallo

La barchetta di cristallo di

Margaret traversò piazza della Scala troppo in fretta, e molti passanti cercarono dietro di lei, per vedere se fosse inseguita. Ma era bella e subito tornavano con lo sguardo al suo corpicino sottile e agile, stretto nella pelliccia corta.Investito dalla luce cruda delle lampade della Scala, il volto della ragazza apparve talmente bianco, che le labbra tinte erano una ferita, i capelli d’oro un...

L'albergo delle tre rose

L'albergo delle tre rose di

Pioveva a fili lunghi, che al riverbero dei fanali parevan d’argento. La nebbia diffusa, fumosa, penetrava coi suoi aghi nel volto. Sui marciapiedi scorreva ondeggiando la infinita teoria degli ombrelli. Automobili in mezzo alla via, qualche carrozza, i tranvai colmi. Alle sei del pomeriggio il buio era fitto, in quei primi giorni del dicembre milanese.Tre donne procedevano in fretta, a scatti,...

Le sette picche doppiate

Le sette picche doppiate di

La nebbia era così fitta che le lampade ad arco della strada e quelle dei negozi riuscivano appena ad aprirvi aloni rossastri.Alle quattro e mezzo del pomeriggio era notte.I viandanti procedevano per quanto possibile contro i muri, e i tranvai e le auto andavano a passo d’uomo con fragor sordo di campane e di claksons.I due uomini si scontrarono sulla soglia illuminata dell’albergo. Erano entra...

Sei donne e un libro

Sei donne e un libro di

Era rimasto a contemplare l’involto, che giaceva sui gradini della chiesa.Le prime luci dell’alba illuminavano la piazzetta deserta. Sotto l’androne, che metteva in un cortile aperto, si vedeva il chiarore della lampada accesa davanti all’immagine della Madonna. Qualche minuto prima, tutte le luci delle strade si erano spente di colpo. L’aria era piena di brividi.Un nuovo giorno nasceva così su...

Il canotto insanguinato

Il canotto insanguinato di

A De Vincenzi non era mai capitato nulla di simile.Da sette ore stava interrogando quell’uomo. Sette ore di un interrogatorio serrato e martoriante, come l’anello d’una garrotta. Ogni quarto d’ora lui dava una girata alla vite, l’anello si stringeva e l’uomo boccheggiava. Ma non sapeva dir altro che: «Perché l’avrei uccisa?».E sopportava la tortura con una forza di resistenza, che appariva, più...

De Vincenzi e il mistero di Cinecittà

De Vincenzi e il mistero di Cinecittà di

Dodici persone si trovavano riunite nella serra d’inverno dell’albergo.Dodici persone visibili, di sangue carne muscoli e ossa, che vestivano panni, pensavano, agivano: e una tredicesima invisibile, tanto più presente nella sua essenza incorporea. Sicché ognuna delle altre poteva averla accanto e addosso, muta, inavvertita e implacabile.Dodici persone, provenienti da lontane parti del mondo, o ...

L'impronta del gatto

L'impronta del gatto di

La chiave girò nella serratura con un rumore di ferro grattato e il portone si aprì.La casa era vecchia e la serratura anche.L’uomo varcò la soglia e i suoi passi risonarono sotto l’androne. Dietro di lui, il portone batté.Appena nel cortile, dovette dare un calcio a un gatto, che gli era saettato fra i piedi.— Maledetti!La luce della lampada, sotto il porticato, lo illuminò, facendogli luccica...

Il banchiere assassinato

Il banchiere assassinato di

Il commissario Carlo De Vincenzi della squadra mobile di Milano è al lavoro di notte nel suo ufficio, quando riceve la visita inaspettata dell'amico Giannetto Aurigi. Aurigi, dopo aver assistito alla Scala con la fidanzata ed i genitori di lei ai primi due atti dell'Aida, aveva lasciato il teatro per girare in solitudine per le vie nebbiose della città.Grande è la sorpresa del commissario quand...

Il candeliere a sette fiamme

Il candeliere a sette fiamme di

La mattina del 17 maggio 1930 i grandi giornali d’informazione di Milano e Torino recavano questa notizia:MISTERO INDECIFRABILEATTORNO ALLA “MUMMIA” DI BLACKFRIARSLondra, 16 notteL’esame del cadavere mummificato rinvenuto ieri avvolto in bende in una delle cantine della vecchia osteria di Blackfriars ha non solo permesso di identificare il morto, ma di modificare radicalmente le opinioni espres...

IL MISTERO DELLA “VERGINE”

IL MISTERO DELLA “VERGINE” di

Una cavalla potenzialmente vincente al gran premio porta lo stesso nome di un’imbarcazione andata a fuoco in un passato lontano. Viene ucciso un fantino e De Vincenzi si trova a dover indagare sul passato e il presente del ricco Barone Verbena e del suo entourage in un crescendo di mistero e tensione. In questo romanzo De Angelis introduce il personaggio del piccolo agile e sagacissimo Curti Bo...

De Angelis Augusto. L'isola dei brillanti (Leggere Giovane Gialli)

De Angelis Augusto. L'isola dei brillanti (Leggere Giovane Gialli) di

Dietro a un traffico di diamanti gestito da un vecchio e spietato scienziato si cela un mistero raccapricciante. Il breve romanzo si snoda sull’equivoco di una rischiosissima sostituzione di persona.

Il banchiere assassinato

Il banchiere assassinato di

Un giallo avvincente con protagonista Carlo De Vincenzi, un poliziotto fuori dagli schemi. Augusto De Angelis (Roma, 28 giugno 1888 – Bellagio, 18 luglio 1944) è stato uno scrittore e giornalista italiano, attivo soprattutto durante gli anni del fascismo.

Il banchiere assassinato (Il Giallo Mondadori)

Il banchiere assassinato (Il Giallo Mondadori) di

Una stanza grigia, polverosa. Un tavolo consumato e una vecchia stufa. E il telefono nero che nelle lunghe notti di attesa, con la nebbia fin dentro il cortile della Questura di Milano, prima o poi squillerà... È tutto qui il mondo del commissario De Vincenzi, e questa è proprio una di quelle notti. L'amico Giannetto Aurigi gli fa visita dopo aver assistito a uno spettacolo alla Scala e aver va...

Non solo De Vincenzi. Robin agente segreto (Fogli volanti)

Non solo De Vincenzi. Robin agente segreto (Fogli volanti) di

Una curiosa traversata nel Mediterraneo a bordo di un altrettanto curioso piroscafo. Comincia così la storia di Ippolito Domiziani, alias John Robinson, agente segreto al servizio di Sua Maestà. I guai cominciano dall'incontro con un ambiguo chiromante. E un chiromante, pensa Robin, "è un uomo che fa per mestiere quello che tutti gli altri uomini fanno nascostamente, ben guardandosi dal confess...

Viaggi con Claudine

Viaggi con Claudine di

Viaggi con Claudine è un'opera di Augusto De Angelis del 1927.Dall’incipit del libro:Sono partito da Milano per scoprire l’Emilia. Non per scoprirla a voialtri: per conoscerla io. A voialtri scoprirò me stesso, vagabondante per questi paesi e cittadine, che hanno bellezze potenti e fragili.Ho portato con me, nel viaggio, la compagnia di un pittore futurista, che chiamerò Pìnico; di un commediog...

Il Commissario De Vincenzi (Raccolta Completa: 8 Storie) (Golden Deer Classics)

Il Commissario De Vincenzi (Raccolta Completa: 8 Storie) (Golden Deer Classics) di

Il commissario De Vincenzi è un personaggio letterario creato dallo scrittore Augusto De Angelis.Nei romanzi si trovano alcuni riferimenti sulla biografia e il carattere del personaggio, mentre il suo aspetto fisico è lasciato in ombra.Carlo De Vincenzi è nato in una casa di campagna della Val d'Ossola. Ha compiuto gli studi scolastici in un collegio e gli studi universitari nella facoltà di gi...

Il Candeliere a sette fiamme

Il Candeliere a sette fiamme di

Un'altra complessa indagine del Commissario De Vincenzi, alle prese con un brutale omicidio commesso in un albergo milanese.Dall'incipit del libro:La mattina del 17 maggio 1930 i grandi giornali d’informazione di Milano e Torino recavano questa notizia:MISTERO INDECIFRABILEATTORNO ALLA “MUMMIA” DI BLACKFRIARSLondra, 16 notteL’esame del cadavere mummificato rinvenuto ieri avvolto in bende in una...

Il Do tragico

Il Do tragico di

"Il Do tragico" è un romanzo poliziesco del 1937 dello scrittore italiano Augusto De Angelis, ottavo della serie dedicata alle indagini del commissario De Vincenzi della squadra mobile di Milano.Questa volta il commissario De Vincenzi deve risolvere un intricato caso che parte dall'omicidio della soprano russa Sofia Milena Scimanova, avvenuto negli studi dell'EIAR (l'emittente radio precedente ...

L'albergo delle tre rose

L'albergo delle tre rose di

Ci troviamo di fronte al secondo caso del Commissario De Vincenzi. In un albergo di Milano, frequentato da personaggi alquanto particolari e fortemente dediti al gioco d’azzardo, viene ucciso un giovane inglese. Il tutto sembra ruotare intorno ad un testamento i cui beneficiari sono gli stessi ospiti dell'albergo in questione.Un romanzo avvincente e con un finale (quasi) a sorpresa. 

Il banchiere assassinato

Il banchiere assassinato di

Il commissario Carlo De Vincenzi della squadra mobile di Milano è al lavoro di notte nel suo ufficio, quando riceve la visita inaspettata dell'amico Giannetto Aurigi. Aurigi, dopo aver assistito alla Scala con la fidanzata ed i genitori di lei ai primi due atti dell'Aida, aveva lasciato il teatro per girare in solitudine per le vie nebbiose della città.Grande è la sorpresa del commissario quand...

De angelis Augusto. Robin agente segreto (Leggere Giovane Gialli)

De angelis Augusto. Robin agente segreto (Leggere Giovane Gialli) di

Un agente segreto partito da Napoli con il piroscafo e con destinazione Alessandria d'Egitto, si ritrova in un turbinio di avvenimenti da non sottovalutare. Il viaggio... i documenti... le donne...

De Angelis Augusto. La gondola della morte (Leggere Giovane Gialli)

De Angelis Augusto. La gondola della morte (Leggere Giovane Gialli) di

Nelle acque scure e limacciose della Laguna viene rispescato il cadavere di un distinto signore. Nelle sue tasche solo una placca da mille del Casino municipale. È un nobile inglese, accompagnato a Venezia da sua moglie, l’avvenente lady Anna. Chiamato a dirigere il commissariato veneziano, De Vincenzi affronta una delle inchieste più difficili e intriganti della sua carriera. Molti, troppi ave...

Il commissario De Vincenzi. Cinque indagini (Fogli volanti)

Il commissario De Vincenzi. Cinque indagini (Fogli volanti) di

Cinque avvincenti indagini, prevalentemente lontano da Milano, del popolare Commissario: La gondola della morte, Il canotto insanguinato, Il do tragico, Il mistero della "Vergine" e Sette picche doppiate.

Il commissario De Vincenzi. Tutte le inchieste (Fogli volanti)

Il commissario De Vincenzi. Tutte le inchieste (Fogli volanti) di

Dal mondo della moda ai set cinematografici, dagli ambienti corrotti dal vizio del gioco allo spiritismo. Spionaggio, serial killer spietati, assassini senza scrupoli, passioni e sentimenti estremi. Tutte le indagini di uno degli investigatori più famosi della storia italiana del giallo, l'inimitabile Capo della Mobile milanese De Vincenzi. Quattordici capolavori e in più l'esordio letterario d...

Il commissario De Vincenzi. La gondola della morte (Fogli volanti)

Il commissario De Vincenzi. La gondola della morte (Fogli volanti) di

Nelle acque scure e limacciose della Laguna viene rispescato il cadavere di un distinto signore. Nelle sue tasche solo una placca da mille del Casinò municipale. È un nobile inglese, accompagnato a Venezia da sua moglie, l’avvenente lady Anna. Chiamato a dirigere il commissariato veneziano, De Vincenzi affronta una delle inchieste più difficili e intriganti della sua carriera. Molti, troppi ave...

De Angelis Augusto. Giobbe Tauma & C. (Leggere Giovane Gialli)

De Angelis Augusto. Giobbe Tauma & C. (Leggere Giovane Gialli) di

Il cielo è scuro e minaccioso, tra i banconi della Fiera del Libro di Milano. Sotto la loggia del Palazzo della Ragione un uomo vende i suoi libri agli appassionati. Quello stesso uomo muore strangolato senza alcun movente credibile. Ma a questo si aggiunge un nuovo delitto, ancora più efferato, all'Hotel d'Inghilterra. Qual è il legame tra i due atti criminosi? De Vincenzi non si farà sfuggire...

De Angelis Augusto. La barchetta di cristallo (Leggere Giovane Gialli)

De Angelis Augusto. La barchetta di cristallo (Leggere Giovane Gialli) di

Un soprammobile cinese di poco valore, esteticamente trascurabile, è il pretesto per una delle indagini più difficili del Commissario. Fra i meandri dell'aristocrazia milanese e l'altra città degli emarginati, il Capo della Mobile cercherà di comprendere ciò che lega l'assassinio del Marchese Goffredo Vitelleschi del Verbano a quello del capitano di lungo corso Marco Parodi, un incallito nottam...

De Angelis Augusto. L'impronta del gatto (Leggere Giovane Gialli)

De Angelis Augusto. L'impronta del gatto (Leggere Giovane Gialli) di

Non è certo un esempio di correttezza e di lealtà il milionario sudamericano trovato morto, assasinato, proprio sotto il portone della sua casa. Non mancano né i nemici né le motivazioni per liberarsi di un uomo corrotto e inaffidabile come lui. E per De Vincenzi si profila un'indagine per nulla semplice da risolvere, quasi un groviglio inestricabile. Ma talvolta, inaspettatamente, le impronte ...

De Angelis Augusto. L'albergo delle tre rose (Leggere Giovane Gialli)

De Angelis Augusto. L'albergo delle tre rose (Leggere Giovane Gialli) di

In un sordido alberghetto milanese i “clienti” passano la notte a giocare d’azzardo. Ed è in questo decadente "hotel dei misteri" che viene assassinato un giovane inglese, prima pugnalato e quindi impiccato. È una macabra messinscena. Ma i delitti continuano. De Vincenzi comprende che alla base di tutto può esserci un ambiguo quanto strano testamento che coinvolge alcuni degli ospiti dell’alber...

De Angelis Augusto. Il candeliere a sette fiamme (Leggere Giovane Gialli)

De Angelis Augusto. Il candeliere a sette fiamme (Leggere Giovane Gialli) di

Una delle inchieste più difficili e originali del Capo della Mobile milanese. Un cadavere sventrato brutalmente in un albergo della città. Difficile capirne la nazionalità. Ma gli indizi sono molti, comprendono il complotto internazionale e una pista che porta il Commissario lontano dall'Italia, in Medio Oriente. Tra uomini ragno ante litteram e donne più o meno fatali anche questa volta il mis...

De Angelis Augusto. Il mistero della "Vergine" (Leggere Giovane Gialli)

De Angelis Augusto. Il mistero della "Vergine" (Leggere Giovane Gialli) di

Milano, giugno 1937. La calura estiva è una cappa insopportabile che pesa sulla città. Manca una settimana al Gran Premio Ippico di San Siro, uno degli appuntamenti più importanti della stagione. Una sconosciuta cavalla americana, ignota al circuito europeo e di proprietà del Barone Verbena e di sua figlia Verità, appare come il purosangue favorito. Ma tutti i fantini in predicato di guidare “V...

De Angelis Augusto. Il mistero di Cinecittà (Leggere Giovane Gialli)

De Angelis Augusto. Il mistero di Cinecittà (Leggere Giovane Gialli) di

Roma, capitale del cinema. Un pericoloso e sanguinario serial killer si aggira e colpisce indisturbato nell'ambiente cinematografico della Capitale. Fra registi italiani e stranieri, maestranze, divi famosi e improbabili divette, De Vincenzi indaga senza censure (e questa volta in trasferta) fino ad arrivare a una sorprendente quanto triste verità. Augusto De Angelis (Roma 1888 - Bellagio,Como...

De Angelis Augusto. Le sette picche doppiate (Leggere Giovane Gialli)

De Angelis Augusto. Le sette picche doppiate (Leggere Giovane Gialli) di

Milano e il solito nebbione, gennaio. Una sala da gioco fumosa, tre tavoli e dodici giocatori. Tutti hanno un motivo per uccidere e tutti nascondono un segreto per il quale essere assassinati. In quello spazio claustrofobico, al colmo della tensione, viene commesso un omicidio. Chi ha ucciso e perché? La cinica direttrice della sala, per la quale un morto è solo un guadagno in meno? L’incallito...

De Angelis Augusto. Il canotto insanguinato (Leggere Giovane Gialli)

De Angelis Augusto. Il canotto insanguinato (Leggere Giovane Gialli) di

Sanremo. Sulla spiaggia la sagoma di un canotto, al suo interno una pozza di sangue e un impermeabile rosso. Tutto sembra portare all'enigmatico Ivan Kiergine, vagabondo russo in trasferta a Milano. E alla ragazza che pernottava con lui all’albergo Europa di Sanremo, non lontano dal Casinò, luogo che entrambi frequentavano assiduamente. Che fine ha fatto la giovane e bellissima Paulette? È stat...

De Angelis Augusto. Il  do tragico (Leggere Giovane Gialli)

De Angelis Augusto. Il do tragico (Leggere Giovane Gialli) di

Milano, 22 dicembre 1928. La nebbia è impenetrabile. Sei persone ricevono un'identica busta azzurra che li fa precipitare nell'angoscia. Contemporaneamente, una cantante lirica cade svenuta al primo do maggiore durante un programma radiofonico. Chi l'ha barbaramente uccisa? E perché? In un crescendo musicale, fra personaggi equivoci, interrogatori meticolosi e un misterioso cofanetto, anche que...

Il commissario De Vincenzi. Giobbe Tuama & C. (Fogli volanti)

Il commissario De Vincenzi. Giobbe Tuama & C. (Fogli volanti) di

Il cielo è scuro e minaccioso, tra i banconi della Fiera del Libro di Milano. Sotto la loggia del Palazzo della Ragione un uomo vende i suoi libri agli appassionati. Quello stesso uomo muore strangolato senza alcun movente credibile. Ma a questo si aggiunge un nuovo delitto, ancora più efferato, all'Hotel d'Inghilterra. Qual è il legame tra i due atti criminosi? De Vincenzi non si farà sfuggire...

Il commissario De Vincenzi. Il candeliere a sette fiamme (Fogli volanti)

Il commissario De Vincenzi. Il candeliere a sette fiamme (Fogli volanti) di

Una delle inchieste più difficili e originali del Capo della Mobile milanese. Un cadavere sventrato brutalmente in un albergo della città. Difficile capirne la nazionalità. Ma gli indizi sono molti, comprendono il complotto internazionale e una pista che porta il Commissario lontano dall'Italia, in Medio Oriente. Tra uomini ragno ante litteram e donne più o meno fatali anche questa volta il mis...

Il commissario De Vincenzi. L'albergo delle tre rose (Fogli volanti)

Il commissario De Vincenzi. L'albergo delle tre rose (Fogli volanti) di

In un sordido alberghetto milanese i “clienti” passano la notte a giocare d’azzardo. Ed è in questo decadente "hotel dei misteri" che viene assassinato un giovane inglese, prima pugnalato e quindi impiccato. È una macabra messinscena. Ma i delitti continuano. De Vincenzi comprende che alla base di tutto può esserci un ambiguo quanto strano testamento che coinvolge alcuni degli ospiti dell’alber...

Il commissario De Vincenzi. Il mistero di Cinecittà (Fogli volanti)

Il commissario De Vincenzi. Il mistero di Cinecittà (Fogli volanti) di

Roma, capitale del cinema. Un pericoloso e sanguinario serial killer si aggira e colpisce indisturbato nell'ambiente cinematografico della Capitale. Fra registi italiani e stranieri, maestranze, divi famosi e improbabili divette, De Vincenzi indaga senza censure (e questa volta in trasferta) fino ad arrivare a una sorprendente quanto triste verità.

Il commissario De Vincenzi. L'impronta del gatto (Fogli volanti)

Il commissario De Vincenzi. L'impronta del gatto (Fogli volanti) di

Non è certo un esempio di correttezza e di lealtà il milionario sudamericano trovato morto, assasinato, proprio sotto il portone della sua casa. Non mancano né i nemici né le motivazioni per liberarsi di un uomo corrotto e inaffidabile come lui. E per De Vincenzi si profila un'indagine per nulla semplice da risolvere, quasi un groviglio inestricabile. Ma talvolta, inaspettatamente, le impronte ...

Il commissario De Vincenzi. La barchetta di cristallo (Fogli volanti)

Il commissario De Vincenzi. La barchetta di cristallo (Fogli volanti) di

Un soprammobile cinese di poco valore, esteticamente trascurabile, è il pretesto per una delle indagini più difficili del Commissario. Fra i meandri dell'aristocrazia milanese e l'altra città degli emarginati, il Capo della Mobile cercherà di comprendere ciò che lega l'assassinio del Marchese Goffredo Vitelleschi del Verbano a quello del capitano di lungo corso Marco Parodi, un incallito nottam...

De Angelis Augusto. Il mistero delle tre orchidee (Leggere Giovane Gialli)

De Angelis Augusto. Il mistero delle tre orchidee (Leggere Giovane Gialli) di

In una fredda e nebbiosa notte milanese il commissario Carlo De Vincenzi riceve in Questura la visita del suo antico compagno di collegio Giannetto Aurigi, appena uscito dalla Scala, stranamente inquieto. È il freddo ad agitarlo? O le emozioni suscitate dalla musica dell'Aida? De Vincenzi ha poco tempo per chiederselo perché viene chiamato sulla scena di un omicidio. Il banchiere Mario Garlini ...

De Angelis Augusto. Sei donne e un libro (Leggere Giovane Gialli)

De Angelis Augusto. Sei donne e un libro (Leggere Giovane Gialli) di

In una fredda e nebbiosa notte milanese il commissario Carlo De Vincenzi riceve in Questura la visita del suo antico compagno di collegio Giannetto Aurigi, appena uscito dalla Scala, stranamente inquieto. È il freddo ad agitarlo? O le emozioni suscitate dalla musica dell'Aida? De Vincenzi ha poco tempo per chiederselo perché viene chiamato sulla scena di un omicidio. Il banchiere Mario Garlini ...

Il Commissario De Vincenzi. Sei donne e un libro (Fogli volanti)

Il Commissario De Vincenzi. Sei donne e un libro (Fogli volanti) di

Il professor Ugo Magni è un professionista di successo, un medico affermato. È anche un uomo politico, un senatore, con amicizie e frequentazioni molto in alto. Il suo cadavere viene ritrovato fra gli scaffali di una piccola libreria milanese. Chi aveva interesse ad ucciderlo? De Vincenzi dovrà fare i conti con le strane premonizioni degli spiritisti, i libri scomparsi, e una strana collezione ...

Il Commissario De Vincenzi. Il mistero delle tre orchidee (Fogli volanti)

Il Commissario De Vincenzi. Il mistero delle tre orchidee (Fogli volanti) di

Milano, la capitale della moda. Nella maison di Cristiana O’Brian, donna bellissima e dal fascino magnetico, vengono ritrovati, uno dopo l’altro, tre cadaveri. I delitti hanno soprattutto una cosa in comune: accanto ai corpi sempre un fiore, sempre lo stesso, un’orchidea. Cosa nasconde Cristiana O’Brian? Protegge qualcuno o solamente se stessa? Tra repentini e improvvisi colpi di scena, De Vinc...

De Angelis Augusto. Il banchiere assassinato (Leggere Giovane Gialli)

De Angelis Augusto. Il banchiere assassinato (Leggere Giovane Gialli) di

In una fredda e nebbiosa notte milanese il commissario Carlo De Vincenzi riceve in Questura la visita del suo antico compagno di collegio Giannetto Aurigi, appena uscito dalla Scala, stranamente inquieto. È il freddo ad agitarlo? O le emozioni suscitate dalla musica dell'Aida? De Vincenzi ha poco tempo per chiederselo perché viene chiamato sulla scena di un omicidio. Il banchiere Mario Garlini ...

Il commissario De Vincenzi. Il mistero della Vergine (Fogli volanti)

Il commissario De Vincenzi. Il mistero della Vergine (Fogli volanti) di

Milano, giugno 1937. La calura estiva è una cappa insopportabile che pesa sulla città. Manca una settimana al Gran Premio Ippico di San Siro, uno degli appuntamenti più importanti della stagione. Una sconosciuta cavalla americana, ignota al circuito europeo e di proprietà del Barone Verbena e di sua figlia Verità, appare come il purosangue favorito. Ma tutti i fantini in predicato di guidare “V...

Il commissario De Vincenzi. Il canotto insanguinato (Fogli volanti)

Il commissario De Vincenzi. Il canotto insanguinato (Fogli volanti) di

Sanremo. Sulla spiaggia la sagoma di un canotto, al suo interno una pozza di sangue e un impermeabile rosso. Tutto sembra portare all'enigmatico Ivan Kiergine, vagabondo russo in trasferta a Milano. E alla ragazza che pernottava con lui all’albergo Europa di Sanremo, non lontano dal Casinò, luogo che entrambi frequentavano assiduamente. Che fine ha fatto la giovane e bellissima Paulette? È stat...

Sei donne e un libro

Sei donne e un libro di

In una piccola libreria antiquaria viene trovato il corpo senza vita di Ugo Magni, medico di successo e senatore; non solo, anche uomo bello, elegante, fortunato con le donne: insomma, «un vittorioso, un fortunato della vita». Il commissario De Vincenzi indaga tra interni Déco con dame stupende ed esterni affollati, nell'universo di portinaie e popolani delle case di ringhiera. Dovrà districars...

Giobbe Tuama & C.

Giobbe Tuama & C. di

Milano, maggio 1934. Sotto la loggia del palazzo della Ragione editori e librai allestiscono i loro banchi per la Fiera del Libro. Tra i tanti c'è anche quello della Lega Evangelica Cristiana, che propone un vero affare: una Bibbia alla modica cifra di dieci lire. Instancabile imbonitore è uno strano personaggio, Giobbe Tuama, conosciuto anche come Jeremiah Shanahan; è di origine irlandese ma v...

L'impronta del gatto

L'impronta del gatto di

Un popoloso casamento di piazza del Carmine, a Milano, ricavato da un ex convento. Un susseguirsi di cortili e androni. E, sotto uno di questi, il corpo del giovane Daniele "Dan" Seminari, rampollo di una ricca famiglia venezuelana. È notte e chi trova il cadavere pensa sia bene trasferirlo altrove. Dopo poche ore il corpo viene scoperto, per la seconda volta, davanti a un ingresso secondario d...

Il commissario De Vincenzi. Le sette picche doppiate (Fogli volanti)

Il commissario De Vincenzi. Le sette picche doppiate (Fogli volanti) di

Milano e il solito nebbione, gennaio. Una sala da gioco fumosa, tre tavoli e dodici giocatori. Tutti hanno un motivo per uccidere e tutti nascondono un segreto per il quale essere assassinati. In quello spazio claustrofobico, al colmo della tensione, viene commesso un omicidio. Chi ha ucciso e perché? La cinica direttrice della sala, per la quale un morto è solo un guadagno in meno? L’incallito...

Il commissario De Vincenzi. Il do tragico (Fogli volanti)

Il commissario De Vincenzi. Il do tragico (Fogli volanti) di

Milano, 22 dicembre 1928. La nebbia è impenetrabile. Sei persone ricevono un'identica busta azzurra che li fa precipitare nell'angoscia. Contemporaneamente, una cantante lirica cade svenuta al primo do maggiore durante un programma radiofonico. Chi l'ha barbaramente uccisa? E perché? In un crescendo musicale, fra personaggi equivoci, interrogatori meticolosi e un misterioso cofanetto, anche que...

Il commissario De Vincenzi. La prima inchiesta. Il banchiere assassinato (Fogli volanti)

Il commissario De Vincenzi. La prima inchiesta. Il banchiere assassinato (Fogli volanti) di

È notte. De Vincenzi è al lavoro nel suo ufficio. Riceve la visita inaspettata di Giannetto Aurigi, un suo amico. Costui, dopo avere assistito alla Scala ai primi due atti dell'Aida, aveva lasciato il teatro per vagabondare fra le vie nebbiose della città. Ma proprio nell'appartamento di Aurigi è stato commesso un omicidio... La prima inchiesta, in ordine di tempo (1935) del popolare commissari...

Il commissario De Vincenzi. Quattro inchieste (Fogli volanti)

Il commissario De Vincenzi. Quattro inchieste (Fogli volanti) di

Quattro inchieste del famoso Commissario milanese: La barchetta di cristallo, Il banchiere assassinato, Giobbe Tuama & C., Il mistero di Cinecittà. Carlo De Vincenzi indaga fra le brume del capoluogo lombardo e, in un'occasione, anche tra le star del cinema nella Capitale. Secondo di una serie di volumi dedicati al Commissario della Mobile milanese.

Il commissario De Vincenzi. Cinque inchieste (Fogli volanti)

Il commissario De Vincenzi. Cinque inchieste (Fogli volanti) di

Cinque inchieste del famoso Commissario milanese: L'impronta del gatto, Il mistero delle tre orchidee, L'albergo delle tre rose, Sei donne e un libro, Il candeliere a sette fiamme. Un classico del giallo italiano ambientato tra le vie nebbiose e fredde della Milano tra le due guerre. Primo di una serie di volumi dedicati al Commissario della Mobile milanese.

Il canotto insanguinato (La memoria)

Il canotto insanguinato (La memoria) di

Sospettato di avere ucciso l’amante viene fermato a Milano il giovane russo Ivan Kiergine. A Sanremo infatti è stato ritrovato sulla spiaggia un canotto con una pozza di sangue, una borsetta con la cerniera di rubini, un impermeabile rosso, ma l’uomo nega che la donna sia morta e sembra disperato. Inizia così questa indagine in trasferta del commissario De Vincenzi, considerato il primo vero de...

La barchetta di cristallo (La memoria)

La barchetta di cristallo (La memoria) di

Un gioiello venuto dalla Cina; e due case, due stili di vita, due morti: il Commissario De Vincenzi è l'unico a capire che quel gingillo di apparenza banale, tragicamente, li collega. Un nuovo romanzo dell'inventore del giallo italiano.

Il mistero di Cinecitta' (La memoria)

Il mistero di Cinecitta' (La memoria) di

Il primo detective all'italiana, il Commissario De Vincenzi, indaga tra divi e divette dei telefoni bianchi. «Soffusamente erotico, un testo da precursore: storia di delitti in serie, ossessivi, da serial killer» (Beppe Benvenuto).

Il banchiere assassinato (La memoria)

Il banchiere assassinato (La memoria) di

Il primo romanzo della serie con protagonista Carlo De Vincenzi, poliziotto atipico, fuori dagli schemi, poeta più che uomo d’azione: nell’appartamento del suo vecchio amico Giannetto Aurigi è trovato il cadavere di un banchiere. Tutto congiura contro Aurigi, ma De Vincenzi sa scrutare come pochi la scena del delitto e l’animo umano.

Giobbe Tuama & C. (La memoria)

Giobbe Tuama & C. (La memoria) di

Milano 1934, Fiera del Libro. Il Commissario De Vincenzi è questa volta alle prese con l'omicidio di uno strano personaggio: Giobbe Tuama, ufficialmente seguace di una chiesa evangelica che fa propaganda di Bibbie, ma anche maligno usuraio.

L'albergo delle tre rose (La memoria)

L'albergo delle tre rose (La memoria) di

In un albergo popolato di strani figuri che si dedicano, la notte, al gioco d'azzardo, è stato ucciso, prima pugnalato e poi impiccato, un giovane inglese. Seguono a questo altri omicidi, mentre arriva in albergo un avvocato, anch'egli inglese, che deve leggere agli eredi un testamento la cui validità è, misteriosamente, sottoposta alla presenza di tre bambolette di porcellana. E in questa atmo...

Il mistero delle tre orchidee (La memoria)

Il mistero delle tre orchidee (La memoria) di

Tre cadaveri, uno dopo l'altro, sono trovati nella Casa di Mode di Cristiana O'Brian, dama dal fascino avvolgente come il suo corpo flessuoso, ma di oscuro passato, dal quale vede, con terrore, riemergere un viso antico e minaccioso. Accanto a ogni cadavere, una orchidea. Le indagini di De Vincenzi sbalzano eventi e persone dal passato al presente, da una riva all'altra dell'oceano, dalla Milan...

Il candeliere a sette fiamme (La memoria)

Il candeliere a sette fiamme (La memoria) di

1930. Da un cadavere in un albergaccio di Milano, le fila di un intrigo internazionale. Le segue De Vincenzi, il primo commissario del giallo di scuola italiana, tra questione ebraica nascente, ambienti tenebrosi e trasformisti.

Sei donne e un libro (La memoria)

Sei donne e un libro (La memoria) di

In una piccola libreria antiquaria viene trovato ucciso Ugo Magni, medico di successo e senatore. Il commissario De Vincenzi, mite e riflessivo, indaga tra interni Déco con dame stupende, tra esterni affaccendati e case di ringhiera in un universo di portinaie e popolani.

L'impronta del gatto (La memoria)

L'impronta del gatto (La memoria) di

Milano anni trenta. Il Commissario De Vincenzi è alle prese con l’assassinio di un depravato milionario venezuelano. Il cadavere è trovato proprio sul portone dell’abitazione della vittima. Ma le zampette sporche di sangue del felino conducono in tutt'altra direzione.